HOME Articoli

Lo sai che? Tasse universitarie: importi ed esenzioni

Lo sai che? Pubblicato il 20 dicembre 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 20 dicembre 2017

Quanto costano le rette delle università pubbliche città per città. Chi ha diritto all’esenzione per reddito e come avere le agevolazioni per pagare di meno.

Quali sono le facoltà italiane pubbliche più costose? E quelle che costano di meno? C’è un modo per non pagare le tasse universitarie, cioè per ottenere un’esenzione e riuscire – pur avendo un reddito basso – a garantire la continuità degli studi ai figli? Vi siete mai chiesti dove conviene mandare il proprio ragazzo per consentirgli di completare il suo sogno di conseguire una laurea?

Fare la stessa facoltà in una città piuttosto che in un’altra (a volte anche nella stessa città) può comportare una spesa in più o in meno non indifferente. Per quello è importante sapere dove si pagano meno tasse universitarie. Allo stesso modo, guardando bene cosa dice la legge, si può scoprire che si ha diritto a non pagare alcunché (o quasi) per frequentare un ateneo pubblico. Dipende dal reddito, dal merito o da entrambe le cose? Vediamo importi ed esenzioni.

Tasse universitarie: chi ha diritto all’esenzione?

Il Governo, attraverso la legge di Bilancio, ha dato la possibilità agli studenti di sfruttare la no tax area sulle tasse universitarie. In pratica, si tratta dell’esonero totale dai contributi per motivi di reddito o di merito. Nel primo caso, hanno diritto gli studenti il cui nucleo familiare ha una dichiarazione Isee inferiore a 13mila euro, anche se alcune università hanno alzato questo tetto a 15mila euro (Chieti, Pescara o Perugia, per fare qualche esempio) e, in qualche caso, a 23mila euro (Bologna, Ferrara, Modena, Reggio Emilia). Nel secondo caso, è necessario avere ottenuto una borsa di studio. Ad ogni modo, bisogna rigare dritto: per ottenere l’esonero dalle tasse universitarie non si può essere per più di un anno fuori corso e serve aver accumulato un certo numero di crediti, variabili a seconda dell’università scelta.

Come chiedere l’esenzione delle tasse universitarie per reddito

Per usufruire dell’esenzione dalle tasse universitarie per reddito, bisogna chiedere la Dichiarazione sostitutiva unica (la Dsu) in cui si attesta l’appartenenza dello studente ad una certa fascia di reddito. Questa dichiarazione può essere fatta soltanto da un Caf convenzionato con la facoltà o dall’Inps e va consegnata all’ateneo entro i termini prestabiliti all’inizio dell’anno accademico.

L’Isee si calcola in base al reddito di tutti i componenti del nucleo familiare, anche di quelli non conviventi ma appartenenti comunque al nucleo.

È importante rispettare i tempi di consegna: a chi non presentasse il modello Isee entro i termini stabiliti verrebbe applicata l’aliquota massima delle tasse universitarie.

Cosa serve per chiedere l’Isee e avere l’esenzione dalle tasse universitarie?

Per ottenere l’Isee da presentare all’ateneo e avere l’esenzione dalle tasse universitarie, occorre presentare al Caf o all’Inps questi documenti:

  • carta d’identità e codice fiscale di ogni componente del nucleo familiare;
  • contratto di affitto registrato (se lo studente vive per conto suo in affitto);
  • patrimonio immobiliare dell’anno precedente;
  • certificazione di eventuali handicap;
  • documenti di auto di proprietà;
  • saldo del conto corrente al 31 dicembre dell’anno precedente e giacenza media annua sul conto.

Come chiedere l’esenzione dalle tasse universitarie per borsa di studio

Ci sono due tipi di borse di studio: quelle che si possono ottenere tramite un bando di concorso e quelle che vengono erogate dalle Regioni e finanziate dal Ministero.

Le singole università mettono a disposizione degli studenti tutte le informazioni sulle condizioni per avere la borsa di studio e dove ed entro quando presentare la domanda.

La borsa di studio reginale mira, in particolare, ad agevolare le fasce meno abbienti, cioè quelle con il reddito più basso. Per ottenerla, occorre partecipare ad un concorso che prevede una graduatoria basata sia sul merito (tenendo conto dei crediti acquisiti e rispettando il criterio del bando ministeriale che, di norma, viene pubblicato ad agosto) sia sulla situazione economica del candidato (certificata dall’Isee).

Per conoscere tutte le agevolazioni sulle tasse universitarie (esenzioni e riduzioni), leggi questo articolo.

Tasse universitarie: quanto costano?

La premessa fondamentale l’abbiamo già spiegata: tra i fattori che influiscono negli importi delle tasse universitarie degli atenei statali non ci sono soltanto la città, il tipo di corso o l’università scelta, ma anche – soprattutto – l’Isee, cioè la fascia di reddito di appartenenza.

In base a questo e agli ultimi dati messi a disposizione dal Miur (Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca) e pubblicati dal Sole 24 Ore possiamo fare una classifica del costo delle tasse universitarie negli atenei pubblici italiani per il primo anno di iscrizione alla triennale e alla magistrale a seconda della fascia di reddito.

Isee a 15mila euro

Ancona 140
Arcavacata di Rende 0
Bari 140
Bari – Politecnico 140
Benevento – Sannio 140
Bergamo 120 – 170
Bologna 0
Brescia 140
Cagliari 140
Campobasso 116
Cassino 140
Catania 120
Catanzaro 80
Chieti e Pescara 0
Ferrara 0
Firenze 0
Genova 140
L’Aquila 0
Lecce – Salento 0
Macerata 0
Messina 140
Milano – Politecnico 140
Milano – Statale 46 – 60
Milano – Bicocca 140
Modena e Reggio Emilia 0
Napoli – Federico II 140
Napoli – Seconda 140
Napoli – Parthenope 74
Napoli – Orientale 200
Padova 140
Palermo 140
Parma 100 – 140
Pavia 0
Perugia 0
Pisa 0
Potenza 100
Reggio Calabria – Mediterraneo np
Roma – Foro Italico 140
Roma – La Sapienza 74
Roma – Tor Vergata 118
Roma Tre 105
Salerno 140
Sassari 120
Siena 0
Teramo 140
Torino – Statale 140
Torino – Politecnico 105
Trento 200
Trieste 62
Udine 140
Urbino 140
Varese – Insubria 140
Venezia – Ca’ Foscari 140
Venezia – Iuav 0
Vercelli – Piemonte Orientale 154
Verona 130
Viterbo – Tuscia 140

Isee a 20mila euro

Ancona 461 – 490
Arcavacata di Rende 490
Bari 490
Bari – Politecnico 490
Benevento – Sannio 490
Bergamo 420 – 490
Bologna 0
Brescia 490
Cagliari 472 – 490
Campobasso 406
Cassino 490
Catania 348
Catanzaro 280
Chieti e Pescara 120
Ferrara 0
Firenze 195
Genova 490
L’Aquila 275
Lecce – Salento 267 – 300
Macerata 490
Messina 490
Milano – Politecnico 490
Milano – Statale 275 – 361
Milano – Bicocca 222
Modena e Reggio Emilia 0
Napoli – Federico II 490
Napoli – Seconda 490
Napoli – Parthenope 259
Napoli – Orientale 455
Padova 490
Palermo 490
Parma 350 – 490
Pavia 0
Perugia 315
Pisa 94
Potenza 350
Reggio Calabria – Mediterraneo np
Roma – Foro Italico 490
Roma – La Sapienza 506 – 563
Roma – Tor Vergata 412
Roma Tre 455
Salerno 490
Sassari 420
Siena 442 – 455
Teramo 490
Torino – Statale 490
Torino – Politecnico 455
Trento 200
Trieste 217
Udine 490
Urbino 490
Varese – Insubria 490
Venezia – Ca’ Foscari 490
Venezia – Iuav 490
Vercelli – Piemonte Orientale 504
Verona 455
Viterbo – Tuscia 490

Isee a 30mila euro

Ancona 776 – 1.190
Arcavacata di Rende 1.190
Bari 1.140
Bari – Politecnico 770
Benevento – Sannio 1.190
Bergamo 1.020 – 1.120
Bologna 630
Brescia 1.190
Cagliari 708 – 759
Campobasso 986
Cassino 1.190
Catania 572
Catanzaro 680
Chieti e Pescara 230
Ferrara 807
Firenze 535
Genova 940
L’Aquila 825
Lecce – Salento 583 – 700
Macerata 1.078
Messina 1.190
Milano – Politecnico 1.190
Milano – Statale 734 – 962
Milano – Bicocca 500
Modena e Reggio Emilia 469 – 514,50
Napoli – Federico II 1.190
Napoli – Seconda 1.190
Napoli – Parthenope 629
Napoli – Orientale 1.105
Padova 893 – 1.190
Palermo 1.024 – 1.190
Parma 850 – 1.190
Pavia 455 – 638
Perugia 1.015
Pisa 564
Potenza 850
Reggio Calabria – Mediterraneo 1.035
Roma – Foro Italico 1.071
Roma – La Sapienza 724 – 777
Roma – Tor Vergata 1.000
Roma Tre 721
Salerno 1.079
Sassari 1.020
Siena 1.122 – 1.155
Teramo 1.190
Torino – Statale 837
Torino – Politecnico 771
Trento 422
Trieste 527
Udine 1.190
Urbino 1.190
Varese – Insubria 1.190
Venezia – Ca’ Foscari 1.020
Venezia – Iuav 1.190
Vercelli – Piemonte Orientale 1.009
Verona 1.105
Viterbo – Tuscia 1.190

Isee a 50mila euro

Ancona 1.086 – 2.498
Arcavacata di Rende 2.000
Bari 1.471
Bari – Politecnico 1.283
Benevento – Sannio 1.490
Bergamo 1.765 – 1.935
Bologna 1.370 – 1.850
Brescia 1.641 – 2.418
Cagliari 1.140 – 1.197
Campobasso 1.536 – 1.606
Cassino 2.000
Catania 1.463
Catanzaro 1.665
Chieti e Pescara 550
Ferrara 1.710
Firenze 1.160
Genova np
L’Aquila 1.315
Lecce – Salento 960 – 1.160
Macerata 1.294
Messina 1.829
Milano – Politecnico 2.109
Milano – Statale 1.704 – 2.263
Milano – Bicocca 1.525 – 1.825
Modena e Reggio Emilia np
Napoli – Federico II 1-980
Napoli – Seconda 2.036 – 2.302
Napoli – Parthenope 1.357
Napoli – Orientale 1.106
Padova 1.812 – 2.224
Palermo 1.420 – 2.101
Parma 1.291 – 1.887
Pavia 1.699 – 2.338
Perugia np
Pisa 1.518
Potenza 1.480
Reggio Calabria – Mediterraneo 2.165
Roma – Foro Italico 1.202
Roma – La Sapienza 1.108 – 1.179
Roma – Tor Vergata 1.374
Roma Tre 1.101
Salerno 1.342
Sassari 1.320
Siena 1.680 – 2.016
Teramo 2.160
Torino – Statale 1.349
Torino – Politecnico 1.367
Trento 1.559
Trieste 1.547
Udine 1.494
Urbino 1.466 – 1.603
Varese – Insubria 2.310 – 2.716
Venezia – Ca’ Foscari 1.661
Venezia – Iuav 1.939
Vercelli – Piemonte Orientale 1.280 – 1.500
Verona 1.343 – 2.663
Viterbo – Tuscia 1.402

Tasse universitarie piene

Ancona 1.551 – 3.567
Arcavacata di Rende 2.000
Bari 1.870
Bari – Politecnico 2.310
Benevento – Sannio 1.500
Bergamo 2.072 – 2.272
Bologna 1.370 – 3.960
Brescia 1.641 – 2.418
Cagliari 2.896 – 2.936
Campobasso 1.536 – 1.606
Cassino 2.000
Catania 1.602
Catanzaro 2.155
Chieti e Pescara 1.050
Ferrara 1.758
Firenze 2.495
Genova 2.750 – 3.000
L’Aquila 1.315
Lecce – Salento 1.260 – 1.460
Macerata 1.294
Messina 2.194
Milano – Politecnico 3.726
Milano – Statale 2.774 – 3.733
Milano – Bicocca 3.212 – 3.858
Modena e Reggio Emilia 1.686 – 1.843
Napoli – Federico II 2.270 – 2.600
Napoli – Seconda 2.398 – 2.710
Napoli – Parthenope 2.000
Napoli – Orientale 1.105
Padova 2.322 – 2.734
Palermo 2.356 – 3.504
Parma 1.650 – 2.425
Pavia 3.187 – 4.463
Perugia 1.940
Pisa 2.340
Potenza 2.080
Reggio Calabria – Mediterraneo 2.165
Roma – Foro Italico 1.340
Roma – La Sapienza 2.821 – 2.924
Roma – Tor Vergata 2.120 – 3.450
Roma Tre 1.813
Salerno 1.604
Sassari 1.620
Siena 2.100 – 2.520
Teramo 2.160
Torino – Statale 2.640
Torino – Politecnico 2.441
Trento 2.190
Trieste 2.567
Udine 1.724
Urbino 1.706 – 1.842
Varese – Insubria 3.300 – 3.800
Venezia – Ca’ Foscari 1.662
Venezia – Iuav 2.560
Vercelli – Piemonte Orientale 1.946 – 2.246
Verona 1.402 – 3.052
Viterbo – Tuscia 1.613

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI