HOME Articoli

Lo sai che? Bonus energia elettrica 2018: cos’è e chi ne ha diritto

Lo sai che? Pubblicato il 7 gennaio 2018

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 7 gennaio 2018

Sconto sulla bolletta della luce per famiglie meno abbienti e persone bisognose di apparecchiature salvavita. Come e dove richiederlo.

Mentre la bolletta della luce aumenta per tutti gli italiani, ci sono alcune famiglie che possono avere qualche kilowatt di luce gratis grazie al bonus energia elettrica 2018. Uno sconto in bolletta per le famiglie meno abbienti che hanno un certo Isee o che hanno un particolare problema di salute che prevede l’uso di apparecchiature salvavita.

Chi ha diritto al bonus energia elettrica 2018?

Come accennato, il bonus energia elettrica 2018 è uno sconto applicato sulla bolletta della luce delle famiglie meno abbienti e numerose.

Queste famiglie devono essere:

  • clienti domestici (quindi sono escluse aziende o società);
  • intestatari di un contratto di fornitura per la sola abitazione di residenza e non, ad esempio, per seconde case;
  • avere una potenza impegnata fino a 3 Kw fino a quattro familiari con la stessa residenza o fino a 4,5 Kw per famiglie con più di tre membri della famiglia con la stessa residenza.

Quanto al reddito, per beneficiare del bonus energia elettrica 2018 bisogna avere un Isee:

  • fino a 8.107,5 euro nei nuclei familiari con meno di 3 figli;
  • fino a 20.000 euro nei nuclei familiari con più di 3 figli a carico.

Ha diritto allo sconto sulla bolletta della luce anche chi ha un problema di salute che comporta l’utilizzo di apparecchiature medicali salvavita (una Cpap o un altro apparecchio di ventilazione notturna, ad esempio), sena limiti di potenza impegnata o di residenza.

Quanto dura il bonus energia elettrica 2018?

La durata del bonus energia elettrica 2018 per avere uno sconto sulla bolletta della luce dura 12 mesi. Il rinnovo deve essere fatto (sempre che si abbiano ancora i requisiti descritti) un mese prima della scadenza.

I malati gravi che hanno bisogno di un’apparecchiatura salvavita non hanno bisogno di presentare richiesta: il bonus viene rinnovato automaticamente. Se le apparecchiature elettriche medicali aumentassero di numero, si può richiedere un adeguamento del bonus per avere il relativo risparmio.

Bonus energia elettrica 2018: come richiederlo

Il bonus per avere uno sconto sulla bolletta della luce va richiesto al proprio Comune di residenza o tramite i Caf presentando un modulo scaricabile qui oppure reperibile presso i Comuni, sul sito del Ministero per lo Sviluppo economico o su quello dell’Aeegsi.

A seconda del motivo per cui si richiede il bonus energia elettrica 2018, occorre presentare un modulo diverso:

  • modulo B: disagio fisico;
  • modulo RS: domanda rinnovo semplificato (il bonus è rinnovabile ogni 12 mesi);
  • modulo VR: variazione di residenza;
  • allegato ASL: certificato gravi condizioni di salute;
  • allegato FN: famiglia numerosa;
  • allegato CF: composizione nucleo ISEE.

Al modulo vanno allegato il modello Isee e la copia del documento di identità.

In caso di disagio fisico cosa devo fare per avere il bonus?

Se il bonus per lo sconto sulla bolletta della luce viene chiesto da chi ha un disagio fisico, ci sono due possibilità.

La prima: che l’interessato non sia stato ancora inserito nell’elenco delle forniture non interrompibili previste dal Piano di emergenza per la sicurezza del sistema elettrico (Pesse). In questo caso, si dovrà presentare insieme alla domanda una certificazione dell’Asl con le informazioni riportate nel modulo D che si può scaricare sul sito dell’Aeegsi. Non è ammesso, invece, il solo certificato di invalidità civile.

La seconda: che l’interessato sia già stato inserito nell’elenco del Pesse. In questo caso, servono:

  • la comunicazione del proprio fornitore di energia elettrica in cui si attesta che il punto di fornitura fa parte del Pesse;
  • l’autocertificazione in cui si specifica il tipo di apparecchiatura utilizzata, per quanto tempo al giorno e da quando viene usata e l’indirizzo in cui è installata.

Da quando si beneficia del bonus energia elettrica?

Chi ha diritto al bonus energia elettrica 2018 si vedrà applicare lo sconto direttamente sulla bolletta della luce ma non prima di due mesi dalla presentazione della domanda. In bolletta dovrà essere indicato lo sconto applicato nella parte relativa ai consumi.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. È possibile beneficiare del bonus per energia elettrica 2018 se il contatore è intestato alla mamma della proprietaria dell’alloggio ?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI