Diritto e Fisco | Articoli

Accertamento società di persone: litisconsorzio necessario dei soci

4 gennaio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 4 gennaio 2018



Nel caso di ricorso contro l’avviso di accertamento del reddito della società di persone, vi è litisconsorzio necessario: è nullo il giudizio in cui non sono parte tutti i soci.

Nella causa avente ad oggetto l’impugnazione di un avviso di accertamento per la rettifica del reddito della società di persone, vi è litisconsorzio necessario tra tutti i soci, in quanto anche se l’atto fiscale è unitario, riguarda proporzionalmente tutti i partecipanti al reddito della società.

L’intero giudizio, se celebrato in mancanza di tutti i litisconsorti necessari, è pertanto nullo.

È quanto affermato da una recente sentenza della Cassazione [1].

Litisconsorzio necessario società di persone

In materia tributaria, vige il principio dell’unitarietà dell’accertamento che è alla base della rettifica delle dichiarazioni dei redditi delle società di persone, delle associazioni e dei soci delle stesse e della conseguente automatica imputazione dei redditi a ciascun socio, proporzionalmente alla quota di partecipazione agli utili ed indipendentemente dalla percezione degli stessi.

Ne consegue che il ricorso tributario proposto, anche avverso un solo avviso di rettifica, da uno dei soci o dalla società riguarda inscindibilmente sia la società che tutti i soci (salvo che si prospettino questioni personali); dunque, tutti questi soggetti devono essere parte dello stesso procedimento e la controversia non può essere decisa limitatamente ad alcuni soltanto di essi.

La controversia, infatti, non ha ad oggetto una singola posizione debitoria del o dei ricorrenti, bensì gli elementi comuni della fattispecie costitutiva dell’obbligazione dedotta nell’atto fiscale impugnato, con conseguente configurabilità di un caso di litisconsorzio necessario originario.

Conseguentemente, il ricorso proposto anche da uno soltanto dei soggetti interessati impone l’integrazione del contraddittorio nei confronti di tutti gli altri soci. Il giudizio celebrato senza la partecipazione di tutti i litisconsorzi necessari è affetto da nullità assoluta, rilevabile in ogni stato e grado del procedimento, anche di ufficio dal giudice [1].

Se vi sono più sentenze per lo stesso avviso di accertamento

La Cassazione ha precisato che, nell’ipotesi di rettifica del reddito di una società di persone e di quello di partecipazione dei soci, le distinte sentenze riguardanti la società e i soci, se adottate dallo stesso collegio in identica composizione, nella medesima circostanza e nel contesto di una trattazione sostanzialmente unitaria, implicano la presunzione che si sia realizzato il contraddittorio e il litisconsorzio. In questo caso, la parte che lamenti la violazione del principio del necessario contraddittorio, ha l’onere di descrivere lo sviluppo delle procedure nel corso del grado di giudizio “incriminato”.

Più in generale, quando oggetto della controversia sia l’accertamento del reddito di una società di persone, incidente sul reddito di partecipazione di ciascun socio, per il principio della trasparenza, deve ritenersi già soddisfatta l’esigenza di un unico simultaneo processo nei gradi di merito; difatti i diversi ricorsi ,se trattati contestualmente e dal medesimo giudice, anche se oggetto di distinte decisioni, hanno ricevuto completezza del contraddittorio.

note

[1] Cass. sent. n. 31130 del 29.12.2017.

[2] Cass., Sez. U., sent. n. 14815/2008; Cass. ord. n. 25300/2014; Cass. sent. n. 23096/2012.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI