Diritto e Fisco | Articoli

Chi eredita la casa entra in possesso anche dei mobili?

2 febbraio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 2 febbraio 2018



Casa in eredità: a chi vanno i mobili presenti al suo interno? Chi eredita la casa eredita anche gli arredi?

Chi eredita la casa arredata non diviene automaticamente proprietario di tutto quanto vi è al suo interno, a meno che ciò non sia stato previsto dal testamento. Il de cuius può infatti aver attribuito ad un erede espressamente la casa insieme ai mobili in essa contenuti.

Diversamente, in assenza di previsione testamentaria, i beni mobili, in quanto parte dell’asse ereditario, devono essere divisi tra gli eredi in base alle regole previste dalla legge.

Un caso a sé è quello del coniuge superstite il quale, oltre ad avere diritto di abitazione della casa coniugale, ha anche il diritto di uso dei beni mobili in essa presenti e ciò per espressa previsione di legge e a prescindere dalle statuizioni testamentarie.

Se il testamento prevede l’attribuzione della casa insieme ai mobili

Il de cuius può prevedere espressamente che la casa sia trasferita ad un erede insieme ai beni mobili. In questa ipotesi, la Cassazione [1] ha avuto modo di chiarire che per beni mobili, si intendono tutti gli oggetti e cose non immobili, a prescindere dal loro valore (quindi, per esempio, anche i quadri).

Secondo i giudici, infatti, il concetto di beni mobili è onnicomprensivo, includendo in sé, con carattere residuale, tutti i beni che non siano qualificabili come immobili. Non solo: l’espressione “mobili”, riferita ai beni che corredano un’abitazione, non autorizza di per sé ad escludere parte di essi, qualunque ne sia il valore, essendo comprensiva, anche nel lessico comune, di quadri, oggetti e arredi in genere.

Il testamento potrebbe, invece, prevedere che un soggetto erediti la casa e che un altro o altri ereditino alcuni beni mobili in essa contenuti: per esempio, il de cuius può aver disposto che una vetrina di pregio vada ad una figlia e i quadri di una determinata collezione ad un altro figlio.

Se il testamento non specifica chi deve ereditare i mobili

Se il de cuius non ha specificato se chi eredita la casa, eredita anche i mobili in essa contenuti, questi ultimi devono essere ripartiti fra gli eredi secondo le quote fissate dallo stesso testamento o, in mancanza, dalla legge.

Allo stesso modo, qualora manchi il testamento, i beni mobili, in quanto parte dell’asse ereditario, devono essere inventariati e suddivisi tra gli eredi, rispettando le quote di legittima.

Se gli eredi non trovano un accordo sulla divisione, è possibile far valutare i beni e procedere con una divisione giudiziale (inutile dire che una simile operazione potrebbe essere utile solo qualora si tratti di beni di particolare pregio ed elevato valore).

Mobili casa coniugale

Un’ipotesi particolare è quella del coniuge superstite. Egli, infatti, ha sempre il diritto di abitazione della casa coniugale e il diritto di uso dei beni mobili in essa presenti. Ciò non vuol dire che il coniuge superstite eredita i beni presenti nella casa, ma solo che può utilizzarli.

Ovviamente, se si tratta di beni acquistati durante il matrimonio in regime di comunione dei beni, la proprietà degli stessi è al 50% del coniuge superstite.

Se, invece, i beni sono stati acquistati prima del matrimonio dal coniuge superstite (o si tratta comunque di beni personali o ricevuti in donazione), questi erano e rimangono di proprietà esclusiva di quest’ultimo.

note

[1] Cass. sent. n. 19823/09.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Siamo 7 legittimi ereditari senza testamento di un 5^ parte unitamente ad altri 4 fratelli. La 5^ sorella è deceduta anni fa e i 7 figli entrano di diritto in successione Abbiamo chiesto di poter visionare l’estratto conto bancario e di tutti i documenti della casa e dell’auto del de cujus ma niente da fare. Abbiamo chiesto di verificare i costi del funerale per poter chiedere la parte spettante nella prossima dichiarazione dei redditti 2019. Inoltre si rifiutano di darci una copia delle chiavi di casa per poterla far vedere ad eventuali compratori. Le settimane successive al decesso hanno depredato gran parte dei beni ivi contenuti; arredi, casalinghi, monili d’oro, orologi; come regolarci? Siamo in possesso della successione in cui veniamo indicarti come legittimi eredi.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI