Diritto e Fisco | Articoli

Quando impugnare la cartella se la multa non è stata contestata

11 febbraio 2018


Quando impugnare la cartella se la multa non è stata contestata

> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 febbraio 2018



Se ti arriva una cartella esattoriale per una multa che non avevi impugnato puoi contestare la cartella?

Ti è arrivata una cartella esattoriale per una multa stradale. In verità quella infrazione non l’hai mai commessa (non sei mai stato nella città ove è stato elevato il verbale) e ci sono altri errori che ti portano a ritenere nulla la contravvenzione. Tuttavia, quando a suo tempo ti era arrivata la multa, avevi ritenuto troppo costoso il ricorso, così hai desistito dall’impugnazione lasciando che i termini scadessero. Ora però l’Agenzia Entrate Riscossione ti chiede una somma spropositata: una multa che, all’inizio, era di poche decine di euro oggi è arrivata – tra interessi e more – quasi di mille euro. Insomma, vorresti fare qualcosa e ti chiedi se è possibile e quando impugnare la cartella se la multa non è stata contestata. La risposta è stata fornita più volte dalla giurisprudenza [1]. Se leggerai questo articolo ti forniremo tutte le soluzioni in merito al tuo problema.

Innanzitutto devi sapere che se la legge ti assegna un termine per impugnare un atto non puoi farlo scadere e pretendere di farlo “rivivere” quando ti viene minacciato il pignoramento. Sarebbe altrimenti inutile fissare dei tempi per il ricorso se poi questi possono essere riaperti a piacere del cittadino. Quindi, in realtà, se devi opporti alla multa, sostenendo la sua illegittimità, devi farlo entro 30 giorni dalla sua notifica (nel caso di ricorso al giudice di Pace) o di 60 giorni (nel caso di ricorso al Prefetto) e non oltre. Scaduti questi termini la contravvenzione diventa definitiva, l’automobilista ammette la propria responsabilità e non c’è più nulla da fare per contestarla. E se non hai davvero commesso l’infrazione? Se l’auto non era la tua o se in quella città non sei mai stato? Mi spiace, troppo tardi. Non c’è più nulla da fare.

Anzi, no. Proprio «nulla da fare» non è vero. Una speranza c’è ancora. Potresti sostenere di non aver mai ricevuto la multa. La cartella è nulla se la multa non è stata notificata mai. Se così è, e pertanto la cartella è il primo atto che ricevi e con cui ti viene comunicata l’infrazione, allora puoi fare ricorso contro quest’ultima, proponendo impugnazione al giudice di pace. Il termine per il ricorso è di 30 giorni dalla notifica della cartella.

Anzi, se una cartella non ti è mai stata notificata, ma facendo un esame dall’estratto di ruolo ti sei accorto che risulta una contravvenzione non pagata, puoi fare ugualmente ricorso senza aspettare la cartella (devi però agire entro 30 giorni dal ricevimento del suddetto estratto di ruolo).

Per la multa notificata non correttamente o mai notificata, dunque, si può proporre impugnazione tardiva direttamente contro la cartella esattoriale. In questo caso non c’è neanche bisogno di sollevare questioni di merito sulla legittimità del verbale, dimostrare che è errato, che la targa non è tua o che in quella via non sei mai transitato. Devi solo dire che non hai mai ricevuto la contravvenzione e il gioco è fatto.

Ma non è tutto. C’è molta gente che “ci prova”. Nel senso che sostiene di non aver mai ricevuto la multa lasciando che sia poi l’ente titolare del credito a dimostrare il contrario, producendo le prove della notifica. Prove che non sempre si trovano. Ma è rischioso fare una mossa del genere in tribunale: sempre meglio accertarsene prima e presentare un’istanza di accesso agli atti amministrativi per verificare se davvero ci sono le copie dell’avviso di ricevimento della raccomandata consegnata all’automobilista.

note

[1] Cass. sent. n. 7829/2014 del 17.04.2015.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI