Diritto e Fisco | Articoli

Divieto di sosta: è valido dopo la fine del marciapiede?

4 febbraio 2018


Divieto di sosta: è valido dopo la fine del marciapiede?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 4 febbraio 2018



Segnale stradale: se il marciapiede si interrompe il divieto di sosta è ancora valido? Quando finisce il divieto di sosta?

Quante volte ti sarà capitato di cercare un posto dove lasciare l’auto e, tuttavia, di trovarlo solo in un luogo ove la segnaletica è equivoca e poco chiara. Può succedere, ad esempio che, sul margine del marciapiede, sia presente un segnale di divieto di sosta e di chiedersi se, dopo la successiva intersezione, quel segnale sia ancora valido o debba essere invece ripetuto per poter operare il divieto. In altre parole è necessario fissare un diverso cartello stradale ad ogni interruzione del marciapiede – anche in occasione di una piccola traversa – oppure ne basta uno per tutta la strada? La questione se il divieto di sosta è valido anche dopo la fine del marciapiede può essere risolta nel seguente modo. Ma prima diamo alcuni importanti chiarimenti sul divieto di sosta che potranno risultare a tutti utili.

Il divieto di sosta ha una validità temporale?

Come noto il segnale stradale di divieto di sosta sta a indicare i luoghi dove non può essere parcheggiata l’auto, né può sostare provvisoriamente.

Non tutti sanno però che, in città, il divieto di sosta non vale di notte. Nelle ore che vanno dalle 20 alle 7.59 infatti è possibile parcheggiare sui marciapiedi dove c’è il divieto di sosta, salvo che sul pannello integrativo (posto sotto il cerchio del divieto) non sia specificato che il divieto vale 24 ore. Il regolamento di attuazione al codice della strada stabilisce infatti che, senza pannelli integrativi, il divieto di sosta nei centri abitati vale solo dalle 8 alle 20.

Al contrario, fuori dai centri abitati, il divieto di sosta è permanente anche senza ulteriori specificazioni, per cui non è mai possibile lasciare l’auto lì dove c’è il cartello, anche a mezzanotte.

Su quale lato del marciapiede vale il divieto di sosta?

Il divieto di sosta vale solo sul lato del marciapiede su cui è apposto e non anche sull’altro, anche quando la strada è ad un solo senso di circolazione.

Che succede se non c’è il divieto di sosta?

In assenza di cartelli di divieto di sosta o di strisce bianche o blu, si può sempre parcheggiare ai margini della strada purché in senso parallelo di marcia e nella stessa direzione delle auto. La mancanza della segnaletica verticale o orizzontale quindi comporta la possibilità di parcheggiare.

Anche però in assenza di segnale, la sosta è comunque vietata in curva, sulle strisce di attraversamento pedonale, davanti ai saliscendi per invalidi, in prossimità di un dosso o delle linee gialle per la fermata dell’autobus e sui marciapiedi. In queste circostanze “la legge non ammette ignoranza” e non è richiesta segnaletica.

Quando finisce il divieto di sosta

Il divieto di sosta non è più valido se finisce il marciapiede, ossia al primo incrocio, salvo che nel pannello integrativo non sia specificato che il divieto vale su tutta la strada. In tal caso non c’è bisogno di ripetizioni ad ogni interruzione del marciapiede.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

4 Commenti

  1. due domande di precisazione:
    1) definizione di città, come si capisce se siamo in città oppure no per il limite del divieto di sosta dalla 8 alle 20?

    2)in un borgo di periferia di una città ma con una continuità di case ( 25 case continue per definizione di centro abitato)su una strada statale vale il divieto di sosta permanente anche senza segnali? o vale il divieto dalle 8-20?

    1. Il centro abitato inizia dopo il cartello di “INIZIO CENTRO ABITATO” di colore bianco con scritto il nome del paese (Fig. II.273 dell’ art. 131 del Regolamento di Attuazione del Codice della Strada).

  2. Non c’è un marciapiede.
    C’è un divieto di sosta posto in alto su di un palo della luce, dopodiché c’è un uscita di un garage privato abbastanza grande con specchio, in questo caso è interrotto il divieto di sosta?
    Grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI