Lavoro e Concorsi | Articoli

Concorso giudici di pace 2018: pubblicati i bandi

14 Febbraio 2018 | Autore:


> Lavoro e Concorsi Pubblicato il 14 Febbraio 2018



Concorso 2018 per giudici di pace e vice procuratori onorari: tutto quello che c’è da sapere.

Pubblicati in Gazzetta Ufficiale [1] i bandi di concorso per la nomina di magistrati onorari (giudici di pace e vice procuratori) nei vari distretti di Corte d’Appello.  Le domande di nomina a giudice onorario di pace e vice procuratore onorario possono essere presentate dal 13 febbraio 2018 al 15 marzo 2018.

Per presentare la domanda è necessario effettuare preliminarmente la registrazione. E’ possibile presentare domanda per un solo distretto di Corte d’Appello.

Le graduatorie relative alle nomine di giudici onorari di pace e di vice procuratori onorari saranno consultabili successivamente alla scadenza del termine per la presentazione delle domande, sul sito del Consiglio Superiore della Magistratura.

Di seguito le domande più frequenti sui bandi di concorso per magistrati onorari.

Indice

Qual è il termine ultimo per la presentazione della domanda?

Il termine scade alle ore 24:00 del 15 MARZO 2018.

Posso presentare la domanda di nomina in forma cartacea depositandola in Corte di Appello?

La domanda deve essere inviata esclusivamente per via telematica utilizzando l’apposito modulo (FORM) disponibile sul sito internet del Consiglio superiore della magistratura (ex art. 3 del bando di concorso).

Posso fare domanda per più distretti di Corte di Appello?

No, l’art. 7 del bando di concorso prevede che si possa fare domanda per un solo distretto di Corte di Appello e per un massimo di tre uffici giudiziari del medesimo distretto.

Per lo stesso distretto di Corte di Appello posso fare la domanda sia per vice procuratore onorario sia per giudice onorario di pace?

Si purché le sedi scelte siano un massimo di tre.

E’ possibile cambiare distretto una volta inviata la domanda?

E’ possibile solo se, entro i termini di presentazione della domanda, si revoca la domanda precedentemente trasmessa. Senza revoca espressa sarà valutata la prima domanda inviata (ex art. 7, comma 5 del bando di concorso).

Ho già inviato la domanda di nomina ma vorrei sostituire una delle sedi. Posso farlo?

Si. In caso di più domande inviate per lo stesso distretto, verrà presa in considerazione quella inviata per ultima.

Devo allegare alla domanda le certificazioni attestanti i titoli di preferenza posseduti?

Non è necessario. I titoli vengono dichiarati ai sensi del DPR 445/2000 s.m.i. compilando il form di domanda. L’Amministrazione effettuerà controlli anche a campione al fine di verificare la veridicità delle dichiarazioni rese.

Ho già svolto in passato le funzioni onorarie (giudice onorario di tribunale) per più di quattro anni. Posso fare la domanda per vice procuratore onorario?

Non può essere conferito l’incarico di magistrato onorario a coloro che hanno già svolto per più di quattro anni, anche non consecutivi, le funzioni giudiziarie onorarie (giudice onorario, giudice di pace e vice procuratore onorario).

Ho svolto in passato le funzioni di vice procuratore onorario per un periodo inferiore ai quattro anni. Posso fare la domanda per vice procuratore onorario?

Si. Può fare la domanda sia per vice procuratore onorario sia per giudice onorario di pace; tuttavia, ai fini del computo della durata complessiva dell’incarico (Nomina e conferma – otto anni -) verranno prese in considerazione anche le funzioni giudiziarie onorarie precedentemente svolte.

Posso indicare quale titolo di preferenza l’attività di praticante avvocato?

No. Costituisce titolo di preferenza, unicamente l’esercizio, anche pregresso, per almeno un biennio, della professione di avvocato a decorrere dalla data di iscrizione all’Albo degli Avvocati.

Ho conseguito il diploma di specializzazione per le professioni legali. Costituisce titolo di preferenza per la nomina a magistrato onorario?

Risposta: No. I titoli di preferenza sono quelli espressamente previsti dal decreto legislativo 13 luglio 2017, n. 116.

Ho svolto le funzioni di pubblico ministero in udienza in qualità di delegato del Procuratore della Repubblica in quanto iscritto al secondo anno della Scuola di specializzazione per le professioni legali. Costituisce titolo di preferenza per la nomina a magistrato onorario?

No, in quanto le stesse non attribuiscono a chi le svolge lo status di magistrato onorario (ex art. 4, comma 7 del bando di concorso).

Sono un avvocato. Posso presentare domanda di nomina per un ufficio giudiziario presso il quale svolgo la professione forense?

Si, perché nella domanda di nomina si sottoscrive l’impegno a rimuovere le cause d’incompatibilità. La disciplina delle incompatibilità, tra l’incarico di magistrato onorario e la professione forense è rinvenibile agli artt. 5 del decreto legislativo 13 luglio 2017, n. 116 e 9 del bando di concorso.

note

[1] Gazzetta ufficiale, Serie Concorsi ed Esami, del 13 febbraio 2018.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

2 Commenti

  1. Un eventuale periodo di attività professionale svolta in qualità di praticante abilitato può essere indicata quale titolo idoneo?

  2. ho provato a generare la domanda per l’iscrizione al bando per giudice di Pace, ma non ha funzionato nulla. Il sito è vecchio e obsoleto, manca qualsiasi responsabile che possa intervenire in caso di necessita sul sistema. E’ una vergogna che questo accada nella magistratura. Come è possibile che non si possa predisporre un sistema idoneo. Sono indignato.
    Roberto

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI