HOME Articoli

Miscellanea Incandidabilità dei condannati: rush finale

Miscellanea Pubblicato il 29 novembre 2012

Articolo di




> Miscellanea Pubblicato il 29 novembre 2012

Domani il Consiglio dei Ministri varerà finalmente lo schema di decreto sull’incandidabilità dei condannati a più di 2 anni per reati contro la Pubblica amministrazione nonché a più di 4 anni per delitti non colposi.

Il provvedimento è ‘figlio’ della legge anticorruzione che proprio ieri è entrata in vigore e di cui si attendono le prime applicazioni pratiche, dopo le criticità segnalate da Csm, Anm, Uffico del Massimario della Cassazione su molti punti, tra cui il nuovo reato di concussione per induzione.

Ai magistrati ha detto ieri il Ministro Severino chiedo l’impegno di applicare correttamente la legge. Ora il Governo è atteso su due prove: il ddl sulle misure alternative e il decreto ‘liste pulite’ che impedisce di candidare alle elezioni, politiche e amministrative, persone colpite da condanne definitive per un’ampia gamma di reati.

Servizio offerto da METAPING

Articolo su Il Sole 24 Ore – 29.11.2012, pag. 18

 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI