Business | Articoli

Truffe telefoniche e Agenzia delle Entrate, come difendersi

4 Aprile 2017
Truffe telefoniche e Agenzia delle Entrate, come difendersi

Diversi contribuenti sono stati contattati da falsi dipendenti dell’Amministrazione finanziaria. L’Agenzia delle Entrate ha rilasciato un comunicato stampa.

L’ennesima truffa telefonica ha come oggetto l’Agenzia delle Entrate e arriva dalla Calabria. Nei giorni scorsi, infatti, diversi contribuenti calabresi sono stati contattati telefonicamente da qualcuno che si è spacciato per dipendente dell’Amministrazione finanziaria. Con il pretesto di verificare la correttezza di alcuni atti, ha tentato di carpire informazioni e dati personali sensibili o far acquistare riviste e pubblicazioni di natura tributaria.

È stata direttamente la direzione regionale della Calabria dell’Agenzia delle Entrate a renderlo noto, diffondendo una nota stampa con la quale ha specificato la sua estraneità ai fatti, ha messo in guardia i contribuenti e li ha invitati segnalare alle autorità competenti eventuali casi sospetti.

Truffe e telemarketing

Il metodo adoperato in questo frangente ricorda molto quello perpetuato da alcuni operatori di telemarketing disonesti, i quali propongono con insistenza tariffe telefoniche, legate all’energia e via discorrendo, per poi – nonostante il diniego della persona – attivare ugualmente il nuovo contratto. Tutto ciò, ricorrendo a espedienti illegali, come quello di registrare la chiamata e montare la risposta dell’utente in maniera differente, tale da risultare come una affermativa.

Come difendersi dalle truffe telefoniche?

Per difendersi dalle chiamate truffaldine ci sono diversi sistemi, alcuni funzionanti e altri no. Ma una delle operazioni che, in ogni caso, si dovrebbe fare, è quella di iscriversi al “Registro Pubblico delle Opposizioni” [1], un servizio che consente di escludere il proprio numero di telefono da quelli a disposizione dei call center.

Il sito a cui collegarsi è www.registrodelleopposizioni.it. Lì è possibile reperire tutte le indicazioni per effettuare la registrazione. Queste, è bene specificarlo, non bloccherà completamente le chiamate – visto che a volte si concede legalmente il permesso di essere contatti (ad esempio quando ci registriamo su un sito web o diamo il consenso a utilizzare i nostri dati per una raccolta punti del supermercato), ma sicuramente si limiteranno le “scocciature”.

Conoscere i numeri pericolosi

Per conoscere i numeri pericolosi leggi anche Truffe telefoniche: ti svuotano il conto corrente e anche Truffa telefonica: aggiornamento dei numeri pericolosi;

Installare un’applicazione

Un altro sistema, molto pratico, è quello di installare un’applicazione per Android o iOS sul proprio smartphone. I numeri da cui chiamano questi operatori, infatti, sono spesso simili, si trovano online, o risultano essere del tutto anonimi. L’applicazione, e ce ne sono diverse sugli store online, bloccherà – dopo averla configurata a dovere – le chiamante in entrata provenienti dalle numerazioni sospette. Una delle più note è Drovei rispondere?. Con il passare del tempo, anche questa soluzione, arginerà i tentativi di truffa e le chiamate di telemarketing…


note

[1] Decreto del Presidente della Repubblica n.178 del 7 settembre 2010

Autore immagine: pixabay.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube