Business | Articoli

Fotovoltaico low cost: arriva Ampere

1 Aprile 2017
Fotovoltaico low cost: arriva Ampere

Nascerà in Italia una filiera industriale per produrre celle fotovoltaiche efficienti e low cost.

Il nuovo progetto europeo Ampere punta sull’Italia per sviluppare una filiera industriale per produrre celle fotovoltaiche efficienti e low cost. Ecco i dettagli.

Che cos’è Ampere?

Il progetto Ampere è il nuovo programma europeo sul fotovoltaico. Il nome è il gioco di parole tra l’ampere, unità di misura dell’intensità della corrente elettrica, e l’anagramma per «Automated photovoltaic cell and Module industrial Production to regain and secure European Renewable Energy market».

L’obiettivo è quello di produrre celle fotovoltaiche a basso costo ma super efficienti, riconquistando la competitività del settore.

Chi finanzia il progetto?

Il progetto è stato finanziato con 14 milioni di euro dal programma Ue di ricerca e innovazione Horizon 2020. Molta Italia nel programma, dal momento che hanno partecipato:

  • l’Enea,
  • il Cnr-Imm di Catania,
  • la Pmi Rise Technology
  • la 3Sun del gruppo Enel Green Power, leader nel settore in Italia e capofila di Ampere.

Uno tra i tanti esempi, insomma, di un’Ue che ancora funziona e crea sviluppo, posti di lavoro, ricerca e innovazione.

Ampere e 3Sun: si punta su Catania

Un progetto importante anche da un punto di vista occupazionale e del rilancio economico: si punterà infatti sullo stabilimento catanese della 3Sun, dove si creerà una linea produttiva che nel giro di 5 anni sarà in grado di realizzare moduli fotovoltaici ad alta efficienza.

Qualche dato tecnico per Ampere

Per chi ama i dati più tecnici: l’Enea annuncia che si creeranno moduli fotovoltaici bifacciali ad eterogiunzione su silicio, con una capacità complessiva pari a 1 GW all’anno. Si tratta di un rendimento in grado di superare il 23%.

Abbattuti anche i costi di produzione, che saranno inferiori a 0,42 euro/Wp.

Inoltre si tratta di un investimento a lungo termine, dal momento che i pannelli avranno un’affidabilità di oltre 35 anni con basso tasso di degrado delle prestazioni.

Il ruolo di Enea

L’Enea è l’ente pubblico di ricerca italiano che opera nei settori dell’energia, dell’ambiente e delle nuove tecnologie a supporto delle politiche di competitività e di sviluppo sostenibile. Nel progetto Ampere, Enea avrà il ruolo di supporto tecnico scientifico per la verifica in laboratorio dei pannelli, ma soprattutto avrà il compito di sviluppare i nuovi materiali in grado di massimizzare la resa delle celle.

Un’importante occasione per rivoluzionare il mercato

«Questo progetto rappresenta un’occasione unica per ricreare nel nostro paese una filiera industriale, in un settore in cui abbiamo perso la supremazia produttiva ma non quella tecnologica». Lo afferma Mario Tucci, responsabile Laboratorio Tecnologie Fotovoltaiche dell’Enea. Si tratta di un’opportunità importante per «rivoluzionare il mercato sviluppando know-how per aumentare le rese e abbattere i costi, creare una filiera competitiva ed attraente e favorire la competitività del sistema produttivo nazionale, anche in assenza di incentivi pubblici».



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube