HOME Articoli

Lo sai che? Inps: dove trovo la prima parte del Pin

Lo sai che? Pubblicato il 30 dicembre 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 30 dicembre 2017

Il codice per accedere ai servizi online viene inviato in due momenti: metà via sms o e-mail e l’altra metà per posta. Cosa fare in caso di smarrimento.

Il Pin messo a disposizione dall’Inps è un codice che consente l’accesso ai servizi online dell’Istituto. Uno strumento indispensabile, ad esempio, per conoscere in qualsiasi momento la propria situazione contributiva.

Ci sono due tipi di codice Inps: il Pin online ed il Pin dispositivo. Il primo non permette l’accesso a tutti i servizi telematici, mentre il secondo, creato più recentemente, dà la possibilità di consultare qualsiasi informazione personale in quanto garantisce maggiore sicurezza: viene rilasciato, infatti, soltanto dopo che l’utente sia stato identificato o abbia inviato copia di un documento di riconoscimento. L’utente compila e consegna allo sportello di una sede Inps il modulo di richiesta e l’operatore, dopo le opportune verifiche, consegna una busta chiusa contenente il Pin di tipo dispositivo già attivo.

La richiesta del Pin online, invece, prevede due passaggi. Inizialmente viene consegnata una prima parte del Pin ed in un secondo momento, il cittadino riceve per posta la parte restante.

Ma vediamo nel dettaglio come chiedere il Pin online dell’Inps e dove si trova la prima parte.

Come ottenere il Pin online dell’Inps

Dal 2013, il Pin per accedere ai servizi telematici dell’Inps non è più composto da 16 cifre ma da 8. In realtà, l’Istituto consegna al momento della richiesta un Pin di 16 cifre. L’utente, al primo accesso, verrà invitato a crearne uno nuovo di 8 cifre, da utilizzare ogni volta che vorrà consultare i suoi dati.

Il Pin online si può richiedere sul sito dell’Inps o tramite il Contact center.

Come ottenere il Pin dell’Inps attraverso il sito

Occorre, innanzitutto, collegarsi al sito dell’Inps (www.inps.it) e cliccare su «Pin online», quindi su «Richiesta Pin».

Bisogna inserire i propri dati (nome, cognome, numero di telefono, indirizzo di residenza e di posta elettronica). Il sistema verificherà in automatico l’indirizzo di residenza. Se quest’ultimo è corretto, l’Inps rilascia i primi otto caratteri, cioè la prima parte del Pin via e-mail o via sms. I restanti otto caratteri verranno inviati per raccomandata all’indirizzo di residenza del richiedente.

Come ottenere il Pin dell’Inps attraverso il Contact center

Altra possibilità per avere il Pin online dell’Inps è quella di rivolgersi al Contact center:

  • telefonando da rete fissa al numero verde gratuito 803.164;
  • chiamando da cellulare il numero 06.164164. In questo caso, la chiamata sarà soggetta alle tariffe del proprio operatore telefonico.

L’addetto al Contact center chiederà al richiedente i dati (nome, cognome, indirizzo di residenza, tessera sanitaria) e, dopo averli registrati, comunicherà i primi otto caratteri, cioè la prima parte del Pin dell’Inps. Come nel caso precedente, gli altri otto caratteri verranno inviati per posta.

Pin online preassegnato

L’ultima possibilità è quella del Pin preassegnato che l’Inps invia al contribuente per posta in occasione delle periodiche comunicazioni dell’Istituto. Questo codice che si riceve per lettera è di 8 caratteri. Va inserito online sul sito dell’Inps entrando nella sezione «Pin online» e, quindi, in «Attiva Pin». Sarà necessario fornire i dati della tessera sanitaria. Quando la procedura è finita, l’utente riceve i restanti otto caratteri via e-mail o via sms.

 

Come convertire il Pin online dell’Inps in Pin dispositivo

Abbiamo detto all’inizio che il Pin online non consente di accedere a tutti i servizi telematici disponibili con il Pin dispositivo. Come fare? È possibile convertire il primo nel secondo sempre attraverso il sito dell’Inps, entrando nella sezione «Pin online» e, quindi, in «Converti Pin». Il sistema chiederà all’utente di sottoscrivere un modulo di richiesta e di inserire un documento digitalizzato di riconoscimento (la scansione della carta di identità, ad esempio). Se questa procedura diventa troppo complicata, si può consegnare una copia del documento presso uno sportello dell’Istituto o inviarla via fax al Contact center (800.803164). Quando le verifiche sono state terminate, il Pin online verrà convertito automaticamente in Pin dispositivo.

Che succede se perdo il Pin dell’Inps?

In caso di smarrimento del Pin Inps, è possibile ripristinarlo tramite la procedura online. Sarà necessario inserire il codice fiscale e almeno due contatti dell’utente tra numero di cellulare, e-mail o posta elettronica certificata.

Il cittadino riceverà un’e-mail con il link da seguire. Quindi, il sistema invia tramite sms i primi otto caratteri, cioè la prima parte del Pin. Gli altri otto vengono recapitati via e-mail o Pec.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI