HOME Articoli

Lo sai che? Atti processuali solo telematici

Lo sai che? Pubblicato il 4 dicembre 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 4 dicembre 2012

Dal 30 giugno 2014 il deposito degli atti processuali e dei documenti da parte dei difensori avverrà solo con la modalità telematica. Stessa cosa per il deposito della documentazione da parte dei periti.

È questo il contenuto degli emendamenti presentati dal Governo al decreto Sviluppo-bis.

Accelera così la giustizia telematica. Cambiano in parte le procedure esecutive. Nelle controversie civili, dunque, si utilizzerà solo il canale digitale per il deposito degli atti processali e dei documenti dei difensori.

Nei processi esecutivi il canale telematico scatterà successivamente al deposito dell’atto con cui inizia l’esecuzione, mentre nelle procedure concorsuali il vincolo è successivo al deposito degli atti e dei documenti da parte del curatore, del commissario giudiziale, del liquidatore e del commissario straordinario.

La notifica andrà effettuata tramite Pec. All’avvocato spetterà poi provvedere alla relazione di notificazione che dovrà essere fatta su un documento informatico separato.

Servizio offerto da METAPING

Articolo di Giovanni Negri, su Il Sole 24 Ore – 04.12.2012, pag. 30

 

 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI