HOME Articoli

Lo sai che? Bonus gas 2018: che cos’è e chi ne ha diritto

Lo sai che? Pubblicato il 7 gennaio 2018

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 7 gennaio 2018

Le famiglie in difficoltà economica possono avere degli sconti sulla bolletta del gas presentando richiesta del bonus in Comune o al Caf. Ecco come averlo.

Come per la luce, anche per il gas è previsto un bonus sociale con uno sconto in bolletta. Beneficiari sono le famiglie meno abbienti, quelle, cioè, con un reddito Isee al di sotto di una certa soglia.

Un’agevolazione che aiuta i nuclei familiari in difficoltà per 12 mesi, anche se il bonus è rinnovabile a richiesta quando non cambiano le condizioni economiche.

Questi sono i requisiti per beneficiare del bonus sociale gas 2018 e risparmiare in bolletta.

Chi ha diritto al bonus gas 2018?

Il bonus gas 2018 che dà diritto a uno sconto in bolletta può essere richiesto dai clienti domestici (quindi non società o aziende) che hanno un reddito Isee nel proprio nucleo familiare inferiore a 8.107,50 euro annui. Cifra che sale fino a 20.000 euro se il richiedente ha più di 3 figli a carico.

Come si chiede il bonus gas 2018?

Gli utenti che rientrano in una di queste categorie possono ottenere il bonus gas 2018 per avere uno sconto sulla bolletta presentando domanda presso il Comune di residenza oppure rivolgendosi al Caf con l’apposito modulo scaricabile dal sito dell’Aeegsi (l’Autorità per l’energia elettrica, gas e servizi idrici).

Alla domanda (modulo A) bisogna allegare questi documenti:

  • documento di identità;
  • attestazione Isee in corso di validità;
  • indicazione del numero di persone che compongono il nucleo familiare (allegato CF);
  • allegato FN per il riconoscimento di famiglia numerosa (l’Isee dovrà essere inferiore a 20.000 euro).

Con lo stesso modulo è possibile chiedere il bonus sociale gas 2018 ed il bonus energia elettrica 2018 per avere uno sconto sulla bolletta della luce.

Che cos’è e a che cosa serve il codice Pod per il bonus gas?

Per ottenere il bonus sociale gas 2018 può essere richiesto, al momento di presentare la documentazione, il codice Pod. Si tratta dell’identificativo del punto di consegna dell’energia (cioè il codice che identifica l’indirizzo a cui viene fornito materialmente il gas).

Questo codice è composto da lettere e numeri e resta sempre quello anche se il cliente cambia fornitore.

Cosa fare quando scade il bonus gas 2018?

Il bonus gas 2018 dura, come detto, 12 mesi. Ma si può rinnovarlo alla scadenza purché l’interessato mantenga i requisiti sopra elencati.

È importante muoversi per tempo per non rischiare di perdere il diritto di rinnovo. Per questo, bisogna rivolgersi al Caf o al Comune per presentare nuova richiesta (questa volta di rinnovo) un mese prima della scadenza. Quindi, se il bonus gas scade il 31 dicembre 2018, è necessario chiedere il rinnovo nel mese di novembre.

Se cambio residenza perdo il bonus gas 2018?

È possibile continuare ad usufruire del bonus gas 2018 anche se si cambia residenza. Occorre, però, recarsi presso il nuovo Comune o al Caf di riferimento e presentare il modulo VR (la sigla sta, ovviamente, per variazione residenza). Il bonus verrà trasferito in continuità, cioè senza interruzioni.

Possono togliermi il bonus gas 2018 prima della scadenza?

Per mantenere attivo il bonus gas 2018 è necessario che ricorrano in quei 12 mesi le condizioni per poter beneficiarne. In sostanza, è possibile perdere il diritto all’agevolazione quando si scopre che:

  • i dati anagrafici forniti non sono corretti;
  • la dichiarazione Isee non è veritiera;
  • il contratto di fornitura e/o la tariffa del gas passanno da uso residente a uso non residente, cioè che dalla principale abitazione venga trasferito ad uso societario o aziendale;
  • il contratto viene intestato ad un’altra persona che non ha i requisiti previsti per avere diritto al bonus.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI