Business | Articoli

Ecco gli incentivi al Sud

22 Giugno 2013
Ecco gli incentivi al Sud

190 milioni di euro per le regioni del sud: lo Stato eviterà di “regalare” soldi alle aziende che aprono solo per ricevere i benefici, per poi chiudere subito dopo. 

Dal 4 settembre partono gli incentivi al Sud per le nuove imprese. A disposizione ci sono 190 milioni di euro per un regime di aiuto finalizzato a promuovere la nascita di nuove imprese in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Sono previsti contributi a fondo perduto per finanziare investimenti o funzionamento di nuove imprese.

Stop alla chiusura e alla riapertura delle società per incassare i contributi.

Sono escluse le fattispecie che configurino l’affitto di azienda o di rami di azienda.

Vietata la locazione da soggetti diversi da imprese.

L’impresa beneficiaria e i locatori non devono avere alcun tipo di partecipazione reciproca a livello societario.

La disoccupazione continua a crescere soprattutto al Sud dove le ultime medie parlano di un giovane su tre disoccupato. I dati sono ancora più scoraggianti quando si parla di giovani e donne. Per le imprese che hanno intenzione di assumere nuovo personale esistono già alcune tipologie di agevolazioni sia di carattere contributivo che fiscale. La cosiddetta legge Fornero [1] ha inserito sconti per donne e lavoratori con più di 50 anni disoccupati da almeno 12 mesi, a partire dal 2013. Ma sono in vigore anche altri tipi di incentivi, fra cui il credito d’imposta per il Sud, gli sconti Irap e le agevolazioni previste per gli apprendisti.


note

Servizio offerto da METAPING

Articolo di Roberto Lenzi, Italia Oggi del 22.06.2013, pag. 30

 

[1] L. 92 del 2012.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube