Diritto e Fisco | Articoli

Posto auto: posso occuparlo con la sedia?

26 dicembre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 dicembre 2017



L’occupazione abusiva della strada non è consentita. Se si occupa un posto auto con una sedia, scatta la multa. Se l’occupazione è permanente, c’è reato.

Avete un negozio o una casa in centro ed è difficile parcheggiare ed allora volete sapere se occupare un posto auto, con una sedia o quant’altro, sia lecito. Ebbene lo scopo di riservarsi un posto auto non è tanto immeritevole, visto che, spesso e volentieri, si tratta di un’esigenza concreta: ad esempio, sarebbe sconveniente parcheggiare l’auto a pagamento altrove e per tutto il giorno, considerando anche il costo complessivo mensile della sosta. Tuttavia è regolare tutto ciò? Occupare un posto auto con la sedia, anche se temporaneamente e al solo scopo di riservarsi un’area di sosta è possibile? Colui che si rende responsabile del comportamento in esame, può subire delle conseguenze spiacevoli o è nel suo pieno diritto? Leggendo questo articolo ne potrete sapere di più.

Posto auto: è lecito occuparlo con la sedia?

Il comportamento descritto, per quanto possa essere giustificato da esigenze concrete e non dalla volontà di compiere un semplice abuso, non è ammesso dalla legge [1]. In particolare, il codice della strada prevede che alcune strade non possano essere occupate in nessun modo (ad esempio le autostrade, così come quelle urbane, ma a scorrimento veloce). Per quelle urbane o locali, invece, l’occupazione è possibile, ma a condizione che essa venga autorizzata dalle autorità competenti (è il caso, ad esempio, di chi posiziona i tavolini del proprio ristorante). In sostanza, quindi, se occupate con una sedia o quant’altro un posto auto, sappiate che state violando la legge, poiché ovviamente, non avete alcuna autorizzazione in tal senso. Se la descritta infrazione viene rilevata dai vigili urbani, scatterà l’inevitabile sanzione amministrativa (cioè la multa). Essa può variare da un minimo di 168,00 euro ad un massimo di 674,00. In conclusione, state attenti quando lo fate: anche se vi sembra necessario riservarvi un posto in questo modo, la legge non ve lo consente.

Strada: l’occupazione abusiva è reato?

Abbiamo visto in precedenza che l’occupazione di una strada, anche con una semplice sedia, temporaneamente, ed al solo scopo di riservarsi il posto auto, è un comportamento inammissibile secondo il codice della strada. In questo caso, infatti, può scattare la multa ad opera del solerte vigile urbano di turno. Tuttavia, in termini tecnici, questa appena descritta è considerata una responsabilità di carattere amministrativo. Viceversa, per violare il codice penale è necessario fare altro e rendersi autore di una condotta ben più grave.

In particolare, stiamo parlando dell’invasione di un terreno pubblico allo scopo di trarne profitto. Per la precisione c’è proprio una legge, e per l’esattezza un articolo del codice penale [2], che considera questa condotta come reato. In questo caso, però, affinché sia contestabile una responsabilità penale, è necessario che l’abusivo occupi permanentemente la strada pubblica: non si deve trattare, pertanto, di un uso temporaneo, semplice, quanto non consentito, come quello derivante dal posizionamento di una sedia, per riservarsi un posto auto. Ad esempio, commette questo reato colui che occupa la sede stradale, in pianta stabile e senza alcuna autorizzazione, con le cassette di frutta ed allo scopo di esercitare il proprio commercio [3]. In questo caso, il responsabile rischia una condanna fino a due anni di reclusione o una multa salata sino a 1032,00 euro.

note

[1] Art. 20  cod. della strada.

[2] Art. 633 cod. pen.

[3] Cass. pen. sent. n. 25826/2016.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Tutta via non mi è chiaro se riservarsi un posto transitando nello stesso a piedi mentre una seconda persona ci sta raggiungendo si possa considerare una condotta esattamente equiparabile o meno…
    Grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI