Diritto e Fisco | Articoli

Cos’è il codice ateco

26 gennaio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 gennaio 2018



Il codice ateco identifica l’attività economico professionale del lavoratore o dell’impresa, e va scelto da una apposita lista e dichiarato dal professionista.

Quando si intraprende un’attività professionale ci sono una serie di adempimenti da mettere in pratica, prima di potersi dedicare con impegno alla professione scelta. Tra questi adempimenti, per tutti coloro che hanno intenzione di aprire una partita iva o iniziare un’attività d’impresa, c’è anche la necessità di fare una ricerca per identificare il codice ateco di riferimento della propria futura categoria professionale. Questo codice alfanumerico identificherà la propria attività, e va quindi scelto – da un apposito elenco – sulla base del tipo di lavoro che si andrà a svolgere: vediamo quindi assieme cos’è il codice ateco.

Codice ateco: cos’è e a cosa serve

Il codice ateco è un codice alfanumerico che identifica il tipo di attività economico professionale esercitata dall’impresa o dal libero professionista, e che deve essere dichiarata al momento della compilazione e presentazione delle dichiarazione di inizio attività e dell’apertura della partita iva. Consiste in una serie di numeri e lettere, contenuti in un elenco reperibile anche online, introdotto a partire dal 2008 attraverso un provvedimento dell’agenzia delle entrate.

Il codice attività selezionato e dichiarato dal lavoratore è importante in quanto rileva ai fini fiscali, non soltanto per quanto riguarda la contribuzione Inps e Inail e quindi in relazione ai relativi adempimenti fiscali, ma anche per eventuali regimi speciali o per gli studi di settore. Tra i regimi che maggiormente sono influenzati dalla necessità del codice ateco, ad esempio, c’è sicuramente quello forfettario, in quanto a seconda del tipo di codice ateco che si è dichiarato variano le soglie reddituali da non superare se si vuole poter rimanere all’interno dell’operatività dello stesso regime forfettario.

Codice ateco: come è strutturato

Dal punto di vista della classificazione, i codici ateco sono suddivisi su cinque livelli che comprendono, secondo quanto stabilito dall’agenzia delle entrate, le voci identificate dai seguenti codici:

  • alfabetico (sezioni);
  • numerico a due cifre (divisioni);
  • numerico a tre cifre (gruppi);
  • numerico a quattro cifre (classi);
  • numerico a cinque cifre (categorie);
  • numerico a sei cifre (sotto categorie).

La lista dei codici ateco è strutturata con una voluta forma gerarchica, che è finalizzata a permettere al contribuente di orientarsi meglio fra tutte le sezioni, in modo da identificare tra le sottocategorie quella che si riferisce nello specifico al suo settore professionale.

Codice ateco: modifiche successive della partita iva

Una precisazione importante va inoltre fatta in relazione a eventuali modifiche della propria professione o, perchè no, nelle ipotesi in cui si vadano a rivestire ulteriori posizioni lavorative che comportino l’utilizzo di altre competenze. I codici ateco, infatti, non vanno considerati come entità stabili e immutabili nel tempo, per cui una volta identificato il proprio, quel codice dovrà rimanere tale. È al contrario fondamentale comunicare all’agenzia delle entrate eventuali variazioni che riguardino la propria partita iva, e quindi anche le conseguenti modifiche dei codici ateco vanno segnalate. Le modifiche possono poi in concreto derivare dall’aver cambiato il proprio percorso professionale, scegliendo in corso d’opera di dedicarsi ad altre attività con relativo nuovo codice ateco, oppure dall’aver ampliato la propria area lavorativa.

In caso di variazione o rettifica del proprio codice ateco e della propria attività, professionale o d’impresa, pertanto, bisognerà segnalarlo all’agenzia delle entrate.

note

Autore immagine: Pixabay.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI