Diritto e Fisco | Articoli

Raccomandata: come sapere il mittente

4 dicembre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 4 dicembre 2017



Il mittente può essere individuato dal codice presente su ogni raccomandata.

La raccomandata consente di spedire in tutto il territorio nazionale, in modo sicuro e certificato, corrispondenza fino a due kg di peso. La ricevuta di spedizione ha valore legale per qualunque modalità di invio, così come l’avviso di ricevimento, che fa prova dell’avvenuta ricezione della raccomandata da parte del destinatario. La raccomandata è consegnata al destinatario, a un soggetto abilitato o a un delegato. In caso di assenza, il destinatario può ritirare la raccomandata presso l’ufficio postale indicato nell’avviso di giacenza, entro trenta giorni.

In questi casi, quando il destinatario riceve l’avviso, non conosce né il contenuto né il mittente della lettera; sul cartoncino, però, sono presenti dei codici che consentono di svelare l’arcano e risalire ad entrambi. Vediamo allora come sapere il mittente di una raccomandata.

Raccomandata: come sapere il mittente dal colore dell’avviso

Un primo indizio utile per scoprire il contenuto della raccomandata è il colore dell’avviso di giacenza che il postino ha lasciato nella cassetta delle lettere del destinatario assente. Ed infatti:

  • il cartoncino di colore verde indica atti giudiziari, multe o violazioni del codice della strada, dunque ci si può attendere una richiesta di presentazione presso un tribunale o un’altra autorità giudiziaria, così come una multa da autovelox o di divieto di sosta, ad esempio;
  •  il cartoncino bianco o giallo segnala, invece, una normale lettera o un pacco.

Raccomandata: come sapere il mittente dallo scontrino bianco

Se nella buca delle lettere il postino ha lasciato solamente uno scontrino, sarà impossibile risalire al contenuto dal colore. L’unico modo è quello di trarre indizi dalle indicazioni fornite dallo scontrino stesso. Ad esempio, se la consegna è stata operata da un messo comunale, è certo che si tratterà di una multa o di un atto emesso da enti della pubblica amministrazione, o ancora di un atto tributario o del contenzioso tributario dello Stato o degli enti pubblici: solo queste, difatti, sono le competenze del messo comunale in tema di recapito di atti.

Raccomandata: come sapere il mittente dal codice

Il colore dell’avviso di giacenza può fornire un’indicazione sommaria del contenuto della raccomandata da ritirare. Ben più utili possono essere i codici presenti sulle cartoline. Su ogni raccomandata, infatti, è presente un codice a barre a cui corrisponde un oggetto e una spedizione diversa; in particolare, i primi numeri del codice indicano il mittente. Pertanto, possiamo così schematizzare:

  • Codici 12, 13, 14, 15: generalmente individuano una raccomandata semplice, dunque non si tratta di multe o cartelle esattoriali;
  • Codici 75, 76, 77, 78, 79: indicano una multa o un atto giudiziario (dunque  anche eventualmente un provvedimento notificato da un Tribunale, una citazione, un giudizio);
  • Codici 608 e 609: solitamente si tratta di comunicazioni che un ente pubblico fa per dare avviso di aver tentato la notifica di un proprio atto;
  • Codici 612 e 614: generalmente si tratta di raccomandate di comunicazione provenienti da banche o da altro istituto di credito (questo include naturalmente le stesse Poste Italiane quando operano come istituti di credito);
  • Codici 613 e 615: indicano comunicazioni da parte delle agenzie delle entrate;
  • Codice 649 e 669: si potrebbe trattare di trasmissioni carte e bancomat da parte delle banche, di comunicazione da parte di altre aziende;
  • Codice 670, 671 e 689: si tratta di una cartella Equitalia;
  • Codice 630 e 650: identifica le comunicazioni o gli atti provenienti dall’Inps.

note

Autore immagine: Pixabay.com

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

6 Commenti

    1. Ciao anche a me è arrivata oggi. Hai ritirato la raccomandata? sai dirmi cos’era? Grazie.
      Nicoletta

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI