Diritto e Fisco | Articoli

Perquisizione senza avvocato: è valida?

9 gennaio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 9 gennaio 2018



La perquisizione può essere operata solo se è stato commesso un reato e consente la partecipazione dell’avvocato.

Se sono arrivati improvvisamente in casa tua i carabinieri per perquisire l’abitazione ed hai litigato con il tuo avvocato perché non ti ha avvertito (e, secondo te, non era possibile che non ne fosse stato informato), sappi che hai sbagliato. E se, poi, hai litigato anche con i carabinieri perché hanno perquisito tutto senza neanche aspettare che il tuo difensore arrivasse, leggi questo articolo. La domanda che devi porti è: la perquisizione senza avvocato è valida? Ebbene, cerchiamo di scoprirlo insieme.

Cos’è la perquisizione?         

Per capire chi è il colpevole di un reato, e per poterne ottenere la condanna, è necessario avere delle prove. Le prove necessarie possono essere ricercate dall’autorità giudiziaria attraverso vari strumenti tra i quali la perquisizione [1] che, quale mezzo di ricerca della prova, consente di trovare il corpo del reato (o cose pertinenti ad esso) e/o le persone da arrestare: essa può essere personale o domiciliare a seconda che la verifica sia operata sulla persona o in alcuni luoghi in particolare. La perquisizione può avvenire alla presenza del difensore della persona che la subisce e deve essere preceduta dalla consegna di un apposito mandato di perquisizione emesso dall’autorità giudiziaria.

Se, ad esempio, tuo figlio ha litigato con un ragazzo in discoteca e, pur non volendo, lo ha ferito gravemente ed è corso a casa nascondendo in cucina il coltello che ha utilizzato nella colluttazione, è possibile che i carabinieri arrivino e chiedano di perquisire l’abitazione. Ebbene, a quel punto tu vorrai avere accanto il tuo avvocato in modo da sentirti più tutelato e potresti chiederti: il mio avvocato sarà avvisato prima di me? E la perquisizione senza avvocato è valida?

Le regole della perquisizione

La perquisizione è disposta, con decreto motivato, dall’autorità giudiziaria che  può procedere direttamente o può delegarne l’esecuzione ad un ufficiale di polizia giudiziaria. Questo significa che, se i carabinieri bussano alla porta per procedere alla perquisizione, devono, innanzitutto, mostrare il cosiddetto mandato di perquisizione (ovvero l’atto che viene consegnato all’indagato o a chi ha l’attuale disponibilità del luogo da perquisire) al fine di chiarire le ragioni della loro invasione e, soprattutto, per spiegare a chi subisce la perquisizione che esiste un’autorizzazione da parte dell’autorità giudiziaria. In assenza del mandato (tranne nei casi di evasione), la perquisizione non potrà avvenire e potrai rifiutarti di far entrare chiunque voglia violare la tua proprietà privata o la tua persona. Ma la perquisizione senza avvocato è valida?

La perquisizione (è di facile intuizione) è un atto urgente, riservato ed a sorpresa, di conseguenza se anche il difensore della persona che la riceve ha sempre diritto di assistervi, non può essere preavvisato. Ciò significa che, in caso di perquisizione, per prima cosa sarà consegnata al perquisito copia del provvedimento di perquisizione, in secondo luogo l’interessato sarà avvertito della facoltà di farsi assistere da persona di fiducia, purché prontamente reperibile ed idonea [2]. Spieghiamoci meglio.

 La perquisizione e l’avvocato

A seguito di una sparatoria bussano alla porta e vogliono perquisirti per cercare la pistola che ha esploso i colpi. Ti viene esibito e consegnato il mandato di perquisizione ma non sai nemmeno se è completo e valido; non sai che fare e pensi che l’unico che potrebbe aiutarti è il tuo avvocato: puoi chiamarlo, può raggiungerti? Sicuramente si! Hai diritto di far assistere all’operazione il tuo difensore (o una persona di fiducia) che però devi chiamare nell’immediato e che deve arrivare da te nel minor tempo possibile. Se chiami il tuo avvocato e lui, per fortuna, si trova proprio in zona ed entro dieci minuti può raggiungerti, per dare inizio all’operazione si attenderà il tuo avvocato. Se, viceversa, il tuo difensore non è reperibile (perchè si trova fuori zona,)l’operazione può e deve necessariamente proseguire senza di lui ed in questo caso la perquisizione senza avvocato è valida.

L’avvocato non può, dunque, essere avvisato prima della perquisizione (che ripetiamo è un atto a sorpresa) ma può assistervi se è prontamente reperibile.

note

[1] Art. 247 cod. proc. pen.

[2] Art. 120 cod. proc. pen.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI