Diritto e Fisco | Articoli

Modifiche dei millesimi in condominio: non sempre l’unanimità


Modifiche dei millesimi in condominio: non sempre l’unanimità

> Diritto e Fisco Pubblicato il 24 novembre 2012



La riforma del condominio ha mutato anche le maggioranze necessarie per rivedere le tabelle millesimali: la regola resta sempre quella dell’unanimità, ma in determinati casi può essere sufficiente la maggioranza.

La riforma del condominio prevede la possibilità di procedere alla modifica dei millesimi con la maggioranza degli intervenuti in assemblea, a condizione che rappresentino almeno 500 millesimi, nei seguenti casi:

1 – Quando vi sia un errore nelle tabelle millesimali: ossia una divergenza tra il valore effettivo delle singole unità immobiliari e il valore proporzionale ad esse attribuiti.

2 – Quando, per le mutate condizioni di una parte dell’edificio, in conseguenza di sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, è stato alterato per più di un quinto il valore proporzionale dell’unità immobiliare anche di un solo condomino.

È il caso, per esempio, di una sopraelevazione che ha creato nuove unità immobiliari o anche la più frequente e meno vistosa ipotesi come il recupero del sottotetto, grazie al quale l’alloggio dell’ultimo piano ha guadagnato una mansarda: superficie, volumi e termosifoni in più, che dovrebbero tradursi in maggiori millesimi di proprietà e anche in maggiori millesimi calore, se il riscaldamento è centralizzato.

Per avviare la causa della revisione dei millesimi non c’è bisogno di citare tutti i condomini in giudizio, ma è sufficiente notificare la citazione solo all’amministratore, il quale poi, a sua volta, ha l’obbligo di informarne l’assemblea. L’amministratore che non adempie a questo obbligo può essere revocato ed è tenuto al risarcimenti degli eventuali danni.

 

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI