Diritto e Fisco | Articoli

Parlamentari condannati: non candidabili per almeno sei anni


Parlamentari condannati: non candidabili per almeno sei anni

> Diritto e Fisco Pubblicato il 30 novembre 2012



Oggi il Consiglio dei Ministri varerà il decreto sulle “liste punite” che prevede l’incandidabilità per almeno sei anni a decorrere dal passaggio in giudicato della sentenza. Il provvedimento interessa deputati, senatori, membri di Goveno, parlamentari europei ma anche gli eletti nei consigli regionali, provinciali, comunali e circoscrizionali.

Il testo stabilisce che la durata dell’incandidabilità è pari al doppio della durata della pena accessoria dell’interdizione temporanea dai pubblici uffici comminata dal giudice e comunque ‘non inferiore a sei anni’. Questo termine è però aumentato di 1/3 se il delitto per cui si è stati condannati è commesso con “abuso dei poteri o in violazione dei doveri” connessi al mandato parlamentare o all’incarico di governo.

L’incandidabilità si estingue anticipatamente solo in caso di riabilitazione.

 

 

Servizio offerto da METAPING

Articolo di D. St., su Il Sole 24 Ore – 30.11.2012, pag. 21

 

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI