Diritto e Fisco | Articoli

Bollette telefoniche 28 giorni: da oggi vietate per legge

30 Novembre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 Novembre 2017



Decreto fiscale: ufficialmente vietate le bollette telefoniche ogni 28 giorni.

Defintivamente approvato dalla Camera il decreto legge recante disposizioni urgenti in materia finanziaria (meglio conosciuto come decreto fiscale): tra le tante novità confermate, vi è la previsione del divieto alle compagnie telefoniche e pay tv di applicare la fatturazione a 28 giorni anziché mensile. Tale pratica, contestata (giustamente) in massa dai consumatori e bocciata anche dall’Autorità Garante delle Comunicazioni, oggi è finalmente dichiarata illegittima.

Gli operatori dovranno pertanto adeguarsi alla norma e riprendere la fatturazione mensile o per multipli del mese (per esempio trimestrale) per tutti gli abbonamenti annuali.

Fatturazione bollette telefono e pay tv

La nuova legge prevede l’obbligo di fatturazione mensile o per multipli del mese per tutti i contratti stipulati con le compagnie telefoniche e pay tv. Fanno eccezione esclusivamente i servizi promozionali a carattere temporaneo di durata inferiore al mese e non rinnovabile.

La fatturazione a 28 giorni non è più possibile e deve pertanto essere corretta da tutti gli operatori, pena l’applicazione di sanzioni e l’obbligo di indennizzare i clienti.

Quando la fatturazione tornerà mensile?

La legge ha dato agli operatori 120 giorni di tempo per adeguarsi. In caso di mancato adeguamento della fatturazione, una volta decorso tale termine,  saranno comminate le sanzioni previste dal Codice delle comunicazioni elettroniche, sanzioni che vanno da un minimo di 240mila euro a un massimo di 5 milioni.

Inoltre gli operatori che non si adegueranno, dovranno rimborsare ai clienti destinatari della bolletta irregolare, 50 euro forfettari oltre 1 euro per ogni giorno di ritardo.

L’Agcom vigilerà sul rispetto delle nuove norme da parte degli operatori e comminerà le sanzioni in caso di inadempimento.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

29 Commenti

    1. Ma cosa dici? Hai letto almeno? DOVRA’ ESSERE MENSILE!
      La nuova legge prevede l’obbligo di fatturazione MENSILE o perMULTIPLI del MESE (quindi 30 giorni!!!!!!) per tutti i contratti stipulati con le compagnie telefoniche e pay tv. FANNO ECCEZIONE esclusivamente I SERVIZI PROMOZIOLNALI A CARATTERE >>TEMPORANEO<< di durata inferiore al mese e NON RINNOVABILE.

      Certo che leggere vi diventa proprio difficile eh?

    2. Dovrebbe valere implicitamente anche per le bimestrali sotto i 60 gg, altrimenti come cazzo la interpretano il senso della legge?

    1. Assolutamente NO !!! La bolletta mensile vale solo se c’è fatturazione. I rinnovi degli abbonamenti ricaricabili resterà ogni 28 giorni in quanto non viene emessa fattura.

      1. Ma cosa dici…. Vale si anche x le ricaricabili il fatto non ti arrivi la bolletta non vuol dire che le compagnie non emettono fatture devono emettere documento contabile che descrivano l’incasso e non potranno più registrare un periodo di 28 giorni

  1. Il nostro governo esiste o chi lo regge,anche pro temporale
    ,rappresenta il possessore dello scettro ?

  2. Il 90% degli italiani ha la ricaricabile e come al solito lo prendiamo nel c…
    Mazzette dai gestori a go go!!

  3. Spero tanto che non sia la solita sceneggiata all’Italiana, che fatta la legge,le compagnie telefoniche troveranno come ingannare i consumatori.

  4. Tim a casa con ADSL era stata portata a 28 giorni da poco ora dovrebbero ritornare mensili.
    Per le ricariche dei cellulari ho i miei dubbi… Prima si prendevano i soldi ogni settimana e dunque 28 giorni nel mese da un po’ la 3 si prendè i soldi ogni 28 giorni quondi non credo possano dire che sono più abbonamenti settimanali… troveranno un modo…

    Ciao

  5. La legge
    *******
    La legge ha dato agli operatori 120 giorni di tempo per adeguarsi. In caso di mancato adeguamento della fatturazione, una volta decorso tale termine, saranno comminate le sanzioni previste dal Codice delle comunicazioni elettroniche, sanzioni che vanno da un minimo di 240mila euro a un massimo di 5 milioni.
    ********
    Perciò se passati i 120 giorni pagano una multa continueranno allo stesso modo senza altre sanzioni?
    Non sarebbe più logico disattivare le concessioni? niente multe ma chiusura delle compagnie

  6. ho cambiato gestore di telefonia fissa un paio di mesi fa. secondo voi il nuovo gestore mi applicherà la tariffa (€ 29,95) su base mensile o dirà che quella tariffa era calcolata sui 28 giorni per cui la tariffa mensile è pari ad € 32,50 (di fatto lasciando inalterato il corrispettivo pagato nell’annualità).
    e anche se non avessi fatto il passaggio ora, come per esempio avvenuto con sky, di cui sono cliente da oltre 6 anni, la società non potrebbe rispondermi che ormai ha fatto una proposta di modifica unilaterale di aumento delle tariffe dell’8,6%, di fatto da me accettata al momento che non ho disdetto quando hanno cambiato il periodo di fatturazione? siamo in italia, mi aspetto di tutto…

    1. Ma se ancora oggi 16 gennaio 2018 nonostante la legge continuano a fare pubblicità agli abbonamenti con fatturazione ogni 28 giorni significa che NON hanno nessuna intenzione di passare a mensile, o perlomeno come fa sky che con la fatturazione mensile ti applica l’aumento dell’8,66% e il consumatore è già stato GABBATO: e anche tutti gli altri fornitori di servizi dichiarano che l’aumento dell’8,66% non verrà nè annullato e tanto meno restituito, la legge NON LO PREVEDE.

  7. prima di tutto hanno fatto come al solito in italia una legge a metà e come al solito a favore delle compagnie per salvarsi la faccia davanti ai cittadini e mi chiedo. Perché in contemporanea a questo provvedimento non hanno messo mano all’articolo 70 del codice del consumo in modo che le compagnie una volta ripristinate le fatturazioni a 30 giorni non possano modificare il prezzo dell’offerta che gli utenti avevano sottoscritto spesso e volentieri sbandierato da loro stesse con le varie denominazioni PER SEMPRE oppure PREZZO BLOCCATO? In più mi chiedo ma se è già passata la legge perché le compagnie continuano a sottoscrivere contratti sia per il mobile che per il fisso a 4 settimane? FIDATEVI IN ITALIA LA LEGGE NON E’ UGUALE PER TUTTI

    1. Perchè se leggi l’articolo lecompagnie hanno 4 mesi per adeguarsi, quindi fino ad Aprile la prendiamo in saccoccia..

  8. ho ricevuto fattura TIM e porta impresso in un rettangolo giallo che spicca subito agli (scritta in azzurro) :
    “L’importo che trovi su questa fattura si riferisce a un
    periodo ( e scritto in ROSSO) 8 settimane”
    Ma allora LA LEGGE è per tutti ?? Oppure a chi fa comodo possono infischiarsene ??
    MA NON E’ TUTTO : oggi mi telefonano una signora e si presenta come TELECOM dicendomi (parlando velocemente che le fatture saranno di 48 giorni e se non mi va bene e non accetto posso andare senza penalità da altri. HO fatto presente della legge e lei mi ha detto che quella legge riguarda solo Wind e Vodaphon !!! Ho detto mi mandi quello che sta dicendo per email e gli ho dato il nominativo. Mi ha detto “sta bene”. Allora diciamo che “rubare” c’è chi può legalmente o tolleratamente farlo ????

  9. I conti non tornano,oppurre nel corso dell’anno oltre a 11 bollette a 30 giorni ce ne sarà una di 35 giorni e negli anni bisestili una di 36 giorni?Ho sentito un operatore tim
    (sul sito TIM.it non vi è nessuna spiegazione nonostante in bolletta 1/2018 c’è scritto di consultarlo per informazioni sulla variazione del prezzo della mia offerta da 28gg al corrispondente prezzo a 30 gg ,io ho tim smart mobile)mi ha comunicato che la bolletta cambirà da marzo e sarà a 30 gg e non mensile come da calendario ,rientrando così in tutti i parametri del decreto fiscale 2018. in pratica non cambia nulla ,solo 12 bollette anzichè 13 ,il prezzo è annuale non cambia.
    il solito italiano furbo! All’estero hanno ragione a considerarci tali(in senso dispregiativo),soprattutto se anche le nostre istituzioni si comportano così.E’ ora di cambiare.

    1. la TIM dice passerà a 30 giorni con un aumento del 7,5 % ecco aggirato l’ostacolo (la legge dice aumento possibile ma non superare 8,5 &)solite leggi italiane

  10. La legge è stata recepita ed ora tutte le compagnie applicano le 12 mensilità. Peccato però che sulle stesse 12 mensilità abbiano spalmato un aumento dell’8,6 per cento,guarda caso pari alla quota di maggiore introito derivante dalla illegittima 13a mensilità. Tra l’altro, avendo fatto cartello, hanno reso inapplicabile il diritto di recesso. C’è già una denunzia all’antitrust. E’ mai possibile che non si sia pensato ad un provvedimento legislativo con delle multe vere e serie e che sanzioni comportamenti illeciti come questo?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI