Business | Articoli

Nuove agevolazioni per chi assume giovani under35

6 Aprile 2017 | Autore:
Nuove agevolazioni per chi assume giovani under35

La decontribuzione per un periodo di tre anni a favore delle imprese che assumono giovani sotto i 35 anni è una misura allo studio del Governo.

Premiare le aziende che assumono giovani under 35 con una decontribuzione quasi totale.
È questa l’idea che il ministero dell’Economia sta valutando in questi giorni per incentivare l’occupazione. Lo sgravio dovrebbe avere durata triennale.

Bonus assunzioni per incentivare l’occupazione

La decontribuzione per le assunzioni giovani under 35 potrebbe essere anche totale, ma questo dipenderà soprattutto dalle risorse a disposizione del Governo. In alternativa, l’esecutivo sta studiando un taglio strutturale del cuneo fiscale, che andrebbe così a favorire sia le nuove assunzioni che quelle già in essere.

È stato lo stesso premier Paolo Gentiloni a ribadire l’importanza di sviluppare politiche economiche con il duplice obiettivo di sostenere la crescita e mantenere gli equilibri di bilancio. Il premier continua dichiarando: «norme e vincoli Ue non sono intoccabili, c’è margine di negoziato», ribadendo le tre priorità dell’agenda sviluppo: «Lavoro, infrastrutture, investimenti».

Lavoro: altre misure allo studio

Nel documento di Economia e Finanza (Def), probabile rientri anche il ripristino nei premi di produttività della decontribuzione a favore delle imprese. L’attuale normativa sulla tassazione dei premi di produttività stabilisce la tassazione agevolata al 10% su un tetto massimo di 3 mila euro che sale a 4 mila euro nel caso di coinvolgimento paritetico dei lavoratori nell’organizzazione di lavoro.

Questo beneficio riguarda solo i lavoratori, mentre l’obiettivo del Governo è quello di rivolgerlo anche al datore di lavoro, in modo da garantirgli una decontribuzione ad hoc. Anche questa misura dipenderà dalle risorse che il governo riuscirà a reperire. In caso di esito negativo verrà posticipata al 2018.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube