Diritto e Fisco | Articoli

Dove cercano i ladri in casa

21 dicembre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 21 dicembre 2017



Dagli armadi alla cassetta del wc, dai cuscini del divano al barattolo di biscotti: cosa passano al setaccio i ladri quando entrano in casa.

Non siate convinti di avere più fantasia di loro: se vogliono, trovano soldi e preziosi nei posti più impensabili. A costo di distruggervi la casa, se hanno il tempo di farlo. Scassinata la persiana, la finestra o la porta, i topi di appartamento cercano di andare prima a colpo sicuro (se arriva qualcuno, almeno qualcosa la portano via) per poi passare ai luoghi meno scontati. Dove cercano i ladri in casa i nostri oggetti di valore?

Ci sono dei posti in cui non bisognerebbe mai nascondere qualcosa di caro (nel più ampio senso della parola). Chi crede che i malviventi non andranno mai a guardare lì perché troppo facile, sbaglia. Tutto dipende dal tipo di intruso: se è un comune ladruncolo, cercherà un po’ di soldi e qualche oggetto di valore e, nel momento in cui avrà saziato il suo bisogno, se ne uscirà da dov’è entrato prima di rischiare di essere acciuffato. Se, invece, vuole fare un colpo decente e vede che la casa è in una bella zona e sistemata con un certo tipo di arredamento, non se ne andrà finché non l’avrà spolpata.

Vediamo dove cercano i ladri in casa, dove tentano quel colpo sicuro, in modo da sapere dove non mettere le cose di cui mai vorremmo separarsi. Soldi compresi, ovviamente.

Dove cercano i ladri in camera da letto

Quando i ladri cercano in casa qualcosa di valore, la camera da letto matrimoniale è il primo posto in cui si fiondano, veloci come dei razzi. Loro sanno che nel comò o nei comodini è dove si tengono, di solito, gioielli e oggetti di valore. Se anche il loro colpo si fermasse a quelli, i ladri avrebbero già guadagnato la giornata.

Ma pensate si fermino a comò e comodini? Niente affatto. I ladri non danno mai per scontato che qualcuno eviti di tenere i soldi sotto il materasso. Solleveranno anche quello, non si sa mai. E già che sono lì, guarderanno dentro le federe dei cuscini, altro posto dove cercano spesso.

Finita l’ispezione del letto, i ladri passano agli armadi (o alla cabina armadio). I cassetti dei calzini, delle cravatte e dell’abbigliamento intimo sono i loro preferiti: è dove qualcuno nasconde qualche anello, l’orologio di valore o la manciata di euro prelevata in banca il giorno prima.

Nella camera da letto i ladri cercheranno anche se c’è una cassaforte. Tenuto conto che, se hanno tempo e sono davvero determinati, non perderanno un solo minuto ad aprirla: faranno un buco nella parete e se la porteranno via ancora chiusa. Ci penseranno dopo.

Lo stesso faranno nelle camerette: armadi, cuscini, cassetti o cassettoni dove, magari, i figli tengono i loro risparmi, i regali in oro del battesimo, della comunione, della cresima o della laurea, l’anello del fidanzato, la collana del compleanno ed il salvadanaio con le mance delle zie e della nonna.

Dove cercano i ladri in soggiorno

Dove cercano i ladri in soggiorno? I posti più comuni sono:

  • i cassetti dei mobili: succede come con quelli delle camere, non c’è un cassetto che non sia rovistato dagli intrusi;
  • i libri: se non avete proprio la biblioteca vaticana, è facile che i ladri cerchino di trovare dei soldi nascosti nella vostra libreria;
  • i divani: fanno, di solito, la fine dei letti: cuscini da seduta o da appoggio vengono sfoderati per vedere se c’è qualcosa di interessante dentro;
  • le piante: eh, si. Anche dentro i vasi è possibile nascondere un anello di valore o qualche centinaio di euro dentro una busta di plastica (altrimenti si bagnano e si fa il disastro da soli senza bisogno visite indesiderate). Quindi, quando i ladri cercano qualcosa in casa, guardano anche lì. Specialmente in quelle troppo secche (perché non bagnate apposta) o in quelle troppo umide (perché c’è qualcosa dentro che impedisce lo scolo dell’acqua);
  • sotto i tappeti.

Dove cercano i ladri in cucina

Ladri golosi e affamati? Forse. Ladri che non si arrendono mai? Sicuramente. Ecco perché, quando uno si chiede dove cercano i ladri in casa non può escludere la cucina. L’esperienza insegna che, oltre ai cassetti degli strofinacci e dentro le pentole, gli intrusi aprono e controllano la dispensa e, perfino, il barattolo dei biscotti. Non per fare merenda ma per tentare di fare il colpo. Si sa mai che il padrone di casa abbia nascosto lì, o nel barattolo della pasta, quello che ai ladri interessa.

Dove cercano i ladri in bagno

Mobili e mobiletti del bagno dove si tengono le scorte di sapone, di carta igienica, di salviette o di medicine sono altri dei posti dove cercano i ladri in casa qualcosa di valore. Senza dimenticare la cassetta del wc nei bagni in cui non è murata. Il vano dello sciacquone, insomma.

Dove cercano i ladri all’ingresso

Se avete un ingresso a sé stante con qualche mobile dove mettere cappotti, guanti, borse, chiavi e quant’altro, i ladri sicuramente ci passeranno o appena entrati dalla porta o prima di uscire se sono penetrati da un altro locale. Non escludono, infatti, di trovare qualche oggetto interessante nelle tasche del giaccone indossato il giorno prima o nel cassetto che serve come disimpegno. O magari nascosto in una sciarpa arrotolata.

Dove cercano i ladri fuori di casa

Ormai quasi nessuno lo fa ma c’è ancora qualche sprovveduto che si fida a lasciare una chiave di riserva sotto lo zerbino o dentro il vaso di fiori che ha fuori dalla porta. I ladri non risparmiano nemmeno quello. E una volta che hanno la chiave di casa, «son dolori». Tocca chiamare subito il fabbro per cambiare la serratura. Metti che gli intrusi decidano di passare tra qualche mese, quando le acque si saranno calmate e si abbasserà la guardia.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI