Business | Articoli

Lavoro a chiamata, basta l’sms

24 Giugno 2013
Lavoro a chiamata, basta l’sms

Sono state fissate le nuove modalità di denuncia preventiva della chiamata al lavoro per gli intermittenti [1]: dal 3 luglio, infatti, l’avvio di prestazioni a chiamata deve essere preceduto da una comunicazione in via telematica effettuabile online o tramite Pec, utilizzando il modello Uni-Intermittenti.

Se il lavoro deve esplicarsi nelle successive 12 ore, invece, la comunicazione preventiva si può effettuare con un semplice sms, indicando almeno il codice fiscale del lavoratore.

In caso di malfunzionamento dei sistemi informatici è possibile effettuare la comunicazione trasmettendola via fax alla competente direzione territoriale del lavoro. In tal caso, costituisce prova dell’adempimento la comunicazione di malfunzionamento del sistema unitamente alla ricevuta d’invio fax.


note

Servizio a cura di METAPING

Articolo di Daniele Cirioli, Italia Oggi del 24.06.13, pag. 15

[1] Con il dm del 27 marzo 2013, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 141/2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube