Politica | Articoli

Parlamentari condannati: non candidabili per almeno sei anni

30 Novembre 2012
Parlamentari condannati: non candidabili per almeno sei anni

Oggi il Consiglio dei Ministri varerà il decreto sulle “liste punite” che prevede l’incandidabilità per almeno sei anni a decorrere dal passaggio in giudicato della sentenza. Il provvedimento interessa deputati, senatori, membri di Goveno, parlamentari europei ma anche gli eletti nei consigli regionali, provinciali, comunali e circoscrizionali.

Il testo stabilisce che la durata dell’incandidabilità è pari al doppio della durata della pena accessoria dell’interdizione temporanea dai pubblici uffici comminata dal giudice e comunque ‘non inferiore a sei anni’. Questo termine è però aumentato di 1/3 se il delitto per cui si è stati condannati è commesso con “abuso dei poteri o in violazione dei doveri” connessi al mandato parlamentare o all’incarico di governo.

L’incandidabilità si estingue anticipatamente solo in caso di riabilitazione.

 

 

Servizio offerto da METAPING

Articolo di D. St., su Il Sole 24 Ore – 30.11.2012, pag. 21

 



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube