HOME Articoli

Lo sai che? Come vedere pagamenti inps

Lo sai che? Pubblicato il 10 novembre 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 10 novembre 2017

Sul portale internet dell’Inps è possibile verificare comodamente da remoto lo stato dei pagamenti erogati dall’istituto a chi ne ha diritto.

L’istituto nazionale della previdenza sociale riconosce ai cittadini una serie di prestazioni di natura economica, che consistono in agevolazioni finanziarie, periodiche, accordate sulla base di determinati requisiti e condizioni a seconda della tipologia di erogazione. Una volta che si è rientrati nei parametri previsti (si pensi, ad esempio, all’assegno di disoccupazione) e si ha diritto quindi ad ottenere un’agevolazione economica, è possibile per gli utenti interessati verificare direttamente lo stato dei pagamenti che devono esere erogati dall’istituto, e per farlo non occorre recarsi di persona presso una delle sedi dell’Inps. Il controllo sullo stato dei pagamenti infatti può effettuarsi direttamente online sul sito internet dell’istituto, seguendo una procedura di autenticazione che consente di accedere alla propria posizione personale: vediamo come usare il portale Inps e come vedere i pagamenti Inps.

Come vedere pagamenti Inps: il pin

Per poter usufruire dei servizi messi a disposizione dal portale dell’Inps occorre accedere ad un’area riservata, in quanto le informazioni fornite sulla posizione personale del richiedente sono riservate e non vengono messe a disposizione del pubblico. L’autenticazione richiesta prevede in concreto di inserire il proprio codice fiscale ed un pin, un codice che può essere richiesto sia direttamente presso le sedi dell’istituto oppure attraverso specifica procedura online.

Bisogna tenere bene a mente che il pin ottenuto online consente soltanto di accedere alla propria posizione personale e di verificare lo stato dei pagamenti, ma non permette invece di inoltrare domande online all’Inps: per poter aver accesso a questa funzione, il pin deve infatti essere di tipo dispositivo, e si può ottenere chiedendo la conversione del pin online in pin, appunto, dispositivo. Se la richiesta del pin per l’autenticazione viene fatta direttamente allo sportello Inps, però, il pin sarà immediatamente dispositivo.

Si ricorda che le credenziali di accesso sono strettamente personali: il loro utilizzo di conseguenza non è delegabile ad altre persone.

Come vedere pagamenti Inps: il portale

Una volta ottenuto il pin, basterà collegarsi sul sito internet dell’istituto ed effettuare l’accesso inserendo il proprio codice fiscale ed il codice pin ottenuto. L’inserimento può essere effettuato attraverso diversi percorsi:

  • passando dal link entra in «MyINPS» presente nella home page;
  • sempre sulla home, cliccare sul link «prestazioni e servizi», poi sul link «fascicolo previdenziale del cittadino» ed infine «accedi al servizio». A questo punto il sistema chiederà l’autenticazione da parte dell’utente con codice fiscale e pin, e sulla propria pagina personale si potrà verificare lo stato dei pagamenti e delle varie prestazioni, in corrispondenza all’anno di riferimento.

Come riportato sul portale internet dell’istituto, peraltro, il fascicolo previdenziale del cittadino (che veniva chiamato anche cassetto previdenziale) è un vero e proprio portale di accesso per l’utente ad una serie di servizi messi a disposizione dall’Inps, e si rivolge a tutti i lavoratori pubblici o privati, italiani o stranieri, pensionati ed invalidi civili.

Tra le prestazioni consultabili ci sono le pensioni del titolare (con anagrafica e specifiche delle riscossioni), i dettagli in relazione alla maternità o alla disoccupazione, potendo verificare l’importo dei pagamenti, le date e le trattenute applicate.

Tra le voci presenti e consultabili all’interno del fascicolo previdenziale del cittadino e a disposizione con un semplice click del mouse, rientrano anche quelle riguardanti:

  • comunicazioni telematiche;
  • dettagli anagrafici;
  • gestione dipendenti pubblici;
  • domande presentate;
  • posizione assicurativa;
  • prestazioni;
  • invalidità civile;
  • cessione del quinto.

Per quanto riguarda la verifica dello stato dei pagamenti spettanti, la voce da selezionare dal menù è quella chiamata Prestazioni, che a sua volta apre un elenco di ulteriori voci in un apposito menù a tendina. Tutte le pagine sono visualizzabili da remoto anche attraverso dispositivo mobile, quindi non soltanto via computer e tablet ma anche da smarthphone. Vediamo quindi nello specifico quali pagamenti Inps si possono verificare all’interno della pagina sulle prestazioni e come vedere lo stato dei pagamenti Inps.

Come vedere pagamenti inps: prestazioni e pagamenti

Il sito internet dell’Inps quindi permette di consultare il dettaglio della propria posizione e dei pagamenti delle prestazioni a sostegno del reddito, consentendo all’utente di verificare con facilità e ogni volta che lo desidera lo stato dei pagamenti che deve ricevere dall’istituto previdenziale.

Una volta collegatisi al portale dell’Inps ed autenticati attraverso il codice fiscale e il pin online, si è entrati all’interno del fascicolo previdenziale personale. Questo fascicolo previdenziale, riassuntivo di quanto archiviato presso l’istituto in relazione alla singola posizione dell’utente, prevede una serie di funzionalità, tra le quali rientra anche la voce prestazioni, che si trova facilmente nel menù riportato sulla sinistra della pagina del fascicolo previdenziale.

Si aprirà così un menù a tendina che consente di scegliere la voce desiderata, compresa la pagina pagamenti. Oltre a questa, è possibile verificare, sempre all’interno della voce prestazioni, anche le richieste presentate, le pensioni, le dichiarazioni reddituali e la situazione riguardante il bonus da 80 euro previsto dal D.L 66/2014 (se si ha titolo per ottenerlo, naturalmente).

Cliccando sulla voce pagamenti, si visualizzeranno i pagamenti in essere, con ente erogatore e importo pagato, compresa una sezione note, che riporta le specifiche riassuntive della prestazione (naspi, assegno di maternità, pensione). È così possibile visualizzare ogni pagamento in relazione all’anno 2017, comprensivo di:

  • tipologia di pagamento;
  • importo per mese di riferimento, con riepilogo delle trattenute sindacali e Irpef;
  • importo effettivo dei giorni corrisposti;
  • importo netto corrisposto;
  • indennità lorde.

Oltre alla visualizzazione a schermo, è possibile stampare il riepilogo dello stato dei pagamenti attraverso l’apposita voce Stampa, in modo da avere a disposizione i dati riguardanti la prestazione erogata, l’agenzia Inps che sta procedendo con il pagamento dovuto, importi e date del pagamento e il dettaglio della prestazione.

note

Autore immagine: Pixabay.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Ho fatto domanda Naspi 29.08 2017,numero 946554 gia suni pasate piu 4 mesi ma quando mi arivano solidi?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI