Diritto e Fisco | Articoli

Inps: dove trovo il Cud

10 gennaio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 10 gennaio 2018



Che siate lavoratori o pensionati, avete sempre bisogno della certificazione dei vostri redditi ai fini della dichiarazione: ecco dove trovare il Cud (o la Cu)

Dalla burocrazia non si scappa. E neanche dal classico appuntamento annuale con la dichiarazione dei redditi. Il Fisco è sempre lì in agguato, pronto a controllarci le tasche, anche le più piccole. E noi dobbiamo essere sempre pronti a rispettare richieste e scadenze. Come quella che ogni anno ci chiede quanti redditi abbiamo percepito. Prepariamoci allora ad arrivare all’appuntamento con tutti i documenti che servono e che ci vengono richiesti per legge: certificazione unica dei compensi in primis, quello che tutti noi conosciamo come Cud, ma oggi è diventato Cu.

Come facciamo ad averlo? Anticipiamo che è tranquillamente reperibile sul portale online dell’Inps, ma non solo. Vediamo in dettaglio cosa certifica il Cud, quali informazioni contiene e dove possiamo reperire questo documento così importante per il Fisco italiano. Inps: dove si trova il Cud.

Cud: che cos’è?

Ci vorrà un po’ forse per conviverci a chiamarla come oggi si chiama – Cu, cioè Certificazione Unica – perché per noi è sempre stato il Cud. Tranquilli, cambia il nome ma non il senso. Resta sempre quel documento ufficiale e obbligatorio per legge dove sono riportati tutti i redditi che abbiamo percepito l’anno precedente (esempio nel Cu 2018 ci sono i redditi del 2017), e che ci viene consegnato entro il 31 marzo del periodo d’imposta successivo a quello cui si riferiscono i redditi.

A chi serve il Cud?

La Certificazione unica Cu certifica, appunto, i redditi del lavoratore dipendente o assimilato i redditi da pensione e i redditi da lavoro autonomo o assimilati. Serve a queste categorie di persone: dipendenti, pensionati, autonomi, che si troveranno poi a dover presentare dichiarazione dei redditi. Tra questi sono compresi i lavoratori che hanno percepito redditi sottoforma di indennità Inps (pensiamo alla cassa integrazione, alla mobilità, alla disoccupazione).

A cosa serve il Cud?

La Certificazione unica (Cu) è un modello indispensabile per poter effettuare ogni la dichiarazione dei redditi, perché è proprio nelle sue pagine che sono elencati i redditi percepiti e le trattenute effettuate, dati fiscali e previdenziali. Tutto ciò che serve per poter dichiarare allo Stato (Agenzia delle entrate) quello che ci è entrato in tasca, senza pericolo di finire nel girone infernale degli evasori fiscali.

Quali informazioni contiene il Cud?

Ma tutte quelle pagine che ogni anno consegniamo al commercialista o ai patronati, in sede di dichiarazione, cosa contengono? Bé non poco. Li dentro c’è tutta la nostra storia di contribuenti italiani. Anno per anno. Tra i tantissimi dati contenuti nella Cu o Cud, ecco i principali:

  • I dati del sostituto d’imposta (cioè il datore di lavoro o l’ente di previdenza): codice fiscale, nome e cognome oppure ragione e denominazione sociale
  • Dati del dipendente, pensionato o lavoratore autonomo
  • Ammontare dei redditi percepiti nel corso dell’anno precedente a quello in cui si fa la dichiarazione
  • Le ritenute subite alla fonte
  • I vari contributi previdenziali o assistenziali
  • La scelta della destinazione del 2, 5 e 8 per mille
  • Familiari a carico
  • Crediti ancora non rimborsati

Chi ci consegna il Cud?

È compito del sostituto d’imposta rilasciare e consegnare la Certificazione unica: stiamo quindi parlando del datore di lavoro o del committente (nel caso dei lavoratori) o degli enti previdenziali, come l’Inps (nel caso di pensionati) che consegnano direttamente a pensionati, lavoratori e autonomi la Cu (o l’ex Cud) in duplice copia.

La Certificazione unica può oggi viene consegnata in modalità elettronica – cioè online – a meno che il lavoratore o la persona siano impossibilitati a riceverla mediante questa modalità e facciano espressa richiesta di riceverla in modalità cartacea. La data ultima per consegnare il modello sintetico ai lavoratori è il 31 marzo.

Attenzione però, perché se il vostro sostituto d’imposta è l’Ente previdenziale (ad esempio siete pensionati e quindi è l’Inps a erogarvi la pensione, che costituisce il vostro reddito ai fini della dichiarazione), non vi verrà consegnata. La procedura prevista è che l’Inps la mette a disposizione online, sarà poi il cittadino a dovergliela richiedere, sempre online o in altra modalità. Come?

Inps: dove trovo il Cud

Il cittadino che si ritrova l’Ente previdenziale come sostituto d’imposta dovrà in qualche modo preoccuparsi di andare a richiedere la propria Certificazione unica. Così come la possono richiedere tutti gli altri cittadini che hanno percepito dall’Inps redditi da lavoro o assimilati. Lo possono fare in diversi modi, a seconda che abbiano bisogno del modello cartaceo oppure di quello elettronico. Vediamo dove troviamo il Cud.

Richiesta online

Come ormai praticamente tutte le procedure e i documenti Inps, anche la Certificazione unica si può visualizzare, consultare e stampare online, direttamente dal sito web dell’Istituto. È sufficiente seguire questa procedura:

  • Assicurarsi di essere in possesso del codice Pin (necessario per tutte le operazioni online)
  • Entrare nel portale www.inps.it
  • Accedere all’area riservata “Entra in My Inps”
  • Autenticarsi, inserendo codice fiscale e codice Pin
  • Scegliere dal Menu “servizi per il cittadino” il servizio “Certificazione Unica”
  • Nel caso si vogliano scaricare o stampare i Cud degli anni precedenti, si deve invece accedere al menu “Fascicolo previdenziale del cittadino”

Richiesta tramite Contact center

Chi ha bisogno del documento cartaceo può invece telefonare al numero del Contact center Inps:  803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile. In questo modo la Certificazione unica verrà spedita al domicilio del cittadino.

Richiesta tramite Pec

Se siete cittadini al passo con i cambiamenti della Pubblica amministrazione e siete in possesso dell’indirizzo di posta certificata (Pec), potete richiedere all’Inps di inviarvi il Cud tramite questa modalità. La richiesta va trasmessa, completa di copia del documento di identità del richiedente, all’indirizzo email richiestacertificazioneunica@postacert.inps.gov.it. La Certificazione Unica sarà inviata alla casella PEC utilizzata per la richiesta. Sarà vostra cura stamparla.

Richiesta alle sedi Inps

I cari buon vecchi sportelli Inps esistono ancora. E potete recarvi anche lì, nella sede Inps vicina a casa vostra, per richiedere il vostro Cu cartaceo. Prendete il classico numeretto e mettetevi in fila.

Richiesta alle postazioni informatiche self-service

Sono delle postazioni self-service presenti nelle sedi territoriali Inps. Potete richiedere il Cud anche qui, in totale autonomia, solo dovete essere in possesso del codice Pin, perché vi verrà richiesto per accedere al servizio.

Richiesta tramite patronati e Caf

Qualora non vogliate richiedere il Cud di persona e abbiate bisogno di un intermediario che ne faccia richiesta per voi, allora andate dal patronato o Caf. Lì vi aiuteranno a richiederlo. Tenete presente che ormai anche loro fanno tutto online e probabilmente non faranno altro che accedere al portale Inps al posto vostro con le loro credenziali.

Richiesta agli uffici postali partner della rete ‘Sportello amico’

Il Cud può essere richiesto anche presso gli uffici postali, purché siano aderenti alla rete ‘Sportello amico’. Solo che qui il servizio è a pagamento.

Richiesta tramite Sportello mobile

Questo è un servizio pensato per i cittadini disabili con più di 85 anni e titolari di indennità di accompagnamento, che hanno difficoltà a recarsi di persona agli sportelli. Il servizio consiste nella possibilità di effettuare la richiesta telefonando ad un numero di telefono che è stato comunicato al cittadino disabile attraverso l’invio a casa di una lettera. La lettere contiene appunto: un codice di sicurezza e un numero che è possibile chiamare. Risponderà un operatore di una sede Inps territoriale, che spedirà a casa del cittadino il Cud.

note

Fonte: Inps

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI