Business | Articoli

Fumo: costerà di più e aumentano i divieti

8 Marzo 2017


Fumo: costerà di più e aumentano i divieti

> Business Pubblicato il 8 Marzo 2017



Il Governo studia una manovra di aumento delle imposte sul tabacco per reperire 200 milioni di euro.

Il ministero dell’Economia e delle Finanze sta studiando una misura per reperire fino a 200 milioni di euro. Si punta sul vizio del tabacco, con un aumento della tassazione. Il settore tabacchi è oggi gravato difatti da una tassa alla produzione che varia in ragione del peso del tabacco messo in commercio.

La tassa sui tabacchi

Sui tabacchi c’è un’onere fiscale minimo e standard fissato ad oggi a 170,54 € al chilogrammo.

Dalle ultime notizie tuttavia la disciplina potrebbe ulteriormente aggravarsi. Si sta varando, infatti, una misura tesa ad aumentare l’onere fiscale minimo di 5 euro al chilo. Ciò comporterebbe naturalmente oneri notevoli per i produttori e per conseguenza porterebbe ad un aumento del costo al pacchetto.

Tabacchi: divieto di fumo e costi aumentati

All’aumento dei costi si aggiunge anche la beffa di un divieto di fumo sempre più ampio, conosci i nuovi limiti entrati in vigore lo scorso febbraio? Ecco il nostro approfondimento Sigarette: aumentano i costi e non si può fumare più.

Le conseguenze per i consumatori

L’aggravio per i consumatori potrebbe tradursi in un rincaro compreso tra i 10 e i 20 centesimi al pacchetto di sigarette. Vi terremo aggiornati sulle prossime modifiche in materia.



Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI