News Concorso Inps 365 funzionari, come inviare la domanda

News Pubblicato il 26 novembre 2017

Articolo di




> News Pubblicato il 26 novembre 2017

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale maxi concorso Inps da 365 posti, che potranno essere ampliati sino a 1100: domande entro il 27 dicembre.

Tempo sino al 27 dicembre, ore 16, per presentare la domanda per il concorsone Inps: a dare l’annuncio, il bando di concorso è stato difatti pubblicato nella Gazzetta Ufficiale [1].

Al momento, le posizioni disponibili sono 365, ma presso i Ministeri competenti sono in corso le procedure che potranno consentire l’ampliamento dei posti a disposizione fino ad arrivare a 1100.

I vincitori saranno inquadrati come funzionari nell’area C, posizione economica C1, e saranno assunti su tutto il territorio nazionale, nella posizione di analista di processo-consulente professionale.

Requisiti per partecipare al Concorso Inps

Come specificato nella domanda di concorso, i requisiti per partecipare sono i seguenti:

  • laurea magistrale/specialistica (LM/LS) in una delle seguenti discipline:
  • finanza (LM-16 o 19/S);
  • ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S);
  • relazioni internazionali (LM-52 o 60/S);
  • scienze dell’economia (LM-56 o 64/S);
  • scienze della politica (LM-62 o 70/S);
  • scienze delle pubbliche amministrazioni (LM-63 o 71/S);
  • scienze economiche per l’ambiente e la cultura (LM-76 o 83/S);
  • scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S);
  • scienze per la cooperazione allo sviluppo (LM-81 o 88/S);
  • scienze statistiche (LM-82);
  • metodi per l’analisi valutativa dei sistemi complessi 48/S);
  • statistica demografica e sociale (90/S);
  • statistica economica finanziaria ed attuariale (91/S);
  • statistica per la ricerca sperimentale (92/S);
  • scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83);
  • servizio sociale e politiche sociali (LM-87);
  • programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali (57/S);
  • sociologia e ricerca sociale (LM-88);
  • sociologia (89/S);
  • metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali (49/S);
  • studi europei (LM-90 o 99/S);
  • giurisprudenza (LMG-01 o 22/S);
  • teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica (102/S);
  • ovvero diploma di laurea (DL) secondo il “vecchio ordinamento” corrispondente ad una delle predette lauree magistrali;
  • certificazione in corso di validità di conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di riferimento, rilasciata da uno degli enti certificatori riconosciuti dal Miur [2];
  • cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione Europea ovvero appartenenza a una delle tipologie previste dal Testo unico della Pubblica amministrazione [3];
  • non essere stato destituito, dispensato o licenziato dall’impiego presso una pubblica amministrazione e non essere stato dichiarato decaduto da altro impiego pubblico, né essere stato interdetto dai pubblici uffici ai sensi della vigente normativa in materia;
  • non aver riportato condanne penali, ancorché non passate in giudicato ovvero aver riportato condanne penali (anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale, applicazione della pena su richiesta), specificandone la tipologia, o avere procedimenti penali pendenti, specificandone la tipologia;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari per i concorrenti di sesso maschile nati prima dell’anno 1986;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego.

Titoli che danno diritto a punteggio aggiuntivo

Chi ha conseguito master di secondo livello, ulteriori lauree specialistiche e dottorati di ricerca inerenti alle materie del bando di concorso, assieme a chi è in possesso di Ecdl o di una certificazione della conoscenza della lingua inglese di livello C1 o superiore ha diritto al riconoscimento di punteggio aggiuntivo.

In particolare, saranno attribuiti i seguenti punteggi in relazione ai titoli posseduti, dichiarati nella domanda:

  • 4 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale da 101 a 105;
  • 8 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale da 106 a 110;
  • 12 punti per laurea magistrale/specialistica/vecchio ordinamento con votazione finale pari a 110 e lode;
  • 4 punti per uno o più master di II livello inerenti alle materie del presente bando di concorso;
  • 8 punti per uno o più dottorati di ricerca (DR) inerenti alle materie del presente bando di concorso.
  • 4 punti per ulteriore/i laurea/e magistrale/specialistica/vecchio ordinamento ( o ulteriori lauree magistrali/specialistiche/vecchio ordinamento), a prescindere dal punteggio riportato;
  • 1 punto per ECDL;
  • 5 punti per livello C1 inglese o livello superiore.

Il punteggio massimo attribuibile per la valutazione dei titoli è pari a 30 punti.

Come compilare e inviare la domanda

Le domande di partecipazione al concorso possono essere compilate e inoltrate attraverso il sito dell’Inps, entro le ore 16 del 27 dicembre 2017.

Per accedere al form di compilazione della domanda si devono utilizzare le credenziali utili ad accedere ai servizi online dell’Inps (Pin, Spid o Cns).

Una volta effettuato l’accesso, bisogna compilare le differenti sezioni della domanda:

  1. Requisiti e Privacy
  2. Dati personali e di contatto
  3. Condizioni
  4. Titoli
  5. Legge 104/92
  6. Riepilogo

Per quanto riguarda la prima sezione, è sufficiente prendere visione dei requisiti richiesti per la partecipazione (già illustrati in questo articolo) e dare il consenso al trattamento dei dati personali.

Nella seconda sezione è necessario indicare i propri dati anagrafici, di recapito e gli estremi del documento d’identità.

Nella terza sezione vanno dichiarati il possesso della cittadinanza italiana o europea, dell’idoneità fisica all’impiego, di eventuali titoli di preferenza e l’assenza di condizioni ostative all’assunzione (condanne penali, destituzioni dal servizio etc, come già illustrato precedentemente).

Nella quarta sezione vanno dichiarati i titoli posseduti: laurea, certificazione della conoscenza della lingua inglese, eventuali master, dottorati di ricerca, certificazione delle competenze informatiche.

Nella quinta sezione deve essere dichiarato l’eventuale possesso di handicap e la necessità di ausili durante lo svolgimento del concorso.

Nell’ultima sezione, infine, è presente il riepilogo di quanto dichiarato e si può procedere all’invio della domanda.

Per effettuare eventuali variazioni è possibile inviare una nuova domanda, che annulla e sostituisce la precedente.

La domanda protocollata deve essere stampata, firmata e consegnata dal candidato nel luogo e nel giorno stabilito per lo svolgimento della prima prova.

note

[1] G.U. IV serie Concorsi ed Esami n. 90 del 24/11/2017.

[2] Miur decreto n. 118 del 28/02/2017.

[3] D.lgs. 165/2001.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Salve, sono Eloisa Spampinato. Vi contatto per chiedere ulteriori chiarimenti circa i requisiti richiesti, in quanto allo stato attuale ho una laurea in scienze delle pubbliche amministrazioni, ma non possiedo la certificazione b2 di inglese e , a tal proposito chiedo se vi siano dei corsi speciali per poterla conseguire al fine di poter inviare la domanda di partecipazione in tempo utile. Grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI