Business | Articoli

Lavoro autonomo: da giovani è complicato

23 Marzo 2017


Lavoro autonomo: da giovani è complicato

> Business Pubblicato il 23 Marzo 2017



Si alza in modo rilevante l’età media necessaria per mettersi in proprio e lavorare autonomamente. Ecco a quale età si diventerà « grandi » nel 2030…

In Italia il lavoro autonomo è sempre più anziano. La media sale sempre di più ed è emergenza generazionale.

Le differenze con il 2004

Stando ai dati rilasciati dalla Fondazione Visentini «se un giovane di vent’anni nel 2004 aveva impiegato 10 anni per costruirsi una vita autonoma, nel 2020 ne impiegherà 18 (arrivando quindi a 38 anni), e nel 2030 addirittura 28: diventerebbe, in sostanza, ‘grande’ a cinquant’anni». Lo studio della Fondazione è teso a riequilibrare lo sforzo fiscale e diminuire la distanza contributiva tra le generazioni.

«Serve una rimodulazione dell’imposizione fiscale»

Necessaria una rimodulazione dell’imposizione fiscale, una tassazione che tenga conto della maturità fiscale dei diversi contribuenti:  uno sforzo necessario non solo da un punto di visto etico, specificano i redattori dello studio, ma anche e soprattutto da un punto di vista economico e sociale.

Italia penultima in Europa

L’Italia è penultima in Europa in tema di equità intergenerazionale. Un divario devastante per il sistema economico e di cui potremo pagare le spese nei prossimi anni.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI