Diritto e Fisco | Articoli

Il fisco può attaccare la donazione nonni nipoti?

17 Febbraio 2018
Il fisco può attaccare la donazione nonni nipoti?

Mia madre è malata e vorrebbe con mio padre donare le due case di proprietà, una abitazione principale l’altra seconda casa, a noi due figlie. Io ho dei debiti con Equitalia (anche se rateizzati). Se la donazione viene fatta a mia figlia minorenne, Equitalia la può revocare o impugnare? È forse meglio fare testamento?

La donazione delle case di proprietà dai nonni ai nipoti sembra la soluzione che più si appresta asalvaguardare gli interessi del patrimonio immobiliare della famiglia.

Difatti, in questo caso, Agenzia Entrate Riscossione non potrebbe contestare quel passaggio poiché non legittimata aindagare sulle volontà della madre della lettrice che, se priva di debiti, è libera di donare gli immobili di suaproprietà a chi le pare e piace.

Gli unici autorizzati a contestare questi trasferimenti sarebbero gli eredi legittimi, poiché inquesto caso ci sarebbe una lesione della quota legittima.

Difatti, una volta intervenuta la morte di una persona, le donazioni fatte in vita (escluse quelle dimodico valore) rientrano nel calderone dell’asse ereditario e vanno a formare, insieme agli altribeni rimasti di proprietà del de cuius, l’eredità di quest’ultimo.

Pertanto, tra cent’anni, quando la madre della lettrice non sarà più in vita, gli eredi legittimi potrannocontestare questo passaggio, proponendo un’azione legale per lesione della legittima.

Ma, se tutti gli eredi sono concordi con questo trasferimento (o se non ci sono altri erediall’infuori della lettrice e di suasorella), allora nessun problema potrà porsi tra la stessa e la donazione inoggetto.

Articolo tratto dalla consulenza resa dall’avv. Salvatore Cirilla



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube