Diritto e Fisco | Articoli

Fondo patrimoniale: S.n.c. e debiti pregressi

3 dicembre 2012


Fondo patrimoniale: S.n.c. e debiti pregressi

> Diritto e Fisco Pubblicato il 3 dicembre 2012



Domanda: Sono socio di una Snc; ho debiti pregressi nei confronti di fornitori/fisco/banche. Il fondo patrimoniale può mettere al sicuro i miei immobili contro eventuali esecuzioni forzate dei creditori?

 

Risposta: non sempre.

La legge [1] stabilisce che tutti gli atti posti dal debitore, che rechino pregiudizio alle ragioni del creditore, possono essere dichiarati inefficaci tramite l’esercizio dell’azione revocatoria.

Quindi, anche la costituzione del fondo patrimoniale – che ha come finalità quella di creare un patrimonio, separato da quello del titolare del bene e destinato al soddisfacimento dei bisogni della famiglia – è un atto che può pregiudicare la possibilità per i creditori di soddisfarsi attraverso l’esecuzione forzata sull’immobile.

Pertanto l’atto che istituisce il fondo patrimoniale può essere aggredito con l’azione revocatoria entro cinque anni dalla sua costituzione.

Decorsi tuttavia tali cinque anni, il fondo patrimoniale “si consolida” e non può essere più aggredito.

 

 

note

[1] Art. 2901 c.c.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI