Diritto e Fisco | Articoli

Esenzioni dal canone Rai: sono previste per i disabili?

20 febbraio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 20 febbraio 2018



Le ipotesi di esenzione dal pagamento del canone tv, le modalità e i tempi di presentazione della richiesta di esenzione.

L’obbligo di pagare il canone Rai esiste da diversi anni, ma solo recentemente questo è divenuto oggetto di attenzione e approfondimento. La ragione risiede nel fatto che, nel 2016 il legislatore è intervenuto con decisione sulla regolamentazione di questa imposta. Vediamo, dunque, quali i sono le esenzioni dal canone Rai e se ve ne sono per i disabili.

Chi deve pagare il canone tv?

Chiunque ha un apparecchio televisivo è tenuto a pagare il canone tv.

Che cosa è un apparecchio televisivo? Secondo le indicazioni fornite dal Ministero dello Sviluppo Economico, si definisce tale un apparecchio in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale digitale terrestre o satellitare, sia direttamente che tramite decoder o sintonizzatore esterno.

Non sono quindi considerati apparecchi televisivi i computer, gli smartphone, i tablet e altri dispositivi, se privi di sintonizzatore per il segnale del digitale terrestre o satellitare.

Quando si paga il canone tv?

Il pagamento è dovuto una volta l’anno da ogni famiglia. Deve farsi riferimento alla famiglia anagrafica, ovvero alle persone legate da vincoli affettivi (matrimonio, unione civile, parentela) che risiedono nella stessa abitazione.

Il canone tv è dovuto anche per gli apparecchi presenti negli esercizi pubblici (canone speciale), non solo per quelli presenti nelle abitazioni private.

Quanto si paga per il canone tv? L’importo per l’anno 2018, è rimasto uguale a quello del 2017, ed è pari a 90 euro.

Come si paga il canone tv?

Dal 2016 sono state modificate le modalità di riscossione del canone tv.

E’ stato stabilito che, per ogni utenza di fornitura di energia elettrica residenziale, si presume la detenzione di un apparecchio televisivo. L’introduzione di questa presunzione ha rilevanti conseguenze sull’addebito del canone. Dal 2016 è, infatti, stato stabilito che il canone tv viene addebitato ogni anno, sulle fatture emesse dalle imprese fornitrici di energia elettrica, in dieci rate mensili (da gennaio fino a ottobre).

Come si versa se nella famiglia anagrafica non c’è nessun componente titolare di contratto elettrico di tipo domestico residenziale? Entro il 31 gennaio di ogni anno deve essere versato il canone tv con Mod. F24.

Non detenzione di un apparecchio televisivo

Con la presunzione di detenzione di un apparecchio televisivo, il canone viene dunque, automaticamente addebitato in bolletta a tutti coloro che sono intestatari di un contratto di fornitura di energia elettrica.

E se non ho un apparecchio televisivo? I cittadini che non detengono un apparecchio televisivo, per evitare il pagamento del canone, devono presentare apposita dichiarazione sostitutiva di non detenzione di apparecchiature televisive.

Tale dichiarazione sostitutiva ha valore annuale e, per ottenere l’esonero, deve esser presentata di anno in anno.

La dichiarazione può esser presentata:

  • dal 1° luglio al 31 gennaio dell’anno successivo. In questo caso si avrà l’esonero per l’intero anno successivo (ad esempio se presento la dichiarazione nel settembre 2018 essa avrà effetto per tutto il 2019)
  • dal 1° febbraio al 30 giugno. In questo caso si avrà l’esonero per il secondo semestre dello stesso anno di presentazione (ad esempio se presento la dichiarazione nell’aprile 2019 avrà effetto per il secondo semestre del 2019).

I soggetti esonerati dal pagamento del canone tv

Vediamo ora insieme i casi di esonero previsti dalla normativa ed in particolare se esistono agevolazioni per le persone con disabilità.

Non sono tenuti al versamento del canone tv solo i seguenti soggetti:

  • Persone anziane con bassi redditi
  • Diplomatici e militari stranieri

Persone anziane con bassi redditi

Persone anziane con bassi redditi sono esonerati i soggetti con più di settantacinque anni e con un reddito annuale non superiore a euro 6.713.

I cittadini per avvalersi dell’esenzione devono aver compiuto settantacinque anni ed avere un reddito annuo familiare non superiore a euro 6.713.

La richiesta per l’esenzione si effettua presentando dichiarazione sostitutiva, allegando valido documento d’identità. La dichiarazione può essere presentata recandosi di persona presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate, oppure tramite l’invio di raccomandata all’ ufficio competente dell’Agenzia delle Entrate.

I termini per presentare la richiesta di esonero sono:

  • entro il 30 aprile: in questo caso la richiesta di esonero è valida per l’intero anno
  • entro il 31 luglio: in questo caso la richiesta di esonero è valida solo per il secondo semestre

Per gli anni successivi, se rimangono invariate le condizioni di esenzione, non è necessario presentare nuovamente la dichiarazione sostitutiva. Rimane valida la dichiarazione resa in precedenza.

Qualora, invece, vengano meno i requisiti che hanno consentito l’accesso all’esonero, è dovuto il pagamento del canone.

Diplomatici e militari stranieri

Sono, inoltre, esentati dal pagamento del canone tv, grazie ad apposite convenzioni:

  • agenti diplomatici
  • funzionari e impiegati consolari
  • funzionari di organizzazioni internazionali
  • militari di cittadinanza non italiana
  • personale civile non residente in Italia di cittadinanza non italiana appartenenti alla NATO di stanza in Italia

I soggetti disabili

Anche per l’anno 2018, sono state confermate le precedenti categorie di soggetti esonerati dal pagamento del canone tv. Tra i soggetti beneficiari di esenzioni non sono dunque compresi i disabili. Questi ultimi pertanto, sono tenuti al versamento del canone tv, in misura intera.

Tuttavia, nei casi in cui il disabile sia ricoverato presso una struttura di degenza, egli non sarà tenuto al pagamento, non vivendo più presso la sua abitazione.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI