Diritto e Fisco | Editoriale

Via libera, da ora, alle slot machine online

3 dicembre 2012 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 3 dicembre 2012



Da stasera “entrano in gioco” le slot machine on line. 

Sono quasi le 20:00 e, dopo cena, la tastiera del computer è un inesorabile richiamo per chi frequenta abitualmente i casinò interattivi del web. Ma da oggi, il giocatore che si colleghi a una delle piattaforme autorizzate dall’A.A.M.S. troverà, nel ventaglio dei giochi disponibili, una importante novità: le slot machine telematiche.

Parte infatti in questo momento, 3 dicembre 2012, la nuova concessione dei monopoli di Stato: più di 50 concessionari sono stati autorizzati ad entrare sul mercato dell’online e da stasera, per la prima volta, potranno offrire anche le “slot machine” virtuali.

Loro concorrenti sleali sono stati, sino ad oggi, i Casinò offshore: quelli cioè con sede all’estero e condizioni  fortemente penalizzanti per il cliente, che non offrono alcuna certezza sulla regolarità dei giochi e dei pagamenti, ma che hanno da sempre le macchinette mangiasoldi più famose al mondo.

Peraltro, solo nel 2012, gli italiani hanno dilapidato nei casino offshore più di 276 milioni di euro, fuoriusciti all’estero, con un danno all’erario (per mancata riscossione di imposte) pari a circa 70 milioni di euro.

L’introduzione delle slot sulle piattaforme autorizzate consentirà, invece, allo Stato, di ridurre la fuoriuscita di capitali all’estero e, al cittadino, di giocare su portali certificati, con licenza A.A.M.S.; nei quali, cioè, non vi è rischio di incorrere in programmi di generazione casuale dei numeri truccati o di trafile burocratiche abnormi per scoraggiare il ritiro della vincita.

Una decisione, quella attuata oggi dal Governo, che sembra in controtendenza con il periodo di crisi che attraversa oggi l’Italia. Non è difficile comprendere, peraltro, come i soldi “investiti” in giochi d’azzardo vengano contemporaneamente sottratti ai quotidiani consumi, fuoriuscendo dal circolo della produzione industriale e, quindi, dagli investimenti che generano lavoro.

 

note

[1] L’amministrazione autonoma dei monopoli di Stato.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI