Diritto e Fisco | Articoli

Cos’è un comparto edilizio

30 Dicembre 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 Dicembre 2017



Quando si ha a che fare con costruzioni e fabbricati ci sono spesso parole il cui significato non sempre è conosciuto da tutti: cos’è un comparto edilizio?

Organizzazione urbanistica, aree confinanti, regolamentazione dei fabbricati e attuazione dei piani regolatori urbanistici: nel mondo dell’edilizia e dell’urbanistica si incontra di frequente una terminologia di settore, che comprende termini molto specifici in quanto la materia ha un linguaggio particolarmente tecnico. Anche dal punto di vista legale, e non solo delle costruzioni, in questo ambito si fa spesso ricorso a parole ed espressioni che non sono tipiche del linguaggio comune, di ogni giorno, ma la cui comprensione è indispensabile per sapere come regolarsi e capire cosa fare qualora venisse richiesto qualche adempimento da parte delle autorità, o se si fosse obbligati ad avere certi comportamenti oppure, al contrario, a non averne altri. Vediamo quindi di capire cosa significa comparto edilizio e cosa si intende per consorzio edilizio.

Comparto edilizio: cosa significa

Capire il significato dei concetti e degli istituti che esistono nel campo dell’edilizia e delle costruzioni ha un’importanza che va al di là delle competenze richieste e possedute dagli studiosi del settore. Anche i comuni cittadini, infatti, possono trovarsi a dover prendere delle decisioni in relazione ai fondi, terreni, edifici o fabbricati dei quali siano proprietari o comproprietari. Ancora, è fondamentale avere cognizione di determinati concetti anche nell’ipotesi in cui si stia decidendo di procedere all’acquisto di un terreno. Cosa significa quindi comparto edilizio?

Il comparto edilizio non è altro che un insieme di aree confinanti, che viene formato mediante differenti procedimenti. Può ricomprendere la riunione di proprietà differenti, già esistenti, con l’obiettivo di formare un nuovo complesso, che quindi di conseguenza le inglobi tutte, oppure può derivare dalla trasformazione di fabbricati che già esistano sulle aree interessate, a seconda di prescrizioni di legge specifiche (che hanno il compito di regolamentare, fra l’altro, anche le questioni inerenti la volumetria realizzabile, nonché la tipologia di edifici da costruire). Si tratta quindi, in sostanza, di un aggregato di aree che confinano fra loro, in relazione alle quali – secondo quanto previsto dal nostro codice civile e da leggi speciali [1] – tutti coloro che vantano diritti sugli immobili che sono ricompresi nel comparto devono uniformarsi alle prescrizioni che riguardano il comparto edilizio stesso, disciplinando (anche di comune accordo, come vedremo) i rapporti che ne derivano, in modo tale da rendere possibile l’attuazione e la realizzazione dei piani urbanistici. A cosa serve un comparto edilizio? Qual è la differenza fra comparto edilizio e consorzio edilizio?

Comparti edilizi e consorzi edilizi: cosa sono?

Attraverso i comparti edilizi viene attuato, in pratica, il piano regolatore particolareggiato previsto dagli strumenti urbanistici, rendendo pertanto realizzabile l’edificazione privata. Questo passaggio è possibile anche attraverso i consorzi edilizi, che sono finalizzati a permettere l’esecuzione delle opere previste dal piano urbanistico. I consorzi edilizi sono organizzazioni volontarie, che comprendono l’insieme dei proprietari di suoli facenti parte di un comparto, i quali si uniscono fra loro in modo da realizzare le strutture previste, attuando chiaramente nel rispetto delle prescrizioni del piano regolatore. L’esecuzione delle opere quindi viene effettuata dal consorzio edilizio, attraverso il quale si realizza l’edificazione privata.

note

[1] Art. 870 codice civile e art. 23 legge 1150/1942 del 18 agosto 1942.

Autore immagine: Pixabay.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI