Diritto e Fisco | Articoli

Le polizze unit linked sono pignorabili?

1 gennaio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 1 gennaio 2018



Una guida contenente le informazioni essenziali per orientarsi prima di sottoscrivere polizze di tipo unit linked.

Se ci si chiede se le polizze unit linked siano pignorabili la risposta dipende dal contenuto concreto della polizza: se la polizza ha solo uno scopo previdenziale allora la polizza (cioè le somme dovute dall’assicuratore al contraente o al beneficiario) non sarà né pignorabile, né sequestrabile; se, invece, la polizza ha una finalità speculativa (se cioè si tratta, in sostanza, di un investimento finanziario), allora la polizza sarà pignorabile.

Cos’è una polizza unit linked?

Prima di rispondere nel dettaglio alla domanda se le polizze unit linked siano pignorabili, è utile precisare cosa sia in effetti una polizza unit linked. Si tratta, in sostanza, di polizze che, a differenza di quelle tradizionali, hanno un rendimento agganciato (da qui l’uso del termine inglese linked, che vuol dire appunto agganciato) ad un’attività finanziaria sottostante. Queste polizze, per essere ancor più chiari, hanno un rendimento che è legato (linked) a quote di fondi comuni (unit) che investono, in prevalenza sui mercati azionari, i premi che il sottoscrittore della polizza stessa ha in essi versato.

Dalla descrizione di cosa in effetti sia una polizza unit linked, già emerge in modo chiaro che essa si discosta in modo netto da una classica polizza vita e che, in realtà, essa è molto spesso un vero e proprio investimento di tipo finanziario in cui il contraente sostiene in misura diversa (talora totale) il rischio dell’investimento. Il capitale investito, cioè, non è affatto garantito e la sua sorte dipende dall’andamento dell’indice di riferimento al quale il capitale stesso è legato.

Le polizze unit linked sono strumenti di investimento

La polizza unit linked è pignorabile?

Dopo averle descritte nel paragrafo precedente, è ora più semplice rispondere alla domanda se le polizze unit linked siano pignorabili.

E alla domanda sulla pignorabilità o meno della polizza unit linked si risponde dicendo che se la polizza sottoscritta prevede che il rischio dell’investimento realizzato gravi totalmente o prevalentemente sul cliente (e non sulla compagnia assicuratrice), allora la polizza non potrà essere considerata di natura previdenziale, ma sarà una vera e propria forma di investimento speculativo con la conseguenza che essa sarà pignorabile e che quindi i creditori di chi avrà sottoscritto la polizza potranno pignorare e sequestrare le somme dovute dall’assicuratore al contraente stesso o al beneficiario.

Difatti il divieto di sottoporre a pignoramento o sequestro queste somme [1] viene riconosciuto solo per le polizze che abbiano effettivamente una finalità assicurativa e non per quelle polizze in cui prevalga la finalità finanziaria, cioè la finalità di investimento speculativo.

Occorre, perciò, prestare molta attenzione quando si sottoscrivono queste polizze: sovente, infatti, nelle condizioni generali di contratto viene detto che trattasi di polizze insequestrabili ed impignorabili, ma ciò può non essere vero se la polizza è in effetti solo e soltanto un investimento speculativo con rischio addossato totalmente o in misura prevalente sul sottoscrittore.

Le polizze unit linked con rischio di investimento a carico del cliente sono pignorabili

Sulle polizze unti linked si paga l’imposta di successione?

La legge [2] prevede che non concorrono a formare l’attivo ereditario le indennità spettanti per diritto proprio agli eredi in forza di assicurazioni previdenziali obbligatorie o stipulate dal defunto.

Ciò significa che l’esenzione dal pagamento dell’imposta di successione spetta solo sulle indennità spettanti agli eredi in forza di assicurazioni di tipo previdenziale stipulate dal defunto (cioè, per dirla breve, solo sulle polizze unit linked che abbiano effettivamente una esclusiva funzione previdenziale).

Occorre aggiungere che l’Agenzia delle entrate (in base a voci di stampa) è da tempo intenzionata a riconoscere l’esenzione dal pagamento dell’imposta di successione solamente per le polizze che abbiano davvero una finalità assicurativa e previdenziale, negandola, invece, a quelle polizze che, in realtà, costituiscono strumenti prevalentemente finanziari (cioè forme di investimento in cui l’elemento assicurativo previdenziale viene a mancare).

Esiste, perciò, il rischio che l’Agenzia delle entrate assoggetti all’imposta di successione anche le polizze (fra cui le polizze unit linked) che non hanno lo scopo di coprire l’assicurato da un rischio, ma anzi finiscono con l’esporlo al rischio connesso all’investimento effettuato.

Chiaramente, come si è detto in precedenza, non tutte le polizze unit linked possono, semplicemente in quanto tali, essere classificate come strumenti finanziari e non come contratti di natura previdenziale.

Sarà dunque sempre essenziale, per distinguere una polizza unit linked di natura previdenziale da una di natura finanziaria (quindi speculativa), verificare nel caso concreto su quale soggetto contrattuale  gravi il rischio contrattuale (cioè il rischio dell’investimento effettuato)

Nel caso in cui il rischio dell’investimento gravi totalmente o prevalentemente sul contraente e non sulla compagnia, allora non solo i creditori di chi avrà sottoscritto la polizza potranno pignorare e sequestrare le somme dovute dall’assicuratore al contraente stesso o al beneficiario, ma l’Agenzia delle entrate potrà pretendere dagli eredi il pagamento dell’imposta di successione sulle indennità a loro spettanti in forza di polizze unit linked di tipo speculativo stipulate dal defunto.

Le polizze unit linked di tipo speculativo possono scontare l’imposta di successione

note

[1] Art. 1923 cod. civ.

[2] Art. 12, lett. c), d. lgs. n. 346 del 1990.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI