Business | Articoli

Inps: arriva la quattordicesima, ecco quando e a chi spetta

30 Marzo 2017
Inps: arriva la quattordicesima, ecco quando e a chi spetta

L’Inps annuncia l’avvio delle previsioni della Legge di Bilancio 2017. Ecco chi può beneficiarne, a quanto ammonta l’assegno, quando arriverà.

L’inps ha comunicato oggi l’avvio della modifica al regime di percezione della quattordicesima mensilità. Arriverà in estate, ecco i dettagli.

Che cos’è la quattordicesima?

Si tratta di una somma aggiuntiva prevista dalla legge di bilancio per determinate categorie; una misura previdenziale a sostegno dei redditi bassi.

Chi può beneficiare della quattordicesima?

La misura con la legge di Bilancio 2017 viene estesa anche ai pensionati con più di 64 anni e con redditi tra 1,5 e due volte il trattamento minimo.

Si tratta quindi di redditi annui fino ai 13.049 euro.

A quanto ammonta la somma?

La somma è aumentata rispetto all’anno precedente e varia:

  • tra 437 e 655 euro per coloro che hanno avuto nel 2016 redditi fino a 9.1786,86 euro, vale a dire per coloro che hanno avuto fino a 1,5 volte il trattamento minimo;
  • tra 336 e 504 per coloro che hanno invece redditi tra 9.786,86 e 13.049,14 euro, quindi tra 1,5 e due volte il trattamento minimo.

Come ottenere il pagamento della quattordicesima?

Il pagamento della quattordicesima viene effettuato di ufficio nella rata pensionistica di luglio 2017.

Non ho ancora compiuto 64 anni, posso beneficiarne successivamente?

Chi non abbia maturato il requisito anagrafico dei 64 anni entro luglio 2017 potrà beneficiare della misura nel rateo di dicembre 2017.

Sono milioni i pensionati interessati

La misura ha impatto su molte famiglie. Ammonta a 3,4 milioni la cifra di pensionati interessati e circa il 70% rientra nella fascia reddituale dei 9.785,86 euro annui.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube