Diritto e Fisco | Articoli

Corte Cost.: congedo maternità di cinque mesi anche per le professioniste

22 Novembre 2012
Corte Cost.: congedo maternità di cinque mesi anche per le professioniste

Il congedo di cinque mesi spetta anche alle lavoratrici iscritte alla gestione separata INPS che abbiano adottato (o avuto in affidamento preadottivo) un bambino.

Con una sentenza di oggi, la Corte Costituzionale [1] ha stabilito che anche le professioniste, iscritte alla gestione separata dell’INPS, che abbiano adottato un bambino (o ne abbiano l’affidamento preadottivo), hanno diritto all’indennità di maternità per cinque mesi e non solo per tre.

Infatti, dice la Corte, il congedo di maternità è sì dettato a tutela della donna, ma anche e soprattutto del minore, che va tutelato non solo per quanto attiene ai bisogni fisiologici, ma anche alle esigenze di carattere relazionale ed affettivo, collegate allo sviluppo della sua personalità.

Fino a ieri, mentre le lavoratrici dipendenti che avevano adottato (o avuto in affidamento preadottivo) un minore spettava un congedo di maternità (con relativa indennità) di massimo cinque mesi (sia in caso di adozione nazionale che internazionale), invece alle lavoratrici iscritte alla gestione separata era riconosciuta una indennità di maternità per solo tre mesi.

Ebbene, questa situazione è di evidente disparità: la conseguenza è che da oggi il congedo sarà sempre fino a cinque mesi per tutti.

 

 


note

[1] Corte Cost. sent. n. 257/2012.


2 Commenti

  1. “…hanno diritto all’indennità di maternità per cinque anni e non solo per tre.”
    “la conseguenza è che da oggi il congedo sarà sempre fino a cinque mesi per tutti.”
    ANNI oppure MESI??
    Prego chiarire.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube