HOME Articoli

Lo sai che? Multe: mancata indicazione della norma o comma violato nel verbale di contestazione

Lo sai che? Pubblicato il 15 gennaio 2013

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 15 gennaio 2013

Domanda: Ho ricevuto un verbale ove mi viene contestata la violazione del codice della strada per sosta in doppia fila, ma non è indicata la norma violata né il comma. È valida, in questo caso, la multa?

 

Risposta: Si. Sebbene la legge sulla trasparenza amministrativa imponga ai pubblici ufficiali di redigere atti chiari e precisi, tuttavia, un verbale lacunoso non è sempre nullo. Infatti, quando la condotta contestata all’automobilista è comunque chiara e il cittadino è in grado di comprendere l’infrazione commessa, il verbale è ugualmente valido anche se non indica il comma della norma violata o anche la norma stessa o ancora se manca l’indicazione dell’articolo che prevede la relativa sanzione.

Peraltro, la pubblica autorità può sempre – nel rispetto dei termini di decadenza – annullare il verbale e procedere a notifica di un nuovo atto corretto nelle parti mancanti o errate. E ciò anche se, nel frattempo, il cittadino ha fatto ricorso contro il verbale lacunoso.

Dunque, contestare la mancata indicazione nel verbale della norma violata può essere del tutto inutile se tale carenza non pregiudica la comprensione della contestazione e, quindi, il diritto alla difesa del cittadino.

note

[1] Cass. sent. n. 1625/1985.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI