Diritto e Fisco | Articoli

Autorizzazione di addebito in conto corrente

13 febbraio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 13 febbraio 2018



Con l’autorizzazione di addebito in conto corrente si evita di pagare di persona le bollette: il versamento avviene direttamente da banca a ente creditore.

Pagare le bollette, e soprattutto ricordarsi di farlo per tempo e periodicamente, è un’incombenza di cui tutti dobbiamo farci carico. Esistono tuttavia strategie per evitare questi continui adempimenti, semplificando un po’ i nostri costanti impegni quotidiani e delegando questi aspetti.

Per farlo, è possibile ricorrere all’autorizzazione di addebito in conto corrente. Tra le funzioni che sono consentite e le funzionalità previste dai conti correnti, infatti, c’è anche quella relativa all’autorizzazione all’addebito sul conto corrente bancario delle utenze periodiche cui ognuno di noi deve far fronte. La possibilità di ricorrere a questo strumento semplifica in maniera notevole le operazioni che deve effettuare il titolare del conto corrente, in quanto consente a quest’ultimo di non provvedere materialmente ad effettuare i versamenti relativi alle fatture delle utenze. Come funziona l’addebito in conto corrente? Cos’è l’autorizzazione di addebito?

Autorizzazione di addebito: cos’è e perchè conviene

Autorizzare un addebito sul proprio conto corrente consente al titolare di evitare il controllo periodico dei pagamenti delle fatture, in quanto sarà la banca stessa a provvedere direttamente ad addebitare sul conto gli importi dovuti. Oltre all’evidente guadagno in termini di tempo, e al fatto che l’adempimento diventa automatico e in concreto operato dall’istituto bancario, c’è inoltre la sicurezza di non dimenticarsi mai un pagamento, evitando ritardi dovuti anche a semplice dimenticanza che possono causare eventuali more sugli importi dovuti. Non solo, ma nella maggioranza degli istituti bancari (comprese le Poste Italiane) l’operazione di addebito è gratuita, pertanto risulta essere una soluzione comoda, vantaggiosa e che consente di risparmiare tempo e denaro.

Va inoltre ricordato che la possibilità di richiedere l’addebito in conto corrente vale anche per quanto riguarda altre voci di spesa periodica, anche se non strettamente legate alla domiciliazione delle utenze: si pensi, per esempio, all’abbonamento della palestra o della piscina.

Autorizzazione di addebito: come funziona

Per autorizzare questo versamento diretto alle varie società creditrici occorre l’autorizzazione del titolare del conto corrente da cui le somme sarano periodicamente prelevate.

Per attivare questo servizio, occorre dare mandato alla propria banca, utilizzando i modelli che sono a disposizione dei consumatori (si trovano spesso anche allegati alle bollette). In questo modo il cliente debitore autorizza l’istituto bancario a disporre i pagamenti nei confronti delle società creditrici sulla base di istruzioni specifiche che vengono definite in anticipo. L’addebito può riguardare una serie di operazioni o anche un’operazione singola.

Attraverso questo modulo, pertanto, il titolare dell’utenza autorizza la propria banca a consentire il prelievo degli importi dovuti per le fatture delle utenze che si è scelto di addebitare direttamente dall’ente che emette le fatture. Le società per l’energia elettrica, gas, telefono e via dicendo quindi potranno richiedere i pagamenti delle forniture periodiche relative alle utenze e ai contratti che intercorrono con il correntista addebitando il corrispondente importo sul conto corrente dello stesso consumatore. La stessa procedura è fattibile anche nel caso si fosse titolari di una carta di credito.

note

Autore immagine: Pixabay.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI