Business | Articoli

Sciopero delle agenzie di stampa: ecco perchè

26 Marzo 2017
Sciopero delle agenzie di stampa: ecco perchè

Le agenzie di stampa scioperano fino alle 18,00 di domenica 26 marzo.

Le agenzie di stampa Ansa, Agi, Adnkronos,  Il Sole 24Ore, Radiocor Plus, Askanews, Dire, Il Velino, LaPresse, 9Colonne, hanno annunciato lo sciopero per 25 e 26 marzo 2017.

Nel comunicato del coordinamento delle agenzie si legge molto rammarico verso le istituzioni e il ministro Luca Liotti. Le ragioni dello sciopero stanno nel mancato confronto circa il bando di gara europeo per il settore. Vediamo i dettagli.

In un giorno importante si esprime il proprio rammarico

«Quella di domani è una giornata importante per l’Europa e per l’Italia e, per questo, fin da ora gli oltre 800 giornalisti delle agenzie di stampa esprimono il loro rammarico, in primis al capo dello Stato Sergio Mattarella, alle Istituzioni nazionali e Ue e all’opinione pubblica per il silenzio dei notiziari su cui poggia l’intero sistema dell’informazione in Italia».

I motivi dello sciopero

I Cdr chiedevano al ministro Lotti la convocazione di un incontro con il coordinamento delle agenzie e una «chiara indicazione di disponibilità ad un vero confronto su soluzioni alternative al bando di gara europeo per il settore, in particolare sulle proposte avanzate dalla Fnsi, alla luce di fondate preoccupazioni».

Ciò che si teme è che le future gare europee nel settore delle agenzie stampa possano mettere a rischio la sopravvivenza delle aziende e delle redazioni, compromettendo il pluralismo dell’informazione.

Non c’è mai stato dialogo, a detta dei giornalisti

Il ministro, sottolinea il coordinamento dei Cdr, non ha mai aperto una fase di dialogo con le agenzie, ribadendo l’ineluttabilità del bando di gara europeo così come concepito attualmente, ma che, stando a quanto affermano i giornalisti, potrebbe avere pesanti ripercussioni sul piano occupazionale e pregiudicare in modo grave un bene pubblico fondamentale come l’informazione.


note

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube