Business | Articoli

Cos’è la flat tax? E chi la deve pagare?

6 Aprile 2017 | Autore:
Cos’è la flat tax? E chi la deve pagare?

È una tassa fissa da 100mila euro. Serve per incentivare i ricchi a trasferire la residenza nel nostro Paese. Ed è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2017.

Con l’introduzione della flat tax [1], chi decide di trasferire la residenza in Italia può optare, in alternativa alla tassazione ordinaria, di pagare una imposta sostitutiva di 100mila euro sui redditi prodotti all’estero (leggi Flat Tax Paperoni: entri in Italia con tassazione fissa). L’obiettivo è di attirare capitali e incentivare investimenti.

Come esercitare l’opzione per la flat tax

L’Agenzia delle Entrate ha reso noto [2] le modalità applicative per l’esercizio, la modifica o la revoca dell’opzione in esame.

Le alternative sono due: con la presentazione della dichiarazione dei redditi o mediante la presentazione di un’apposita istanza di interpello, indirizzata alla Direzione Centrale Accertamento.

Se si opta per la seconda soluzione all’istanza occorre compilare ed allegare l’apposito modello Check list disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Tra i dati richiesti, oltre a quelli anagrafici, occorre indicare l’indirizzo di residenza (se il contribuente è già residente),  lo status di non residente in Italia per un tempo almeno pari a nove periodi di imposta nel corso dei dieci precedenti l’inizio di validità dell’opzione; la giurisdizione o le giurisdizioni in cui ha avuto l’ultima residenza fiscale prima dell’esercizio di validità dell’opzione; gli Stati o territori esteri per i quali intende esercitare la facoltà di non avvalersi dell’applicazione dell’imposta sostitutiva.

L’istanza di interpello può essere consegnata a mano, spedita a mezzo plico raccomandato con avviso di ricevimento o tramite PEC all’indirizzo dc.acc.nuoviresidenti@pec.agenziaentrate.it.

Solo per i soggetti non residenti la consegna può essere fatta alla casella di posta elettronica ordinaria dc.acc.upacc@agenziaentrate.it. In questo caso, l’istanza va sottoscritta con firma autografa, oppure, firmata digitalmente se inviata tramite PEC.

Nel caso non si presenti l’istanza di interpello, tutti questi dati vanno inseriti nella dichiarazione dei redditi.

Il versamento dell’imposta con la flat-tax

L’opzione per la tassazione sostitutiva è tacitamente rinnovata di anno in anno, a meno che non subentri un’ipotesi di decadenza dal regime.

Il versamento dell’imposta avviene in un’unica soluzione, entro la data prevista per il versamento del saldo Irpef. Sarà noto in futuro con apposito provvedimento dell’Agenzia delle Entrate il codice tributo e le modalità di compilazione del modello F24.


note

[1] Legge 11 dicembre 2016 n. 232

[2] Provvedimento Agenzia delle Entrate 8 marzo 2017

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube