Diritto e Fisco | Articoli

Pubblicità tramite sms o email: quando si viola la privacy

23 Dicembre 2017


Pubblicità tramite sms o email: quando si viola la privacy

> Diritto e Fisco Pubblicato il 23 Dicembre 2017



Ricevo spesso comunicazioni pubblicitarie tramite sms ed email, senza aver mai espresso alcun consenso, scritto o telefonico. È lecito tutto ciò?

Alla domanda in esame ha dato risposta il Garante per la protezione dei dati personali (cosiddetto Garante della privacy) con provvedimento n. 330 del 4 luglio 2013 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 174 del 26 luglio 2013) intitolato “Linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam” e reperibile nel suo testo completo sul sito garanteprivacy.it.

Questo provvedimento (che recepisce le regole contenute nella direttiva comunitaria 2002/58/CE relativa al trattamento dei dati personali e alla tutela della vita privata nel settore delle comunicazioni elettroniche e contribuisce a diffondere la conoscenza delle norme e delle regole contenute nel cosiddetto codice in materia di protezione dei dati personali – cioè nel decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003) ribadisce, tra le altre cose, che:

  • – ai fini delle norme sulla protezione dei dati personali, per spam si intende l’invio, effettuato con sistemi automatizzati di chiamata senza operatore oppure a mezzo di e-mail, fax, sms o mms, di comunicazioni promozionali e/o di materiale pubblicitario senza il consenso del destinatario;
  • – ai trattamenti effettuati a fini promozionali tramite strumenti automatizzati o a questi equiparati (quindi e-mail, sms, mms, ecc.) si applica l’articolo 130 del codice in materia di protezione dei dati personali per cui l’utilizzo di tali strumenti per finalità di marketing (attività cioè promozionali) è consentito solo con il consenso preventivo del contraente o utente (cosiddetto opt-in);
  • – quindi, ai fini della valutazione della legittimità della comunicazione promozionale effettuata, non è lecito con la stessa comunicazione avvisare della possibilità di opporsi a ulteriori invii, né è lecito chiedere, con il primo messaggio promozionale, il consenso al trattamento dei dati per finalità promozionali;
  • – senza, quindi, il consenso preventivo del destinatario non è possibile inviare comunicazioni promozionali con gli strumenti indicati (quindi anche attraverso e-mail e pec) neanche nel caso in cui i dati personali siano stati tratti da registri pubblici, elenchi, siti web atti o documenti conosciuti o conoscibili da chiunque;
  • – analogamente, senza il consenso preventivo degli interessati, non è lecito utilizzare per inviare e-mail con finalità promozionale gli indirizzi pec contenuti nell’indice nazionale degli indirizzi pec delle imprese e dei professionisti;
  • – è invece lecito contattare telefonicamente mediante operatore (per chiedere al contraente-utente di esprimere il consenso a ricevere comunicazioni promozionali) i numeri presenti in elenchi telefonici e non presenti nel Registro pubblico delle opposizioni oppure presenti in elenchi pubblici nei limiti stabiliti per la conoscibilità e pubblicità dei dati (limiti esplicitati in dettaglio nel provvedimento del garante del 19 gennaio 2011 reperibile anch’esso sul sito del garante della privacy: garanteprivacy.it);
  • – attraverso la telefonata mediante operatore è possibile, quindi, chiedere il consenso all’invio e alla ricezione di comunicazioni promozionali: il consenso espresso dall’utente deve essere libero, informato, specifico, con riferimento a trattamenti chiaramente individuati e deve essere documentato per iscritto: per essere tale, dunque, il consenso deve essere preceduto da un’informativa chiara e completa (in particolare al destinatario delle comunicazioni promozionali dovrà essere chiaramente detto quale sarà la modalità attraverso la quale le comunicazioni gli saranno inoltrate e cioè se sarà utilizzato lo strumento del fax e/o della e-mail ecc.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Angelo Forte


scarica gratis il tuo contratto su misura

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA