Business | Articoli

730: il calendario delle scadenze per il Precompilato 2017

10 Aprile 2017 | Autore:
730: il calendario delle scadenze per il Precompilato 2017

Si parte con tre giorni di ritardo rispetto a 2 anni fa, quando fece il debutto il 730 precompilato. Ecco le date entro cui sono consentite le modifiche.

Complice Pasqua e Pasquetta quest’anno si parte con qualche giorno di ritardo. Il precompilato è disponibile dal 18 aprile. Chi è già in possesso delle credenziali potrà utilizzarle per accedere all’Area riservata, senza richiederle nuovamente. Chi le ha smarrite o non le ha, invece, dovrà farne richiesta quanto prima, per non farsi trovare impreparato.

Inizialmente, si potrà solo visualizzare la dichiarazione senza avere la possibilità di modificarla.

Solo dal 2 maggio sarà possibile apportare modifiche alla dichiarazione precompilata. Questo vale sia per il modello 730 che per i modelli Redditi. Il contribuente potrà scegliere se accettare la dichiarazione così com’è, modificarla o apportare modifiche. Prima di effettuare qualsiasi modifica, comunque, è sempre consigliato di fare un’attenta valutazione. In caso di imprecisioni, infatti, potrebbero scattare dei controlli.

Il calendario delle scadenze fiscali

La scadenza del 30 giugno interessa i contribuenti a debito d’imposta. Entro tale data si deve procedere con i versamenti del saldo e del primo acconto che riguarda i contribuenti con 730 senza sostituto d’imposta e quelli che presentano il modello Redditi.

Per la compilazione della dichiarazione dei redditi il contribuente può sempre optare per la vecchia strada, cioè quella di affidarsi al Caf o a un professionista abilitato. Senza rischi di incorrere in errore ma dietro pagamento di un compenso. In questo caso si ha tempo fino a venerdì 7 luglio o addirittura al 24 luglio, a condizione che entro il 7 luglio il Caf abbia effettuato la trasmissione di almeno l’80% delle dichiarazioni a loro carico.

Chi sceglie di fare da solo ha tempo fino al 24 luglio per inviare direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate, scegliendo se accettare, modificare o integrare.


note

Autore immegine: Pixabay.com


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube