| Editoriale

Ecco perché trovare un partner è sempre più difficile

28 Gennaio 2018


Ecco perché trovare un partner è sempre più difficile

> Diritto e Fisco Pubblicato il 28 Gennaio 2018



L’arte di trovare un Amore che duri tutta una vita: le regole per accalappiare l’anima gemella.

L’amore non regge solo il mondo, ma anche buona parte dell’economia. Come del resto la guerra, la cui industria manda avanti intere nazioni. È la legge di yin e yang che reggono la vita o, per usare un esempio più vicino al mondo occidentale, la teoria degli opposti di Eraclito. Fatto sta che chi conosce l’amore se ne vuole sbarazzare e chi invece non lo ha, lo cerca ardentemente. Questo concetto era stato rappresentato da De Crescenzo in una bellissima immagine: un vaso ai cui opposti erano rappresentati un uomo e una donna in fuga, entrambi con la faccia trafelata e terrorizzata, tale da non potersi comprendere chi fosse quello che scappava e chi invece quello chi rincorreva. Due situazioni, insomma, pienamente intercambiabili in qualsiasi momento. Negli Usa, il mercato del dating, ossia gli incontri di coppia, è valutato circa 2,5 milioni di dollari all’anno. Tant’è che, al pari di Facebook, esistono numerosi siti per incontri online frequentati giornalmente da migliaia di utenti. Nonostante sia ormai diventato un luogo comune dire che trovare un partner è sempre più difficile, ogni settimana oltre un milione e mezzo di incontri di coppia nascono dal click su un’app.

A confermare che oggi è più facile trovare “l’anima gemella” è anche il numero di matrimoni, in forte crescita, nonostante la “legalizzazione” delle coppie di fatto. Solo nel 2015 ne sono stati celebrati ben 194.377 (ben più di 4.600 rispetto all’anno precedente). E siccome sbagliare è umano, aumentando i matrimoni aumentano anche i divorzi: nel 2015 ce ne sono stati la bellezza di 82.500 pari a più del 57% sull’anno precedente. Perseverare è diabolico? Neanche a dirlo: 33.579 persone passano ogni anno a seconde nozze. E proprio qui, vista l’età e la difficoltà di trovare l’anima gemella sul banco dell’università, entrano in gioco gli interessi, i luoghi di ritrovo, le associazioni culturali, i circoli sportivi.

Sbaglia però chi crede che si tratti solo di una questione estetica. L’estetica è la scusa, il punto da cui parte il cervello per giustificare l’incontro; ma prima di pensare che una persona è “bella” o “brutta”, il cervello passa da una lunga serie di centri nervosi che con la vista c’entrano poco. Il filtro sono le discussioni, gli interessi, le proporzioni, la fantasia e, non in ultimo, anche i “tempi” (c’è chi vorrebbe tutto e subito e chi invece ha bisogno di lunghe attese).

Il punto però è che “lo sfigato” è tale non solo negli incontri dal vivo, ma anche sul web. Questo perché gli errori che si commettono sono sempre gli stessi. E visto che il mercato “tira” ecco che nascono non solo i consulenti per le coppie in crisi, ma anche quelli per chi ancora non è una coppia e vuol trovare il partner gemello. Come? Un esempio è il libro «Love Marketing: l’arte di trovare un Amore che duri tutta una vita» di Elda Greco e disponibile su Amazon a questo link. Cosa ha di bello questo volume? Che a noi che lo abbiamo letto ci ha fatto divertire, visto che tratta l’argomento in modo ironico ma anche serio, offrendo spunti di riflessione che, solo conosciuti a tempo debito, ci avrebbero evitato tanti “pali”. Il manuale si guarda bene dal teorizzare l’amore, ma fa capire come anche nel corteggiamento si possa usare una strategia psicologica – che poi è quella che studia il marketing – andando a far leva sui punti deboli delle persone e insegnando come sfruttarli per conquistare il proprio “lui”. Già perché se c’è una pecca del volume è che è destinato solo alle donne che vogliono conquistare l’uomo (ma le regole, si sa, sono declinabili in entrambi i generi). Intanto la scrittrice, esperta di marketing, ci ha assicurato: il secondo volume dedicato invece all’altro sesso uscirà presto. Nel frattempo, il maschietto che vuol conquistare la propria “lei” può iniziare già col regalarle questo volume, dimostrando così una certa autoironia, che non guasta mai.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI