Diritto e Fisco | Articoli

Il genitore senza più potestà sui figli è sempre obbligato al mantenimento

30 novembre 2012 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 novembre 2012



Entrambe i genitori sono tenuti al mantenimento dei propri figli, indipendentemente dal fatto se abbiano o meno la potestà su di loro.

Anche se decaduto dalla potestà genitoriale, il genitore resta obbligato a mantenere i propri figli e a rimborsare le spese sostenute in via esclusiva dall’ex coniuge, compreso il 50% delle spese straordinarie per corsi sportivi, viaggi e visite mediche del minore [1].

Entrambi i genitori, a prescindere da qualsiasi accordo tra loro intercorso, devono contribuire al mantenimento dei propri figli. Tale obbligo decorre dalla data di nascita del bambino e non viene meno neanche con la revoca o la sospensione della patria potestà. Pertanto, se tutte le spese di mantenimento sono affrontate da un solo genitore, questi ha diritto al rimborso della quota corrispondente all’altro genitore [2] nonché della metà delle spese straordinarie.

Il padre o la madre decaduti dalla potestà genitoriale, pur non avendo più poteri decisionali sui figli minori, hanno il dovere, insito nella loro stessa qualità di genitori, di assicurare la crescita sana ed equilibrata dei loro bambini, contribuendo a dar loro quanto necessario per garantirne salute, istruzione ed educazione.

L’imagine in copertina è un’opera fotografica di Manuela M.C. Abis, mail to: mabis.photos@gmail.com. Tel: 392.893.49.09. © Tutti i diritti riservati.

 

 

 

 

 

note

[1] Trib. di Roma, sent. n. 841 del 2 ottobre 2012.

[2] La ripartizione delle spese di mantenimento dei figli avviene in base ai criteri stabiliti dall’art. 148 cod. civ., c. 1,  secondo cui: “I coniugi devono adempiere l’obbligo di mantenimento dei figli in proporzione alle rispettive sostanze e secondo la loro capacità di lavoro professionale o casalingo”.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI