Business | Articoli

Tegole fotovoltaiche: nuova frontiera a prezzi competitivi

8 marzo 2017


Tegole fotovoltaiche: nuova frontiera a prezzi competitivi

> Business Pubblicato il 8 marzo 2017



La Tesla interviene a gamba tesa nel mercato delle rinnovabili: arrivano le tegole fotovoltaico, addio pannelli?

Potrebbe trattarsi di un’innovazione non solo estetica ma sopratutto funzionale. La Tesla di Elon Musk ha presentato il suo nuovo prodotto: tegole che sostituiranno in tutto e per tutto i pannelli solari, creando tetti interamente fotovoltaici, ma esteticamente identici ai tetti classici.

Elon Musk, la Tesla e Solar City

Elon Musk, patron della Tesla, compagnia automobilistica specializzata nell’elettrico e che vanta liste d’attesa infinite già prima di entrare in produzione, è anche il presidente della Solar City, fornitore di energia nel sistema statunitense e compagnia specializzata nel settore del fotovoltaico.

Il nuovo tetto solare e l’acquisizione di Solar City

Il nuovo prodotto, che si presenta come rivoluzionario sul mercato, è stato presentato da Musk nella sua veste di Ceo della Tesla a fine ottobre, circa un mese prima che la società acquisisse SolarCity, siglando un accordo del valore di 2,1 miliardi di dollari.

Come è fatto il tetto di Tesla?

L’obiettivo è quello di far abbandonare ai proprietari interessati al fotovoltaico i pannelli solari, considerati spesso antiestetici e poco efficienti, sostituendoli con tegole che avranno le medesime funzionalità e saranno adattabili alle diverse estetiche delle abitazioni.

Tesla come Jobs: più bello e/è più utile

Ancora una volta si ripropone il “modello Steve Jobs”, con prodotti che siano esteticamente accattivanti, precisi e dal design innovativo (seppur riprenda, paradossalmente, l’estetica classica delle tegole in coccio), ma caratterizzati da un’altissimo grado di efficienza e produttività.

Musk è consapevole e convinto della necessità di competere prima di tutto a livello estetico con gli altri mercati “meno tecnologici”: «Non ho mai visto un tetto solare che avrei effettivamente desiderato…sono strani. Tutti quelli che ho visto sono peggiori di un tetto normale, senza eccezioni. Quindi bisogna battere un tetto dal punto di vista estetico, altrimenti non vale neanche la pena».

Ed ecco le immagini che dimostrano quanto dichiarato (clicca sull’immagine per ingrandirla e vederla in movimento):

Tetti in ardesia o toscani: Tesla e l’innovazione

Proprio alla ricerca di design accattivanti ed adattabili, Musk è sembrato entusiasta soprattutto delle tegole in ardesia francese offerte da Tesla, uno dei modelli di piastrelle a cui più teneva, realizzate usando il processo conosciuto come colorazione idrografica, un processo che utilizza l’acqua per applicare la stampa del disegno. Design e innovazione tecnologica, dunque.
Il processo idrografico di Tesla è stato supervisionato da una nuova divisione tecnologica della Tesla specializzata nel vetro.

E le performance?

Secondo quanto affermato da Musk, i risultati sarebbero non solo pari ma addirittura potrebbero essere superiori rispetto a quelli dei pannelli classici: si raggiunge il 98 per cento della performance della cella fotovoltaica tradizionale, ma è possibile superare questo valore migliorando il trattamento della superficie esterna della tegola in modo tale da incrementare la quantità di luce che viene “catturata”, trasformata ed immagazzinata.

Un tetto più economico dei tetti normali

Ciò che più colpisce su questo nuovo prodotto è proprio il prezzo: il tetto solare potrebbe addirittura esser più economico dei tetti normali, includendo nei costi anche quello del lavoro.

Lyndon Rive, ex CEO di SolarCity, ha detto durante la conferenza del 1° novembre che il prezzo di vendita potrebbe arrivare 40 centesimi di dollaro per Watt una volta raggiunte le economie di scala, il che metterebbe il prodotto in perfetta linea con la concorrenza, offrendo, però, un prodotto innovativo. «Avremo le migliori celle solari al miglior prezzo. Proprio come abbiamo le migliori batterie al prezzo più basso». Parola di Elon Musk.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI