Business | Articoli

Italiani ed energia verde: solare e biomasse

26 marzo 2017


Italiani ed energia verde: solare e biomasse

> Business Pubblicato il 26 marzo 2017



Secondo lo studio del Gestore dei servizi energetici le biomasse ed il solare sono le fonti verdi preferite dagli italiani. 

Crescono le energie alternative in Italia, soprattutto biomasse  e solare. Lo studio del Gestore servizi energetici ha evidenziato una forte crescita del fenomeno nell’ultimo anno. Ecco i dettagli.

Cos’è il GSE?

Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. è una società per azioni italiana, controllata dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, alla quale sono attribuiti numerosi incarichi di natura pubblicistica nel settore energetico, tra i quali l’incentivazione e lo sviluppo delle fonti rinnovabili in Italia. La principale attività è la promozione, anche attraverso l’erogazione di incentivi economici, ma la Società è anche responsabile dell’attuazione dei meccanismi di promozione dell’efficienza energetica e svolge attività di informazione per promuovere la cultura dell’uso dell’energia compatibile e sostenibile con le esigenze dell’ambiente.

Molti gli accertamenti nell’ultimo anno

Nello scorso anno il GSE ha dedicato il massimo impegno nell’attività di controllo degli impianti incentivati, anche con sopralluoghi sui posti interessati. Sono stati condotti 4.240 accertamenti, con un incremento del 22% rispetto al 2015.

I controlli hanno evidenziato un 35,4% di irregolarità che hanno portato alla decadenza o alla riconfigurazione degli incentivi.

Crescono le biomasse ed i pannelli solari

Biomasse e pannelli solari termici sono i generatori di energia verde preferiti dagli italiani ed i più utilizzati per la riqualificazione energetica degli edifici, sia pubblici che privati.

Le 14.955 richieste nel 2016 ed i circa 70 milioni di euro di incentivi parlano chiaro, facendo sperare nel cambiamento culturale possibile nel nostro paese.

L’Italia supera il target europeo

Si tratta di risultati importanti, che permettono all’Italia di raggiungere e superare i numeri previsti per il raggiungimento del target europeo al 2020. Stando ai numeri, infatti, l’Italia copre con le rinnovabili il 17,6% del consumo finale lordo di energia: quasi un terzo, tra i chilowatt consumati, sono stati prodotti da fonti rinnovabili.

Cresce anche il numero dei Certificati Bianchi rilasciati dal GSE, soprattutto in campo industriale. Il risparmio generato è pari a 2 milioni di tonnellate dell’equivalente in petrolio.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI