Diritto e Fisco | Articoli

In quali casi ereditano i nipoti

1 Gennaio 2018
In quali casi ereditano i nipoti

Se è morto un nonno o una zia e non sai quanto ti spetta di eredità ecco la guida per capire le regole della successione dei nipoti.

Qualche giorno fa, purtroppo, è morto un nonno, una nonna o uno dei tuoi zii. In qualità di parente stretto vorresti prendere parte alla divisione del suo patrimonio e averne una fetta visto che lo hai assistito e curato, sei stato accanto a lui negli ultimi anni della sua vita e, più di chiunque altro, gli hai voluto bene. Il problema, però, è che non è stato lasciato alcun testamento e, quindi, bisognerà trovare un accordo o un modo legale per dividere, con tutti gli altri eredi, quanto è stato lasciato dal defunto. Ci sono arredi di casa, quadri, un conto corrente, un appartamento, una piccola striscia di terreno ed alcuni oggetti di valore (come gioielli e un paio di orologi). Prima però di capire come materialmente vadano divisi questi beni, vorresti sapere in quali casi ereditano i nipoti, per sapere cosa ti spetta e se eventuali familiari più stretti possono toglierti ogni diritto di successione. Di tanto parleremo in questo articolo: in particolare ti spiegheremo in quali occasioni l’eredità del nonno, dello zio, della nonna o della zia finiscono ai nipoti e in che percentuali ciò avviene.

Se c’è un testamento cosa eredita il nipote?

Come ben puoi immaginare, tutte le volte in cui il defunto (il cosiddetto de cuius) lascia un testamento basta leggere quello che in esso è stato scritto per risolvere ogni problema in merito alla divisione dell’eredità. Nella pratica, però, non sempre succede così; spesso infatti alcuni degli eredi impugnano il testamento, sostenendo che ad essi è andato di meno di quello che prevede la legge. In particolare, il codice civile stabilisce che ai familiari più stretti (coniuge, figli e genitori) spetta sempre una quota minima dell’eredità che non può mai essere loro tolta neanche per volontà del defunto (cosiddetta «quota di legittima»); se ciò dovesse avvenire, tali soggetti (detti appunto «legittimari») hanno la possibilità di “rimescolare le carte”, mettere di nuovo tutto in discussione e procedere a una nuova divisione dell’eredità. Leggi Eredità: chi sono i legittimari e quale tutela è prevista? Tradotto in termini semplici: ognuno di noi non è completamente libero di disporre dei propri beni per come preferisce, lasciando ad esempio tutto il patrimonio a un amico o al figlio prediletto. Esiste una quota indisponibile che va lasciata sempre ai legittimari, mentre la residua parte (cosiddetta «quota disponibile») può essere lasciata a chi si vuole.

Se il testamento nomina anche i nipoti come eredi, questi ultimi hanno il diritto a succedere in una quota percentuale del patrimonio (tanto sull’attivo quanto sui debiti lasciati); detto patrimonio – che al momento della morte del titolare è indiviso – andrà poi ripartito tra gli altri eredi di comune accordo o con l’intervento del giudice.

Questo non toglie, come detto, che i nipoti potrebbero ugualmente rimanere all’asciutto se uno dei legittimari dovesse contestare il testamento e la divisione fatta dal defunto, ottenendo dal giudice il riconoscimento della lesione delle loro quote.

Se non c’è un testamento cosa eredita il nipote?

Se lo zio, la zia, il nonno o la nonna non hanno lasciato testamento, il nipote eredita solo in determinati casi. Vediamo quali sono.

Se a morire è un nonno o una nonna

Il nipote eredita solo se il proprio genitore (ossia il figlio del defunto) è già morto prima del decesso del nonno. In particolare:

  • se è ancora vivo il coniuge del/la nonno/a e questi aveva un solo figlio che però è già morto, metà dell’eredità va al coniuge e l’altra metà al nipote. Invece se i figli sono più di uno e solo uno di questi è morto, un terzo dell’eredità va al coniuge gli altri due terzi vengono divisi tra i figli e il nipote. Per esempio, se il de cuius lascia il coniuge, due figli (o figlie) e due nipoti da un figlio premorto, al coniuge tocca un terzo, ai figli superstiti due noni ciascuno (un terzo di due terzi) e ai nipoti un nono ciascuno (metà di un terzo di due terzi);
  • se invece non è più vivo il coniuge del/la nonno/a e questi aveva un solo figlio che però è già morto, tutta l’eredità va al nipote. Invece se i figli erano più di uno, l’eredità andrà divisa in parti uguali tra questi ma se uno di loro è morto la relativa quota va al rispettivo figlio, nipote del nonno defunto.

Se a morire è uno zio o una zia

Il nipote eredita solo se il proprio genitore (fratello o sorella dello zio o della zia defunta) è già morto e il defunto (lo zio o la zia) non aveva figli. Se vi sono dei figli il nipote non ottiene nulla. Se presente il coniuge, al nipote spetta un terzo dell’eredità. In pratica, al posto dei fratelli premorti subentrano i nipoti o loro discendenti (non per capi ma per stirpi nella parte che sarebbe toccata al fratello). Per esempio, se il de cuius lascia un fratello unilaterale, un fratello germano e due nipoti da un altro fratello germano premorto, il fratello unilaterale e il fratello germano avranno diritto ai due terzi dell’eredità, i due nipoti divideranno in parti uguali il restante terzo dell’eredità.

Se c’è una rinuncia all’eredità

Da quello che abbiamo visto, è facile capire che il nipote eredita solo in quei casi in cui il proprio genitore avrebbe dovuto ereditare e tuttavia non l’ha fatto perché è deceduto prima del soggetto della cui eredità si discute. Ma lo stesso discorso vale in caso di rinuncia all’eredità: se il genitore del nipote rinuncia, al suo posto può accettare quest’ultimo.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

32 Commenti

  1. Sono divorziata e ho una figlia, un fratello che ha tre figli. È necessario che io faccia testamento per lasciare tutto solo a mia figlia ed escludere fratello e nipoti? Grazie

  2. Una zia zitella fa un testamento in cui nomina eredi tre nipoti. Uno dei tre muore prima della zia, i figli di quest’ultimo hanno diritto Alla quota del padre anche se nel testamento non è specificato?

  3. Uno zio muore ed a lui era stata data dai suoi genitori una casa…questo zio ha 4 nipoti due di una sorella è due del fratello, può lasciare la casa solo ai due nipoti della sorella? Oppure anche gli altri due hanno diritto alla loro parte?

  4. Le mie due figlie ora orfane di madre è deceduto il nonno materno dopo un anno della sua morte è stata fatta la successione tenendo presente che è ancora in vita la nonna e due zii.. la domanda è questa aspetta una copia della successione fatta…….. e rientrano a fa parte della
    quota aspettante alla defunta madre.. grazie

  5. Il primo dell’anno è mancato mio zio fratello di mio padre che ha lasciato un testamento olografo dove nomina erede unica la moglie. Successivamente è mancata anche mia zia che ha lasciato pure lei un testamento olografo dove nomina erede una sola nipote. Sicuramente per mia zia non mi spetta nulla in quanto non consanguignea ma nel caso di mio zio non si può fare nulla? Grazie in anticipo se qualcuno vorrà rispondere.

  6. Buongiorno mia madre è morta tre anni dopo mio fratello, mio nipote da quale data entra in asse ereditari: dalla morte di mio fratello o prima?

  7. La domanda è semplice ma articolata. La nonna muore, il coniuge deceduto, e il figlio premorto.
    Dopo un paio di giorni spunta un documento pseudo testamento che cita pedissequamente, “lascio metà dell’immobile di mia proprietà al Sig. per prestiti e spese, e i restanti beni ai miei pronipoti in questo caso figli dei nipoti.
    I nipoti, figli del genitore premorto, non vengono menzionati, inoltre dalla data del testamento alla data del decesso della nonna, nasce un ulteriore figlio ad uno dei nipoti, bambino che non viene menzionato all’interno del presunto testamento olografo.
    Si dichiara inoltre che la persona “custode del testamento”, che è anche la beneficiaria di quel 50%, per prestiti e spese, si è precipitata in banca per depositare il certificato di morte, e bloccare di fatto un conto senza poi secondo i contenuti del testamento averne nessun diritto.
    I nipoti possono essere estromessi in toto dal testamento?
    Chi deve pagare il funerale e le spese accessorie?

  8. buongiorno, vorrei rinunciare alla mia eredità e farla accettare da mio figlio che è minore, è possibile? cosa sa bisogna fare?

  9. Buongiorno la madre di mia madre è deceduta, lasciando una marea di debiti.
    Posso essere in qualche modo coinvolta anche io al pagamento di questi debiti?

    1. Chi accetta l’eredità diventa titolare di tutti i crediti, ma anche dei debiti, che il defunto ha lasciato dopo la sua morte. Solo con la rinuncia dell’eredità (e neanche con l’accettazione con beneficio di inventario) si può bloccare questa ineluttabile conseguenza, ma con la contropartita di non poter ricevere alcun bene, neanche un mobile d’arredo, lasciato dal parente ormai passato a miglior vita (a meno che qualche erede, dopo averlo acquisito come proprio, ne faccia dono all’altro). Detto ciò è bene sapere che, fortunatamente, non tutti i debiti del defunto passano in successione, ossia si trasmettono agli eredi. Per ulteriori approfondimenti ti invitiamo a leggere questi articoli:
      -https://www.laleggepertutti.it/175100_come-evitare-di-pagare-i-debiti-del-defunto;
      -https://www.laleggepertutti.it/234958_eredita-con-debiti-cosa-fare#Eredita_con_debiti_cosa_fare.

  10. Buonasera. È mancata la zia di mio padre, e il fratello si è fatto fare il testamento nel quale lui è unico erede.
    Mio padre e i suoi fratelli, essendo mancato mio nonno già da anni, potrebbero impugnare il testamento per avere la loro parte? Ovviamente la zia che è mancata non ha marito o figli. Grazie.

  11. Buona sera avvocato avrei bisogno di un consiglio!!! Sono una signora di 60 anni compiuti da poco. Quest’anno a giugno è venuta a mancare una mia zia vedova non aveva figli lho accudita x 8 anni tutto andava bene la portavo ovunque fare visite, dal dottore ovunque avesse bisogno ero lì pronta x tutto quello c’era da fare, le feste a casa praticamente mi sono annullata la mia vita x lei anche quando non stava bene dormivo con lei la notte!!! Tutto qui era tutto ok anche x che mi voleva bene e io a lei come mamma e figlia!!! Dopo quasi tre anni che già facevo tutto questo, lei un giorno mi disse voglio fare un testamento dove voglio intestare L acasa a te e tutto quello che ho!!! Va bene zia se è un tuo desiderio fai come vuoi!!! Fatto questo testamento tutto apposto lei contenta siamo andati avanti fino a natale di l’anno scorso sono arrivate due nipoti dalla pare del marito e con loro anche una amica di mia zia!!! Fatto la festa dell’immacolata vedevo mia zia cambiata nei mie riguardi non era più la stessa!! Nel frattempo mia zia incominciava a stare male di stomaco e di pancia, lo portata tra un ospedale e l’altro ma la situazione peggiorava questo fino a aprile i primi di maggio di preciso il 6 mi vedo arrivare una nipote da Milano che viene x la festa patronale, il giorno 8 maggio arriva l’altra nipote sempre x la festa, io vicino alla zia che peggiorava sempre di più e loro a casa della zia a godersi i festeggiamenti!! Finita la festa una riparte e l’altra rimane a inco. Incomincia la battaglia non mi fanno entrare in casa non mi fanno contare più niente questo x un mese fino a che mia zia è morta il 21giugno da quel giorno sono iniziate le dure delusioni che non mi sarei mai aspettato!!! “il giorno della tumulazione il pomeriggio vengo chiamata da una segreteria di un notaio Gentile di Rodi Gargano dove mi diceva che la defunta aveva lasciato un testamento e che ul lunedì si doveva leggere!! E io gli risposi che avevo già uno!!! Sono andata il lunedì ha aperto il testamento e il mio non era più valido ed sono entrate queste due nipoti non dirette e c’è mio padre che è l’unico erede rimasto!!! Cosa posso fare??? Se possibile almeno essere risarcita degli 8 anni che ho fatto la badante senza avere niente!!! Se avete bisogno di documenti mi fate sapere,!!! Se si può fare qualcosa!!! Grazie distinti saluti!!! D’Onofrio Pasqua!!!

  12. Salve, se muore un soggetto che non ha genitori, figli o coniuge, la sua casa va ai fratelli in vita e ai nipoti, figli dei fratelli premorti. Ma cosa accade se vi sono anche nipoti, figli di un fratello che è deceduto prima dell’acquisto della casa? rientrano anche loro tra gli eredi? Grazie

  13. Io ho uno zio di mio marito che non è sposato . Se dovesse venire Irene a mancare a chi va la sua casa e i suoi beni.

    1. Secondo quanto disposto dal codice civile, a colui che muore senza lasciare prole, né genitori, né altri ascendenti, succedono i fratelli e le sorelle in parti uguali (art. 570 c.c.).Secondo l’articolo 572 del codice civile: “se alcuno muore senza lasciare prole, né genitori, né altri ascendenti, né fratelli o sorelle o loro discendenti, la successione si apre a favore del parente o dei parenti prossimi, senza distinzione di linea. La successione non ha luogo tra i parenti oltre il sesto grado”.

    2. Pongo il seguente quesito al sito e chiedo per cortesia una risposta.
      LEONE muore e non lascia né ascendenti, né discendenti, né coniuge.
      LEONE aveva però tre fratelli: ROSINA, DILETTA, GUIDO.
      Questi tre fratelli sono però tutti premorti a LEONE.
      ROSINA aveva tre figlie: UGHINA (viva), MILINA (viva), DINA (premorta a LEONE) la quale ha un figlio (vivo)
      DILETTA aveva un figlio (vivo)
      GUIDO aveva un figlio (vivo)

      LEONE aveva denaro e una casa. Ha testato in favore di DINA (quella premorta a LEONE) la proprietà della casa e non ha disposto nulla per il resto dei suoi beni.

      È corretto dire che il figlio di DINA, pur ella premorta, eredita per rappresentazione la casa che le è stata espressamente assegnata e tutti gli eredi si dividono il resto dell’eredità?

  14. Sto seguendo un caso come CTP (non sono un avvocato). Uno zio muore e tutti i testamenti da lui redatti vengono ritenuti falsi e pertanto non validi. Lo zio ha solo due nipoti. Il patrimonio viene diviso equamente tra le due o non va nulla a nessuna?

    Grazie

    1. Teresa puoi trovare tutte le informazioni nei nostri articoli:
      -Successione dei nipoti, figli di fratelli. Regole sulla successione legittima: il nipote ha diritto a succedere allo zio/zia se il proprio genitore (padre o madre, fratello dello zio/zia) è morto? https://www.laleggepertutti.it/264899_successione-dei-nipoti-figli-di-fratelli
      -In quali casi ereditano i nipoti? Ecco la guida per capire le regole della successione dei nipoti https://www.laleggepertutti.it/189638_in-quali-casi-ereditano-i-nipoti
      -Testamento olografo con grafia diversa: come contestarne l’autenticità https://www.laleggepertutti.it/253472_testamento-olografo-con-grafia-diversa-come-contestarne-lautenticita
      -Se ho solo nipoti e niente figli a chi va l’eredità? https://www.laleggepertutti.it/154526_se-ho-solo-nipoti-e-niente-figli-a-chi-va-leredita

  15. SIAMO 5 FRATELLI, DI CUI 4 SPOSATI CON FIGLI ED UNO NON E’ SPOSATO E NON HA FIGLI.QUEST’ULTIMO HA COMPRATO UN APPARTAMENTO, CHE VORREBBE LASCIARE IN EREDITA’ CON TESTAMENTO OLOGRAFO AD UNO DEI MIEI FIGLI.COME BISOGNA IMPOSTARE IL TESTAMENTO OLOGRAFO SENZA CHE NESSUNO UN DOMANI POSSA IMPUGNARE LO STESSO?-IN CASO IN CUI FOSSE VIVO ANCORA QUALCHE FRATELLO ALLA MORTE DI QUELLO CHE FA TESTAMENTO OLOGRAFO, MIO FIGLIO POTREBBE AVERE PROBLEMI PER L’EREDITA’? COSA PREVEDE LA LEGGE ? DISTINTI SALUTI.-

    1. Puoi trovare maggiori informazioni nei seguenti articoli:
      -Esempi gratis di testamento olografo valido https://www.laleggepertutti.it/296072_esempi-gratis-di-testamento-olografo-valido
      -Se ho solo nipoti e niente figli a chi va l’eredità? https://www.laleggepertutti.it/154526_se-ho-solo-nipoti-e-niente-figli-a-chi-va-leredita
      -Successione dei nipoti, figli di fratelli https://www.laleggepertutti.it/264899_successione-dei-nipoti-figli-di-fratelli
      -Testamento olografo: come avviene la divisione delle quote https://www.laleggepertutti.it/270393_testamento-olografo-come-avviene-la-divisione-delle-quote

  16. Una zia non ha ne coniuge ne figli ed ha un fratello ed una sorella ha redatto un testamento olografo dove lascia in eredità un appartamento al fratello. Qualora dovesse venire a mancare prima il fratello beneficiario dell’eredità attraverso il testamento l’eredità passa alla figlia del fratello o il tutto viene annullato e l’eredità passa alla sorella ancora in vita ?
    Ringrazio e saluto

    1. Ti consigliamo la lettura dei seguenti articoli:
      -Divisione eredità della zia senza coniuge e figli https://www.laleggepertutti.it/237851_divisione-eredita-della-zia-senza-coniuge-e-figli
      -Eredità della zia defunta, senza figli né marito: la rinuncia degli eredi https://www.laleggepertutti.it/270369_eredita-della-zia-defunta-senza-figli-ne-marito-la-rinuncia-degli-eredi
      -Quanto costa una causa di divisione ereditaria https://www.laleggepertutti.it/267656_quanto-costa-una-causa-di-divisione-ereditaria
      -Divisione ereditaria: ultime sentenze https://www.laleggepertutti.it/286922_divisione-ereditaria-ultime-sentenze

  17. Buonasera,
    morta la nonna che aveva 2 figli mio padre ancora in vita e mio zio morto un anno fa, l’oro e la mobilia vanno inclusi nella successione o vengono ereditati direttamente dal figlio ancora in vita?

  18. Mia zia nubile muore tempo fa e per sentito dire ha lasciato l’appartamento ad un vicino di casa non si sa bene se con testamento o atto di donazione.Si precisa che l’appartamento è stato acquistato dallo i.a.c.p nel 2012 e i soli eredi viventi siamo 5 nipoti,tre di un fratello e due di altro fratello nel frattempo deceduti.se dovesse esistere qualcosa di scritto nei confronti del vicino di casa noi nipoti avremmo diritto a qualcosa?

  19. salve , i successori di un defunto sono colore che alla data della morte erano ancora in vita ? nel caso di mio nonno che e morto nel 2012 rifiutanto l eredita i figli e nipoti nati dopo quella data sono persone che ereditano?
    grazie

    1. Se prima di morire, il nonno non ha fatto testamento, il nipote eredita soltanto se il genitore (figlio del defunto) è morto prima del nonno o se il genitore ha rinunciato all’eredità. Se la nonna è viva e aveva un solo figlio che però è già morto, metà dell’eredità va a lei e l’altra metà al nipote. Se i figli sono più di uno e solo uno di questi è morto, 1/3 dell’eredità va al coniuge gli altri 2/3 vengono divisi tra i figli e il nipote. Se la moglie è deceduta e aveva un solo figlio che è già morto, tutta l’eredità va al nipote. Se i figli erano più di uno, l’eredità andrà divisa in parti uguali tra questi ma se uno di loro è morto la quota spetta a suo figlio, nipote del nonno defunto.

    2. Se il nonno ha lasciato il testamento, l’eredità infatti andrà divisa in base alle sue ultime volontà. Se il testamento ha leso le quote degli eredi legittimari (coniuge, figli o, in loro assenza, genitori) si può esperire un’azione di lesione di legittima volto a ridistribuire le quote dei legittimari. Solo la parte residua del patrimonio può essere lasciata a chi si vuole e, in tale caso, anche ai nipoti.

  20. se la nonna muore e uno dei suoi due figli è morto prima di lei ,i 2 figli di quest’ultimo ereditano qualcosa ?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube