Diritto e Fisco | Articoli

Dove pagare la bolletta senza commissioni

16 febbraio 2018 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 16 febbraio 2018



Di modi per pagare le bollette ce ne sono quanti ne vogliamo, ma non tutti sono gratuiti, anzi. Vediamo allora come poter risparmiare almeno sulle commissioni

Per pagare devi pagare. Come se i costi delle utenze non fossero già abbastanza alti. Ogni fine anno, assieme ai servizi del Tg che annunciano quanto spenderanno gli italiani in cenoni di San Silvestro, dobbiamo anche sorbirci l’ennesimo servizio che preannuncia la stangata bollette: l’arrivo dei nuovi rincari a partire proprio dal 1° gennaio di ogni santo anno. “E io pago!” diceva Totò. Ma oltre alla valanga di soldi che mettiamo in mano alle centinaia di fornitori di luce, acqua e gas, attivi sul mercato libero, dobbiamo anche mettere in conto nel nostro budget le commissioni: le spese per pagare le bollette. In base al metodo di pagamento che scegliamo di utilizzare infatti ci verrà applicato su ogni bolletta un tot di euro per le spese di commissione. Ti stai chiedendo se puoi almeno evitare questo ulteriore costo? Il modo c’è. Vediamo in questo articolo come e dove pagare la bolletta senza commissioni.

Come si paga la bolletta?

Gli anni Ottanta e pure i Novanta sono finiti. Abbiamo salutato ormai i tempi in cui per tutto si andava in Posta, che quasi era un punto di incontro settimanale per compaesani. Ore e ore di fila per tutte le commissioni che riguardavano la famiglia: chi riscuoteva le pensioni, chi spediva pacchi, chi imbucava lettere e chi compilava pile di bollettini postali per pagare la luce, l’acqua e il gas. Per carità – anche se un po’ vintage – la Posta esiste ancora. Anzi, ora sono Poste Italiane. E si può ancora andare a mettersi in fila agli sportelli per pagare le bollette (come per molte altre cose). Ma questo non è più il principale modo per farlo. Ce ne sono tanti altri: alcuni tradizionali, altri molto più innovativi e tecnologici. Ma come si paga la bolletta nel nuovo millennio? Lo possiamo fare agli sportelli, online oppure tramite addebito.

Ecco i modi principali per farlo:

  • Poste Italiane. Il primo e inimitabile modo è quello di compilare il bollettino (in realtà ormai già precompilato), andare in Posta, prendere il numeretto e mettersi in fila in attesa che l’impiegato ci chiami
  • Postamat. Gli sportelli giallo canarino targati Poste Italiane e disseminati in tutti i Comuni d’Italia, funzionano proprio come veri e propri bancomat. Lì possiamo prelevare, fare molte altre operazioni e pagare le nostre bollette
  • Ricevitorie Sisal Pay, tabaccherie e bar. Un modo molto più informale per pagare la bolletta è quello di entrare di persona in una delle mie ricevitorie, bar o tabaccherie della propria città con servizio di pagamento Lottomatica e Sisal Pay. Ci facciamo un caffè, compriamo un pacchetto di caramelle e paghiamo la bolletta.
  • Online con Sisal Pay Lottomatica. Se vogliamo pagare con Sisal Pay assaporando il gusto del nuovo millennio possiamo accendere il computer e pagare direttamente online.
  • In Banca. Anche i nostri istituti bancari hanno conservato il servizio di pagamento bollette. È sufficiente entrare in banca e chiedere all’impiegato di pagare la tua bolletta, anche con bonifico se vogliamo.
  • Sportelli bancomat. La logica è quella degli sportelli postamat. Possiamo cercare uno dei tanti sportelli disseminati in città e scegliere il servizio pagamento bollette
  • Rid bancario. Se non vogliamo scocciature, possiamo chiedere che il costo della bolletta ci venga addebitato direttamente sul nostro conto corrente postale o bancario. I soldi verranno prelevati in modo diretto e istantaneo lo stesso giorno in cui arriverà la bolletta.
  • Punti vendita Coop. Se tra le tante commissioni da sbrigare c’è anche quella di fare la spesa, possiamo anche decidere di pagare la bolletta mentre siamo alla cassa dei supermercati Coop. Due piccioni con una fava.
  • Sui siti dei fornitori. Sempre abbracciando la logica della modernità, possiamo fare in realtà la cosa più ovvia: collegarci al sito web del nostro fornitore di luce, acqua e gas e pagare direttamente online la nostra bolletta. Ad esempio se abbiamo un contratto Enel andremo sul sito web di Enel.

C’è davvero l’imbarazzo della scelta sui modi in cui pagare la bolletta. A questo punto resta solo da capire chi ci chiede le commissioni e chi invece ce le risparmia.

Dove pagare la bolletta con le commissioni?

Tra tutti questi metodi di pagamento, quali sono quelli meno convenienti? Quelli cioè in cui, oltre a svuotarci le tasche per l’esorbitante costo delle utenze, siamo anche obbligati a metterci in mezzo le spese di commissione? Vediamoli.

  • Poste italiane. Se preferiamo il tradizionale metodo dello sportello postale, oltre al costo della bolletta ci verrà applicata una commissione sul bollettino di 1,50 euro.
  • Sportelli Postamat e online. Un po’ di meno ci costerà pagare la bolletta sui circuiti atm oppure online di Poste italiane. In questo caso la commissione sarà di 1 euro.
  • Ricevitorie Sisal Pay oppure online. Sia che paghiamo online sia che lo facciamo al bar mentre ci prendiamo un caffè, il costo delle commissioni applicate dal Sisal Pay è di 2 euro, da aggiungere al costo della bolletta.
  • E se paghiamo la bolletta mentre facciamo la spesa? In questo caso ai clienti non soci viene applicata una commissione di 1 euro, mentre ai clienti soci Coop sarà riservato uno sconto commissione di 50 centesimi.
  • Banche non convenzionate. Le bollette si pagano anche in banca. Ma se sono istituti non convenzionati con i fornitori, che quindi non offrono il servizio gratuitamente, dovremo anche sottostare al costo commissione che applica ogni banca.

Dove pagare la bolletta senza commissioni?

Eccoci arrivati al traguardo, quello che ci svelerà dove pagare la bolletta senza commissioni. Chiaramente siamo nell’epoca del mercato libero e non c’è più solo l’Enel. Di fornitori è pieno. Ce ne sono centinaia e ognuno ha le proprie regole di gestione e pagamento indirizzate ai propri clienti. Ecco i principali modi per pagare la bolletta evitando la scocciatura delle commissioni.

Online sul sito web del fornitore 

Forse non succede con tutte le centinaia di fornitori, ma con molti sì (Enel e Acea compresi). Il modo migliore per evitare le fastidiose spese di commissione è quello di entrare direttamente sui siti web del proprio fornitore di acqua, luce e gas e pagare la propria bolletta online.

Solitamente esiste un’area personale riservata al cliente, in cui è inserita tutta la storia dell’utente (in termini di bollette, si intende). È sufficiente:

  • Entrare nel sito del fornitore (ad esempio, Enel, Acea, Hera Comm, Engie, ecc…)
  • Registrarsi al sito, scegliendo username e password
  • Da questo momento si ha accesso a tutte le bollette (pagate e non). Si riceveranno bollette e fatture in formato elettronico.
  • Si può quindi procedere al pagamento della bolletta tramite carta di credito. Senza commissioni.

Addebito diretto

Lo conosciamo tutti come Rid e ci permette di abbattere i costi delle commissioni. L’addebito diretto sul conto permette di risolvere il problema degli smemorati che dimenticano di pagare costantemente tutto, perché il giorno stesso in cui ci arriva la bolletta, questa si paga automaticamente e senza muovere un dito. I soldi vengono prelevati automaticamente dal nostro conto. Evitiamo così interessi di mora per il riardo nel pagamento e soprattutto evitiamo di pagare le odiate commissioni.

Banche convenzionate

Molte banche offrono il servizio gratuito di pagamento bollette ai propri clienti. Sono istituti convenzionati che hanno eliminato i costi delle commissioni. Conviene quindi fare un rapido controllo e chiedere alla propria banca se c’è la possibilità di pagare la bolletta senza commissioni presso i suoi sportelli.

note

Autore immagine: Pixabay 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI