HOME Articoli

Lo sai che? Revisione auto: ogni quanti anni?

Lo sai che? Pubblicato il 15 febbraio 2018

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 15 febbraio 2018

Un’agile guida per conoscere le scadenze stabilite dalla legge per procedere alla revisione del proprio autoveicolo senza rischiare sanzioni 

Se ci si domanda ogni quanti anni fare la revisione auto la risposta è che la prima revisione dell’autoveicolo va fatta entro il quarto anno dall’immatricolazione, mentre le successive revisioni vanno fatte ogni due anni.

Quali sono le scadenze per la revisione dell’auto?

A chi chiede ogni quanti anni fare la revisione auto la risposta fornita dalla legge [1] è la seguente:

  • deve essere disposta entro quattro anni dalla data di prima immatricolazione e successivamente ogni due anni, la revisione delle autovetture, degli autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva a pieno carico non superiore a 3,5 tonnellate e degli autoveicoli per trasporto promiscuo.

La prima revisione va effettuata entro l’ultimo giorno del mese di immatricolazione e le successive entro l’ultimo giorno dello stesso mese nel quale è stata eseguita la prima revisione.

Per esempio: se la nostra auto è stata immatricolata il 3 febbraio 2018, la prima revisione andrà effettuata entro il 28 febbraio 2022, mentre le successive revisioni andranno effettuate entro il 28 febbraio 2024, poi entro il 28 febbraio 2026, e così via.

Per completezza diremo che, invece, deve essere eseguita ogni anno la revisione dei veicoli destinati al trasporto di persone con numero di posti superiore a nove compreso quello del conducente, degli autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, dei rimorchi di massa complessiva a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate, dei taxi, delle autoambulanze, dei veicoli adibiti a noleggio con conducente e dei veicoli atipici.

La prima revisione dell’auto va eseguita entro il quarto anno dalla prima immatricolazione

Dove va fatta e quanto costa la revisione?

La revisione dell’auto può essere eseguita presso la locale sede della Motorizzazione civile (prenotando anche on line la relativa operazione), oppure, come molto più spesso accade, presso una delle moltissime officine autorizzate.

I costi dell’operazione sono stabiliti dal ministero competente e, ad oggi, ammontano ad euro 45 se la revisione è eseguita presso la Motorizzazione civile, altrimenti è pari ad euro 66,88 se l’operazione viene fatta svolgere presso le officine private autorizzate.

La revisione dell’auto può svolgersi presso la Motorizzazione o presso un’officina autorizzata

Quali sono i controlli che devono essere effettuati durante la revisione?

I controlli che vanno effettuati durante le operazioni di revisione sono i seguenti:

  • pneumatici: deve esserne verificato il tipo e se corrispondono alle indicazioni contenute nella carta di circolazione, deve essere verificata la ruota di scorta, deve essere controllata l’usura e la convergenza;
  • vetri: deve esserne controllata l’integrità e l’omologazione;
  • cinture di sicurezza: deve esserne verificata l’integrità, l’efficienza e l’omologazione;
  • numero del telaio: deve esserne verificata la corrispondenza a quello indicato sulla carta di circolazione;
  • targa anteriore e posteriore: deve esserne controllata l’integrità e la corrispondenza con quelle indicate nella carta di circolazione;
  • impianto elettrico: deve esserne verificata l’integrità e l’efficienza;
  • fari: deve esserne provata la regolazione;
  • freni: deve esserne verificata l’efficienza e controllata l’usura delle pastiglie;
  • rumorosità: la struttura che effettua la revisione deve verificare che rientri nei limiti indicati sulla carta di circolazione;
  • fumi: si deve verificare che rientrino nei limiti previsti dalle norme vigenti;
  • giochi e sospensioni: si deve controllarne l’integrità e l’efficienza;
  • carrozzeria: occorre accertarne l’integrità e l’assenza di ruggine;
  • triangolo: verificarne la presenza.

La revisione prevede anche la verifica della rumorosità

Quali sanzioni per le auto non revisionate?

La legge [2] stabilisce che chiunque circola con auto non sottoposta a revisione è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da 168 a 674 euro.

Questa sanzione è raddoppiabile in caso di più revisioni omesse.

Una volta che gli organi di polizia stradale abbiano accertato la mancanza di revisione, il veicolo sarà sospeso dalla circolazione e sarà autorizzato a circolare solamente per essere condotto presso il più vicino luogo dove poter essere immediatamente sottoposto a revisione.

Se, invece, il proprietario o il conducente dovesse circolare con un veicolo sospeso dalla circolazione (in attesa dell’esito della revisione), la sanzione sarà pari ad un importo tra i 1.941 euro e i 7.767 euro oltre al fermo amministrativo per 90 giorni.

Infine, nel caso di violazioni reiterate degli obblighi di revisione, la sanzione accessoria non sarà il fermo, ma la confisca (il proprietario, cioè, sarà privato definitivamente del mezzo).

Se l’auto non è revisionata, le sanzioni possono arrivare fino alla confisca del veicolo

note

[1] Art. 80 cod. str.

[2] Art. 80 cod. str.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI